Clicca qui per scaricare

Forma di governo e collettività locali nella Costituzione tunisina del 2014
Titolo Rivista: CITTADINANZA EUROPEA (LA) 
Autori/Curatori: Aristide Canepa 
Anno di pubblicazione:  2015 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  17 P. 123-139 Dimensione file:  63 KB
DOI:  10.3280/CEU2015-001005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Sullo sfondo della necessità sempre più sentita di un dialogo tra i paesi europei e islamici (almeno quelli più vicini al continente), il lavoro analizza i tratti salienti della forma di governo e delle autonomie locali previste nella Costituzione tunisina del 2014. L’analisi della forma di governo semi-presidenziale tunisina si incentra soprattutto sui complessi equilibri tra Parlamento, Capo del Governo e Presidente della Repubblica, evidenziando i caratteri innovativi del testo costituzionale, ma anche le estese possibilità di conflitto istituzionale tra gli organi costituzionali di vertice. L’analisi della disciplina del decentramento rileva le importanti innovazioni introdotte dal testo del 2014, ma evidenzia anche i rischi derivanti dai grandi margini di manovra lasciati al legislatore nell’attuazione concreta del disegno autonomico


Aristide Canepa, in "CITTADINANZA EUROPEA (LA)" 1/2015, pp. 123-139, DOI:10.3280/CEU2015-001005

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche