Clicca qui per scaricare

Politiche di emancipazione femminile nel Ghana coloniale
Titolo Rivista: MONDO CONTEMPORANEO 
Autori/Curatori: Alessandra Brivio 
Anno di pubblicazione:  2015 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  27 P. 15-41 Dimensione file:  120 KB
DOI:  10.3280/MON2015-002002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il saggio prende in esame alcuni processi che si svolsero nei tribunali coloniali in Ghana nei mesi immediatamente successivi alla proclamazione di due ordinanze: la Gold Coast Slave-Dealing Abolition Ordinance e la Gold Coast Emancipation Ordinance (1874). L’obiettivo è mostrare i tentativi e le strategie che le donne in condizione di schiavitù misero in atto per cercare di modificare il proprio stato. Tra i maggiori ostacoli al loro effettivo processo di emancipazione vi furono le strutture di potere tradizionali e le politiche coloniali, che avevano convenienza nel mantenere le donne in condizioni di dipendenza. Consolidare una certa idea di famiglia tradizionale garantiva infatti la stabilità e il perdurare del dominio coloniale e dello sfruttamento del lavoro femminile. La costruzione del "matrimonio tradizionale", come categoria immutabile e astorica, e la logica del debito che pareva intrinseca all’istituzione del "prezzo della sposa" impedivano alle donne che cercavano di allontanarsi dai loro mariti e padroni di emanciparsi effettivamente da uno stato di dipendenza a cui il debito le riconduceva.


Keywords: Ghana, schiavitù, pegno, emancipazione, matrimonio, genere

Alessandra Brivio, in "MONDO CONTEMPORANEO" 2/2015, pp. 15-41, DOI:10.3280/MON2015-002002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche