Clicca qui per scaricare

L’importanza di essere riconosciuti lavoratori. Gli immigrati irregolari e l’accesso ai diritti di cittadinanza
Titolo Rivista: SOCIOLOGIA DEL LAVORO  
Autori/Curatori: Mattia Vitiello 
Anno di pubblicazione:  2015 Fascicolo: 140 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  15 P. 205-219 Dimensione file:  104 KB
DOI:  10.3280/SL2015-140014
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’articolo affronta la questione dell’accesso degli immigrati irregolari al sistema italiano dei diritti di cittadinanza partendo dal punto di vista del mercato del lavoro e della loro collocazione lavorativa. Quest’ultima e la rappresentanza sindacale rappresentano i presupposti da cui l’immigrato puo avviare il percorso di riconoscimento sociale e giuridico, propedeutico all’ingresso nel sistema dei diritti di cittadinanza. Il nostro intento e quello di combinare le conoscenze in merito ai processi reali di inclusione degli immigrati irregolari con le analisi sulle politiche di immigrazione. Saranno presi in considerazione, oltre alle norme e alle istituzioni giuridiche formali, soprattutto le pratiche di implementazione di questi regolamenti.


Keywords: Immigrazione irregolare, integrazione lavorativa, conflitto

  1. Amaturo E., de Filippo E., Strozza S. (2010). Integrazione degli immigrati. Indagine nel territorio del comune di Napoli. Napoli.
  2. Ambrosini M. (2001). La fatica di integrarsi. Bologna: il Mulino.
  3. Ambrosini M. (2013). Irregular Immigration and Invisible Welfare. Basingstoke: Palgrave.
  4. Anastasia B., Bragato S., Rasera M. (2004). Dopo la grande regolarizzazione del 2002. Percorsi lavorativi degli immigrati e impatto sul mercato del lavoro. In: Barbagli M., a cura di, Rapporto sugli immigrati in Italia. Roma: Ministero dell’Interno.
  5. Baldwin-Edwards M. (2004). Immigrants and the Welfare State in Europe. In: Massey D.S., Taylor J.E., eds., International migration. Oxford: Oxford University press.
  6. Biondi Dal Monte F. (2013). I diritti fondamentali degli stranieri tra discrezionalita del legislatore e sindacato costituzionale. In: Rossi E., Biondi Dal Monte F., Vrenna M., a cura di, La governance dell’immigrazione. Bologna: il Mulino.
  7. Biswas D., Toebes B., Hjern A., Ascher H., Norredam M. (2012). Access to health care for undocumented migrants from a human rights perspective: A comparative study of Denmark, Sweden, and the Netherlands. Health and human rights, 2: 49-60.
  8. Bommes M., Geddes A. (2000). Immigration and Welfare: Challenging the Borders of the Welfare State. London: Routledge.
  9. Bonifazi C. (2007). L’immigrazione straniera in Italia. Bologna: il Mulino.
  10. Bonifazi C. et al. (2009). The Italian transition from emigration to immigration country. Roma: Working Paper IRPPS-CNR.
  11. Borjas G. (2001). Heaven’s door. Immigration policy and American economy. Pricenton: University press, Princenton.
  12. Calvanese F., Pugliese E. (1990). L’immigrazione straniera in Italia. Il caso della Campania. Milano: FrancoAngeli.
  13. Chiuri M.C., Coniglio N., Ferri G. (2007). L’esercito degli invisibili. Bologna: il Mulino.
  14. Conti C., Strozza S. (2006). Lavoratori e lavori sommersi: il quadro attraverso l’ultima regolarizzazione degli stranieri. In: Strozza S., Zucchetti E., a cura di, Il Mezzogiorno dopo la grande regolarizzazione. Milano: FrancoAngeli.
  15. Devillanova C. (2008). Social networks, information and health care utilization: evidence from undocumented immigrants in Milan. Journal of Health Economics, 2: 265-286., 10.1016/j.jhealeco.2007.08.00DOI: 10.1016/j.jhealeco.2007.08.00
  16. Faist T. (1995). Boundaries of Welfare States: Immigrants and Social Rights on the National and Supranational Level. In: Miles R., Thranhardt D., eds., Migration and European Integration: The Dynamics of Inclusion and Exclusion. London: Pinter Publishers.
  17. Hammar T. (1985). European immigration policy. Cambridge: Cambridge University Press.
  18. Honneth A. (2007). Reficazione. Roma: Meltemi.
  19. Honneth A. (2002). Lotta per il riconoscimento. Milano: Il Saggiatore.
  20. Istat (2006). Gli stranieri in Italia: gli effetti dell’ultima regolarizzazione. Roma.
  21. Istat (2015). Gli interventi e i servizi sociali dei comuni singoli e associati. Anno 2012. Roma.
  22. Liu X. (2010). On the macroeconomic and welfare effects of illegal immigration. Journal of Economic Dynamics and Control, 12: 2547-2567., 10.1016/j.jedc.2010.06.03DOI: 10.1016/j.jedc.2010.06.03
  23. Morris L. (2002). Managing migration. Civic stratification and migrants’ rights. London: Routledge.
  24. Nannestad P. (2007). Immigration and welfare states: a survey of 15 years of
  25. research. European Journal of Political Economy, 2: 512-532., 10.1016/j.ejpoleco.2006.08.00DOI: 10.1016/j.ejpoleco.2006.08.00
  26. Pugliese E. (1991). La portata del fenomeno e il mercato del lavoro. In: Macioti M.I., Pugliese E., Gli immigrati in Italia. Roma: Laterza.
  27. Pugliese E. (2006). L’Italia tra migrazioni internazionali e migrazioni interne. Bologna: il Mulino.
  28. Sainsbury D. (2006). Immigrants’ social rights in comparative perspective: welfare regimes, forms of immigration and immigration policy regimes. Journal of European Social Policy, 16(3): 229-244., 10.1177/0958928706065594SayadA.(1999).LaDoubleAbsence.Paris:Seuil.DOI: 10.1177/0958928706065594SayadA.(1999).LaDoubleAbsence.Paris:Seuil.
  29. Simon J.L. (1989). The economic consequences of immigration. Oxford: Basil Blackwell.
  30. Spinelli E. (2005). Immigrazione e servizio sociale. Roma: Carocci.
  31. Strozza S. (2004). Estimates of illegal foreigners in Italy: a review of the literature. International Migration Review, 1: 309-331., 10.1111/j.1747-7379.2004.tb00198.xDOI: 10.1111/j.1747-7379.2004.tb00198.x
  32. Van der Leun J. (2003). Looking for loopholes. Processes of incorporation of illegal immigrants in the Netherlands. Amsterdam: Amsterdam University Press.
  33. Zincone G. (2009). Immigrazione: segnali di integrazione. Bologna: il Mulino.
  34. Zucchetti E. (2004). La regolarizzazione degli stranieri. Milano: FrancoAngeli.

Mattia Vitiello, in "SOCIOLOGIA DEL LAVORO " 140/2015, pp. 205-219, DOI:10.3280/SL2015-140014

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche