Clicca qui per scaricare

Risorse collettive e comunità locali: un approccio storico
Titolo Rivista: ECONOMIA E SOCIETÀ REGIONALE  
Autori/Curatori: Vittorio Tigrino 
Anno di pubblicazione:  2015 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  22 P. 23-44 Dimensione file:  348 KB
DOI:  10.3280/ES2015-003002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il controllo e lo sfruttamento delle risorse ambientali (agro-silvo-pastorali) nel passato è stato a lungo legato a forme di appropriazione di natura collettiva, sia nelle pratiche che nella rivendicazione dei diritti di uso e di possesso. Tali forme sono state poi quasi del tutto cancellate dalle riforme otto e novecentesche, che hanno interessato il diritto di proprietà, il potere politico locale e la gestione economica, tecnica e "ambientale" delle risorse stesse. Il tema dei commons è stato oggetto a partire dagli anni Novanta del Novecento di un dibattito storiografico intenso, che ha visto prevalere una lettura neo-istituzionalista, ma che ha aperto strategie di analisi alternative, spesso legate ad un approccio locale ed analitico. Si farà riferimento brevemente a questo dibattito, e si illustreranno due casi studio in cui la categoria del "collettivo" caratterizza i processi storici di ridefinizione del rapporto tra comunità locali e risorse fino ai nostri giorni, in bilico tra discontinuità e resilienza, per mostrare come essa costituisce la base stessa dell’esistenza di molti dei nostri paesaggi rurali storici.


Keywords: Pratiche collettive, paesaggi rurali, storia dell’ambiente, microstoria, storia dei beni comuni
Jel Code: N50, 013, Q28

  1. Agnoletti M., a cura di (2010). Paesaggi Rurali Storici. Per un catalogo nazionale. Bari: Laterza. Trad. ingl. (2013). Italian Historical Rural Landscapes. Dordrecth-Heidelberg-Londra-York: Springer Verlag.
  2. Agrawal A. (2003). Sustainable Governance of Common-Pool Resources: Context, Methods, and Politics. Annual Review of Anthropology, 32: 243–62,, DOI: 10.1146/annurev.anthro.32.061002.093112
  3. Beltrametti G. (2014), Spazi e diritti collettivi nell’Appennino ligure (XVIII-XX sec.). Tesi di dottorato. Università degli Studi di Genova.
  4. Beltrametti G. e Tigrino V. (2014). Comune, collettivo, sconosciuto. La storia della proprietà collettiva e il paesaggio rurale storico. In: Moneta V. e Parola C., a cura di. Oltre la rinaturalizzazione. Studi di ecologia storica per la riqualificazione dei paesaggi rurali. Sestri Levante: Oltre edizioni.
  5. Bertani A. (1883). Relazione del commissario dott. A. Bertani, deputato al Parlamento, sulla VIII circoscrizione (province di Porto Maurizio, Genova e Massa-Carrara). In: Atti della Giunta per la inchiesta agraria e sulle condizioni della classe agricola, X. Roma: Forzani e C. tipografi del Senato.
  6. Bordone R., Guglielmotti P., Lombardini S. e Torre A., a cura di (2007). Lo spazio politico locale in età medievale, moderna e contemporanea. Alessandria: Editore dell’Orso.
  7. Carestiato N. (2008). Beni comuni e proprietà collettiva come attori territoriali per lo sviluppo locale. Tesi di dottorato. Università degli Studi di Padova.
  8. Carletti F., a cura di (1993). Demani civici e risorse ambientali. Napoli:
  9. Jouvence. Cevasco R., a cura di. (2013). La natura della Montagna. Studi in ricordo di Giuseppina Poggi. Sestri Levante: Oltre edizioni.
  10. Charbonnier P., Couturier P., Follain A. e Fournier P., a cura di (2007). Les espaces collectifs dans les campagnes: XIe-XXIe siècle. Clermont-Ferrand: Presses universitaires Blaise-Pascal.
  11. Corona G. (2010). The Decline of the Commons and the Environmental Balance in Early Modern Italy. In: Armiero M. e Hall M., a cura di. Nature and History in Modern Italy. Athens: Ohio University Press.
  12. Dani A. (2014). Il concetto giuridico di “beni comuni” tra passato e presente. Historia et ius. Rivista di storia giuridica dell’età medievale e moderna, 6. .
  13. Demélas M.-D. e Vivier N., a cura di (2003). Les propriétés collectives face aux attaques libérales (1750-1914). Europe occidentale et Amérique latine. Rennes: Presses Universitaires de Rennes.
  14. De Moor M., Shaw-Taylor L. e Warde P., a cura di (2002). The Management of Common Land in North West Europe, c. 1500-1850. Turnhout: Brepols.
  15. De Moor T. (2012). What Do We Have in Common? A Comparative Framework for Old and New Literature on the Commons. International Review of Social History, 57: 269-290,, DOI: 10.1017/S002085901200020X
  16. De Moor T. (2015). The Dilemma of the Commoners. Understanding the Use of Common Pool Resources in Long-Term Perspective. Cambridge: Cambridge University Press.
  17. Grossi P. (1977). Un altro modo di possedere: l’emersione di forme alternative di proprietà alla coscienza giuridica postunitaria. Milano: Giuffrè.
  18. Hardin G. (1968). The Tragedy of the Commons. Science, 162 (3859): 1243-1248,, DOI: 10.1126/science.162.3859.1243
  19. Ingold A. (2008). Les sociétés d’irrigation: bien commun et action collective. Entreprise et histoire, 50/1: 19-35,, DOI: 10.3917/eh.050.0019
  20. Moreno D. (2010). Liguria. In: Agnoletti M., a cura di (2010).
  21. Nervi P., a cura di (1998). I demani civici e le proprietà collettive. Un diverso modo di possedere, un diverso modo di gestire. Padova: Cedam.
  22. Ostrom E. (2006). Governare i beni collettivi. Venezia: Marsilio. Ed. or. (1990). Governing the Commons: The Evolution of Institutions for Collective Action. Cambridge: Cambridge University Press.
  23. Palmero B. (2007). Una fonte per lo studio del territorio. Il Commissariato agli Usi Civici. Quaderni storici, 125: 549-590,, DOI: 10.1408/25426
  24. Palmero B. (2008). Borgo San Dalmazzo; Roccavione; Valdieri. In: Schedario Storico Territoriale dei Comuni Piemontesi. Torino: Centro In- teruniversitario di Storia Territoriale «Goffredo Casalis», .
  25. Pieraccini M. (2008). A Comparative Legal and Historical Study of the Comons in Italy and England and Wales. Agricoltura – Istituzioni – Mercati, 1: 85-118,, DOI: 10.3280/AIM2008-001007
  26. Raggio O. e Moreno D., a cura di (1992). Risorse collettive. Quaderni storici, numero monografico, 81.
  27. Risso D. (2016). La costante resistenziale della Comunità di Andonno per la tutela del proprio demanio civico, “intervento alla XXI. Riunione scientifica del Centro Studi e Documentazione sui Demani civici e le Proprietà collettive”. Trento, 26-27 Novembre 2015 (di prossima pubblicazione in Archivio Scialoja-Bolla. Annali di studio sulla proprietà collettiva, 1).
  28. Stagno A.M. (2009). Archeologia rurale: spazi e risorse. Approcci teorici e casi di studio. Tesi di Dottorato. Università degli Studi di Genova.
  29. Stagno A.M. e Molinari C. (2010). Orti e castagneti irrigui terrazzati dell’Alta Valle Sturla. In: Agnoletti M., a cura di (2010).
  30. Stagno A.M. (2015). Seasonal settlements and husbandry resources in Ligurian Apennines (17-20 c.). In Collins J., Pearce M. e Nicolis F., a cura di. Summer farms: Seasonal exploitation of the uplands from prehistory to the present. Sheffield: Quinox.
  31. Stagno A.M. e Tigrino V. (2012). Beni comuni, proprietà privata e istituzioni: un caso di studio dell’Appennino ligure (XVIII-XX secolo).
  32. Archivio Scialoja-Bolla. Annali di studio sulla proprietà collettiva, 1: 261-302.
  33. Tigrino V. (2013). Storia di un seminario di storia locale. Edoardo Grendi e il Seminario Permanente di Genova (1989-1999). In: Cevasco R., a cura di (2013).
  34. Tigrino V., Beltrametti G., Rocca M. e Stagno A.M. (2013). Terre collettive e insediamenti in Alta val Trebbia (Appennino Ligure): la definizione della località tra Sette e Novecento. Archivio Scialoja-Bolla. Annali di studio sulla proprietà collettiva, 1: 105-156.
  35. Torre A. (2011). Luoghi. La produzione di località in età moderna e contemporanea. Roma: Donzelli.
  36. Torre A., a cura di (2015). Storia applicata. Quaderni storici, numero monografico, 150.
  37. Torre A e Tigrino V. (2013). Beni comuni e località: una prospettiva storica. Ragion Pratica, 41: 333-346,, DOI: 10.1415/7493

Vittorio Tigrino, in "ECONOMIA E SOCIETÀ REGIONALE " 3/2015, pp. 23-44, DOI:10.3280/ES2015-003002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche