Clicca qui per scaricare

Operai cassintegrati e rappresentanza sindacale: il caso di una grande impresa metalmeccanica meridionale
Titolo Rivista: SOCIOLOGIA DEL LAVORO  
Autori/Curatori: Francesco Pirone 
Anno di pubblicazione:  2015 Fascicolo: 140 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  15 P. 33-47 Dimensione file:  111 KB
DOI:  10.3280/SL2015-140003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’articolo analizza gli effetti della crisi sul lavoro industriale, focalizzandosi sulla condizione degli operai che con elevata frequenza hanno beneficiato della Cassa integrazione guadagni (CIG) e sulle implicazioni che cio ha avuto per la rappresentanza sindacale. L’articolo si focalizza su questo fenomeno a partire dai risultati di un’inchiesta che ha riguardato una fabbrica di motori nel Mezzogiorno. La ricerca approfondisce la vulnerabilizzazione del lavoro operaio che si esprime con la riduzione salariale e il peggioramento delle condizioni di vita delle famiglie degli operai (crescita dell’incidenza della deprivazione materiale e indebitamento), ma anche attraverso il deterioramento delle condizioni occupazionali e la intensificazione dello sfruttamento sul lavoro. Emerge una condizione tipica di lavoratori mid-siders che definisce un diverso orientamento verso i sindacati e nuove aspettative di rappresentanza sindacale.


Keywords: Operai, cassa integrazione, condizioni di lavoro, vulnerabilita sociale, rappresentanza sindacale

  1. Accornero A. (2000). Era il secolo del lavoro. Bologna: il Mulino.
  2. Alacevich F., a cura di (1986). Cassintegrati in Toscana. Firenze: Regione Toscana.
  3. Ambrosini M., Beccalli B. (2000). Lavoro e nuova cittadinanza. Cittadinanza e nuovi lavori. Introduzione. Sociologia del lavoro, 80: 7-28.
  4. Barbano F., a cura di (1987). L’ombra del lavoro. Milano: FrancoAngeli.
  5. Bauman Z. (2004). Lavoro, consumismo e nuove povertà. Troina: Citta Aperta.
  6. Bavaro V. (2010). Contrattazione collettiva e relazioni industriali nell’“archetipo” Fiat di Pomigliano. Quaderni di Rassegna Sindacale - Lavori, 3: 337-354.
  7. Berta G. (2011). Fiat-Chrysler e la deriva dell’Italia industriale. Bologna: il Mulino.
  8. Bonazzi G., a cura di (1987). L’espulsione tutelata. Torino: Ires Piemonte.
  9. Bonazzi G. (1993). Il tubo di cristallo. Bologna: il Mulino.
  10. Bubbico D. (2014). Radiografiat. Roma: Meta.
  11. Castel R. (1995). Les métamorphoses de la question sociale. Parigi: Fayard.
  12. Cerruti G., Rieser V. (1991). Fiat: qualità totale e fabbrica integrata. Roma: Ediesse.
  13. Como E. (2008). La classe operaia non e andata in paradiso. Quaderni di Rassegna Sindacale - Lavori, 4: 111-125.
  14. Cristofori C., a cura di (2009). Operai senza classe. Milano: FrancoAngeli.
  15. CRS (2011). Nuova Panda schiavi in mano. Roma: DeriveApprodi.
  16. De Vincenzi R., Irano A., Sorcioni M., a cura di (2014). Ammortizzatori sociali in deroga e politiche attive del lavoro. Vol. 1 e 2. Roma: Isfol e Italia Lavoro Spa.
  17. Della Rocca G. (2015). Produttivita e qualita del lavoro modi e dilemmi. Quaderni di Rassegna Sindacale - Lavori, 2: 117-130.
  18. Dell’Aringa C. (2011). Disoccupazione strutturale e labour hoarding. Un confronto internazionale. Osservatorio Isfol, 1: 11-30.
  19. Dell’Aringa C., Negrelli S., a cura di (2005). Le relazioni industriali dopo il 1993. Milano: FrancoAngeli.
  20. Gallino L. (2007). Il lavoro non è una merce. Bari-Roma: Laterza.
  21. Lazzarato M. (2012). La fabbrica dell’uomo indebitato. Roma: DeriveApprodi.
  22. Leonardi S. (2010). Gli accordi separati: un vulnus letale per le relazioni industriali. Quaderni di Rassegna Sindacale - Lavori, 3: 355-369.
  23. Leonardi S. (2015). Il Wcm alla Fiat: quali implicazioni per le condizioni di lavoro e le relazioni industriali. Quaderni di Rassegna Sindacale - Lavori, 2: 131-142.
  24. Magatti M., De Benedittis M. (2006). I nuovi ceti popolari. Milano: Feltrinelli.
  25. Meo A. (2013). Operai in cassa integrazione. Vulnerabilita e impoverimento. Rassegna Italiana di Sociologia, LIV, 2: 253-278., 10.1423/7414DOI: 10.1423/7414
  26. Mingione E. (1991). Fragmented Societies. Cambridge: Basil Blackwell.
  27. Morlicchio E. (2012). Sociologia della povertà. Bologna: il Mulino.
  28. Patta G.P. (2009). Crisi? Per chi? Il lavoro dimenticato. Roma: Ediesse.
  29. Pugliese E. (2008). L’inchiesta tra ricerca scientifica e pratica sociale. In:
  30. Pugliese E., a cura di, L’inchiesta sociale in Italia. Roma: Carocci.
  31. Pugliese E., Rebeggiani E. (2004). Occupazione e disoccupazione in Italia. Roma: Lavoro.
  32. Rebaudengo P. (2015). Nuova regole in fabbrica. Bologna: il Mulino.
  33. Rebeggiani E. (1988). Disoccupazione industriale e Cassa integrazione. Napoli: Liguori.
  34. Revelli M. (2010). Poveri, noi. Torino: Einaudi.
  35. Saraceno C. (2015). Il lavoro non basta. Milano: Feltrinelli.
  36. Sgritta G.B., a cura di (2010). Dentro la crisi. Milano: FrancoAngeli.
  37. Standing G. (2009). Work after Globalization. Cheltenham: Elgar.
  38. Womack J.P., Jones D.T., Roos D. (1990). The Machine That Changed the World. New York: Rawson Associates.
  39. Yin R.K. (2014). Case Study Research. London: Sage.

Francesco Pirone, in "SOCIOLOGIA DEL LAVORO " 140/2015, pp. 33-47, DOI:10.3280/SL2015-140003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche