Clicca qui per scaricare

Apprendimento e inconscio: il costrutto di competenze
Titolo Rivista: EDUCAZIONE SENTIMENTALE 
Autori/Curatori: Giuseppe Varchetta 
Anno di pubblicazione:  2015 Fascicolo: 24 Formazione e inconscio Lingua: Italiano 
Numero pagine:  28 P. 68-95 Dimensione file:  151 KB
DOI:  10.3280/EDS2015-024006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il contributo, per rinforzare l’ipotesi di una relazione sistemica tra apprendimento e inconscio, sostiene l’esigenza che tale prospettiva abbia dei riferimenti capaci di aiutare a reggere lo spessore di tale sfida. Il primo di tali riferimenti è la prospettiva dell’organizing rispetto a quella dell’organization; la seconda è quella di adottare come riferimento professionale del formare il costrutto di competenza in un approccio tuttavia di tipo fenomenologico e costruttivistico. Nella parte finale del contributo la competenza interpretata come "intermedietà" e come "presente esteso" viene proposta all’interno di un modello contenente le prospettive dello stupore, della cura, dell’ascolto, dell’attenzione e della capacità negativa


Keywords: Unconscious and learning, organizing, competence, stupor, caring, listening, attention, negative capability

  1. AA.VV., a cura di (2011). La svolta relazionale. Milano: Cortina.
  2. Bion W.R. (1962). Apprendere dall’esperienza. Roma: Armando, 1972.
  3. Bion W.R. (1970). Attenzione e interpretazione. Roma: Armando, 1973.
  4. Bonazzi G. (1999). Dire fare pensare. Decisioni e creazione di senso nelle organizzazioni. Milano: Franco Angeli.
  5. Bresciani P.G., a cura di (2012). Capire la competenza. Milano: FrancoAngeli.
  6. Camuffo A. (2000). Il valore delle competenze. Sviluppo & Organizzazione, 178.
  7. Cavarero A. (2009). Presentazione a: Butler Judith (1987), Soggetti di desiderio. Bari: Laterza.
  8. Celan P. (1983). La verità sulla poesia. Torino: Il Meridiano, Einaudi, 1993.
  9. Cepollaro G.L. (2008). Le competenze non sono cose. Milano: Guerini e Associati.
  10. Cepollaro G. L. e Varchetta G. (2014). La formazione tra realtà e possibilità. I territori della betweenness. Milano: Guerini Next.
  11. Civitarese G. (2008). L’intima stanza. Milano: Borla.
  12. Civitarese G. (2011). La violenza delle emozioni. Roma: Cortina.
  13. Civitarese G. (2014). I sensi e l’inconscio. Borla, Roma
  14. Contesini S. (2012). Il “progetto” nel bilancio di competenze. In: Bresciani P.G., a cura di, Capire la competenza. Milano: FrancoAngeli.
  15. Cornish S. (2011). Negative Capability and Social Work: Insights from Keats, Bion and Business. Journal of Social Work Practice, 25 (2)., DOI: 10.1080/02650533.2011.554974
  16. Di Paola F. (1995). Il tempo della mente. Saggio sul pensiero di Wilfred Bion. Ripatransone (AP): Sestante.
  17. Fabbri D. (2011). Costruire e costruirsi. In: Amietta P.L., Fabbri D., Munari A., Trupia P., I destini cresciuti. Quattro percorsi nell’apprendere adulto. Milano: FrancoAngeli.
  18. Fagioli E. (1998). L’ambigua trasparenza. In: IF –Itinerari Filosofici, II.
  19. Frega R. (2008). Una logica per il giudizio di pratica. In: John Dewey (1909), Logica sperimentale. Teoria naturalistica della conoscenza e del pensiero. Macerata: Quod libet.
  20. Fontana A. e Varchetta G. (2008). Bersek skill e leadership del riconoscimento: organizzazioni che “aggrediscono”, leader che riconoscono. Sviluppo & Organizzazione, 232.
  21. Freud S. (1910). La prospettiva futura della terapia psicoanalitica. Opere VI. Torino: Boringhieri, 1974.
  22. Freud S. (1912). Consigli al medico nel trattamento psicoanalitico. Opere VI. Torino: Boringhieri, 1974
  23. Fusini N. (1984). Introduzione. In: Keats J. (1817), Lettere sulla poesia. Milano: Feltrinelli, 1984.
  24. Galimberti F. (2000). Wilfred R. Bion. Milano: Bruno Mondadori. Gargani A.G. (1986). Il passaggio dalla verità al senso della verità. In: Barbieri G. e Vidali P., Metamorfosi. Dalla verità al senso della verità. Bari: Laterza.
  25. Gargani A.G. (1999). Il filtro creativo. Bari: Laterza.
  26. Garofalo D. (2006). Riconoscimento e psicanalisi. Roma: Borla.
  27. Gherardi S. (2000). La pratica quale concetto fondante di un rinnovamento nello studio dell’apprendimento organizzativo. Studi Organizzativi 1, 1.
  28. Harris Williams, M. (2010). Lo sviluppo estetico. Roma: Borla, 2012.
  29. Hegel G.W.F. (1807). Fenomenologia dello spirito. Milano: Bompiani, 2000.
  30. Honneth A. (2001). Lotta per il riconoscimento. Milano: Il Saggiatore, 2002.
  31. Keats J. (1817). Lettere sulla poesia. Milano: Feltrinelli, 1984.
  32. Lanzara G.F. (1993). La capacità negativa. Bologna: Il Mulino.
  33. Lingiardi Gazzillo (2012). Prefazione. In: Harris Williams M., Lo sviluppo estetico. Roma: Borla, 2012.
  34. Lipari D. (2007). Metodi della formazione “oltre l’aula”: apprendere nella comunità di pratica. In: Montedoro C., Pepe D., La riflessività nella formazione: modelli e metodi. Roma: Isfol.
  35. Magatti P. (2015) “Formazione, trasformazioni e campo analitico”, in questo stesso volume.
  36. Meltzer D. (1978). Lo sviluppo kleiniano. Roma: Borla, 1982.
  37. Morelli U. (2006). Conflitto. Roma: Meltemi.
  38. Morelli U. (2012). Eppur si crea (…) sette appunti sulla creatività e l’innovazione nell’apprendimento e nell’innovazione. FOR Rivista per la formazione, 87.
  39. Napolitani D. (2010). Antropsicoanalisi tra scienza etica e isteria. Rivista Italiana di Gruppo analisi, XXIV, I.
  40. Napolitani D. (2011). Identità: un’ossessione. Rivista Italiana di Gruppoanalisi, XXV, I.
  41. Odgen T.H. (1989). Il limite primigenio dell’esperienza. Milano: Astrolabio, 1992.
  42. Oliva S. (1987). Note sull’osservazione psicoanalitica secondo W. Bion. In: C. Neri, A. Correale, & P. Fadda (eds.), Letture Bioniane. Roma: Borla.
  43. Orsenigo A. (2011). Organizzare servizi che curano. Animazione Sociale, 253.
  44. Pagliarani L. (1985). Il coraggio di Venere. Milano: Cortina, 2003.
  45. Pagliarani L. (1985). Scheda 314, archivio Fondazione Luigi (Gino) Pagliarani.
  46. Pagliarani L. (1993), Metodologia dell’analisi del contro transfert istituzionale: approdo e problemi. In: Bortoloso M., a cura di, L’inconscio organizzativo, analisi del controtransfert istituzionale. Milano:Guerini e Associati, Milano. E in: Forti D. e Natili F., a cura di, Luigi (Gino) Pagliarani, Saggi scelti. Milano: Guerini e Associati.
  47. Pettenati R. (2002-2003). Una teoria dell’intersoggettività. La società degli individui, 17, VI
  48. Racker H. (1968). Studi sulla tecnica psicanalitica. Roma: Armando, 1970.
  49. Remotti F. (2011). L’ossessione identitaria. Rivista Italiana di Gruppoanalisi, XXV, I.
  50. Ricoeur P. (2004). Percorsi del riconoscimento. Milano: Cortina, 2005.
  51. Rovelli C. (2014). La realtà non è come ci appare. Milano: Cortina.
  52. Ruffini C.M. e Sarchielli V. (2012). Approccio sequenziale o narrativo? La consulenza di processo nel bilancio di competenze. In: Bresciani P.G., a cura di, Capire la competenza. Milano: Franco Angeli.
  53. Shakespeare W. (1605-1606). Re Lear. Milano: Mondadori, 1974.
  54. Sini C. (1989). Il silenzio e la parola. Genova: Marietti.
  55. Varchetta G. (2001). Il metodo delle competenze: l’organizzazione può diventare casa tua.
  56. In: Cepollaro G.L., a cura di, Competenza e Formazione. Milano: Guerini e Associati.
  57. Varchetta G. (2007). Il concetto di relazione: difficoltà e incertezze dei modelli organizzativi e formativi nella società globale. In: Montedoro C., Pepe D., a cura di, La riflessività nella formazione: modelli e metodi. Roma: Isfol Varela F., Thompson E., Rosch E. (1991). La via di mezzo della conoscenza. Milano: Feltrinelli,
  58. 1992.
  59. Vino A. (2001). Sapere pratico. Milano: Guerini e Associati.
  60. Weber C. (2005). Dentro l’ambiguità. Un contributo di psicologia politica. Postfazione a:
  61. Butler J. (1997), La vita psichica del potere. Roma: Meltemi.
  62. Weick K. (1969, 1979). Organizzazione. Torino: Isedi, 1993.
  63. Weick K. (1995). Senso e significato nell’organizzazione. Milano: Cortina, 1997.
  64. Zambrano M. (1950). Il sogno creatore. Milano: Bruno Mondadori, 2002.
  65. Zambrano M. (1977). I chiari del bosco. Milano: Feltrinelli, 1991.

Giuseppe Varchetta, in "EDUCAZIONE SENTIMENTALE" 24/2015, pp. 68-95, DOI:10.3280/EDS2015-024006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche