Clicca qui per scaricare

Ambiti e limiti della tutela multilivello dei diritti fondamentali in alcuni recenti indirizzi della Corte di giustizia europea
Titolo Rivista: CITTADINANZA EUROPEA (LA) 
Autori/Curatori: Silvio Gambino 
Anno di pubblicazione:  2015 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  40 P. 63-102 Dimensione file:  153 KB
DOI:  10.3280/CEU2015-001003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’articolo, incentrato sulle dinamiche evolutive del processo di integrazione europea alla luce del riconoscimento del valore giuridico della Carta dei diritti fondamentali dell’Unione, prende in esame le problematiche relative al rapporto fra primato del diritto dell’Unione e diritto costituzionale nazionale, evidenziando opportunità e limiti dei diritti di cittadinanza europea alla luce delle innovative disposizioni sancite nell’art. 53 della Carta. Queste disposizioni, prevedendo forme di protezione dei diritti e delle libertà secondo lo standard di protezione più elevato "pro individuo" quale previsto nelle costituzioni nazionali, nel diritto dell’Unione e nella CEDU ("multilevel contitutionalism"), lasciano aperta la questione concernente la pretesa "primauté" generalizzata del diritto dell’Unione sul diritto costituzionale nazionale riguardo agli stessi principi e diritti fondamentali, come dimostrano alcuni noti casi giurisprudenziali in materia di rapporti fra libertà economiche al livello europeo e corrispondenti libertà/diritti costituzionali nazionali, così come in materia di mandato di arresto europeo


Silvio Gambino, in "CITTADINANZA EUROPEA (LA)" 1/2015, pp. 63-102, DOI:10.3280/CEU2015-001003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche