Clicca qui per scaricare

Aldo M. Sandulli, prigioniero di guerra in Russia
Titolo Rivista: MONDO CONTEMPORANEO 
Autori/Curatori: Aldo Sandulli 
Anno di pubblicazione:  2015 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  20 P. 139-158 Dimensione file:  90 KB
DOI:  10.3280/MON2015-003006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Lo scritto ricostruisce, tramite ricerche di archivio e interviste a testimoni diretti, un periodo pressoché sconosciuto (quello tra il 1942 e il 1946) della biografia di uno tra i giuristi più noti del Novecento, Aldo M. Sandulli, presidente della Corte costituzionale, senatore, presidente della Rai, accademico delle scienze, professore universitario, avvocato di fama. In quegli anni Sandulli, tenente di artiglieria, fu dapprima impegnato nelle operazioni belliche sul fronte russo e poi per quattro anni prigioniero di guerra. L’articolo descrive le vicende tragiche della ritirata, ricostruendo il percorso di Sandulli e il momento della cattura, e le ancor più sofferte peripezie della lunga prigionia, sino al momento del ritorno in Italia, nel luglio del 1946. La terribile esperienza vissuta svolse certamente un ruolo significativo per il successivo tragitto di Sandulli, in particolare nell’improntare l’intera esistenza di giurista, con rigore, alla tutela dei diritti e delle libertà fondamentali dell’individuo, affinché gli effetti perversi dell’ideologia totalitaria non si riproducessero sul suolo patrio.


Keywords: Seconda guerra mondiale, ritirata di Russia, marce del Davaj, campi di prigionia, storia del diritto costituzionale

Aldo Sandulli, in "MONDO CONTEMPORANEO" 3/2015, pp. 139-158, DOI:10.3280/MON2015-003006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche