Clicca qui per scaricare

La televisione trasformista: come cambia la tv nell’età della convergenza
Titolo Rivista: SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE  
Autori/Curatori: Aldo Grasso, Anna Sfardini 
Anno di pubblicazione:  2015 Fascicolo: 50 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  7 P. 43-49 Dimensione file:  201 KB
DOI:  10.3280/SC2015-050004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


In the last twenty years, the Italian television environment has changed deeply as a result of the digital revolution and the media convergence: the contemporary television is a complex phenomenon encompassing several changes in consumption practices, in textual features and in the industrial strategies of broadcasters. The essay will explore the principals dynamics that characterize the complex relationship between Tv and its audience today: the proliferation of screens and texts, the multiplicity of production and consumption practices, the variety of touchpoints to connect TV content and viewers.


Keywords: Convergence TV, expanded TV text, brand, technology and access, extended audience

  1. Barra L. (2015), Il palinsesto. Storia e tecnica della programmazione televisiva, Laterza, Roma-Bari.
  2. Bruno M.W. (2009), Neotelevisione. Dalle comunicazioni di massa alla massa di comunicazioni, Rubettino, Soveria Mannelli. Carini S. (2009), Il testo espanso. Il telefilm nell’età della convergenza, Vita e Pensiero, Milano.
  3. Askwith I.D. (2007), Television 2.0. reconceptualizing TV as an Engagement Medium, MS thesis, MIT, Boston.
  4. Ce.R.T.A (a cura di) (2013), Oltre la tv. Piccolo schermo e convergenza, in Grasso
  5. A. (a cura di), Storie e culture della televisione italiana, Mondadori, Milano.
  6. Colombo F. (2015), Introduzione: la Social TV nel sistema digitale, in Colombo F. (a cura di), Social TV. Produzione, esperienza e valore nell’era digitale, Egea, Milano, pp. 1-16.
  7. Eco U. (1983), Tv: la trasparenza perduta, in Eco U. (1983), Sette anni di desiderio, Bompiani, Milano, pp. 163-180.
  8. Ellis J. (2000), Seeing Things. Television in the Age of Uncertainty, I. B. Tauris Publishers, London-New York.
  9. Grasso A. (2004a), Storia della televisione italiana. I 50 anni della televisione, Garzanti, Milano, III ed.
  10. Grasso A. (2004b), Interactive Television: A Virtuous World?, in Colombo F. (ed.), Tv and Interactivity in Europe. Mythologies, Theoretical Perspectives, Real Experiences, Vita e Pensiero, Milano, pp. 29-32.
  11. Grasso A. (2009), E la tv uccide (anche) il palinsesto, «Corriere della Sera», 9 novembre.
  12. Grasso A. (2011), Prima lezione sulla televisione, Laterza, Roma-Bari.
  13. Grasso A., Scaglioni M. (a cura di) (2010), Tv Convergente. La tv oltre il piccolo schermo, RTI, Milano.
  14. Jenkins H. (2006), Convergence Culture, New York University, New York; trad. it. (2007), Cultura Convergente, Apogeo, Milano.
  15. Johnson D. (2013), Media Franchising. Creative Licence and Collaboration in the Culture Industries, NYU Press, New York.
  16. Marinelli A., Andò R. (2014), La televisione nei processi di convergenza. Sistemi analogici, audience e modelli di business della connected television, in «Micro & Macro Marketing», n. 1, pp. 31-54.
  17. Penati C. (2010), Oltre il testo. Una griglia di analisi desk per i programmi convergenti, in Grasso A., Scaglioni M. (a cura di), Televisione convergente, La tv oltre il piccolo schermo, RTI, Milano, pp. 85-91.
  18. Penati C., Sfardini A. (2015), La tv delle donne. Brand, programmi e pubblici, Unicopli, Milano.
  19. Scaglioni M., Sfardini A. (2008), MultiTV, Carocci, Roma.
  20. Sfardini A. (2009), Reality Tv. Pubblici fan, protagonisti, perfomer, Unicopoli, Milano.
  21. Urry J. (2000), Sociology Beyond Societies. Mobilities for Twenty-First Century, Routledge, London-New York.
  22. Williams R. (1974), Television: Technology and Cultural Form, Fontana, London; trad. it. (1981), Televisione: tecnologia e forma culturale, De Donato, Bari.

Aldo Grasso, Anna Sfardini, in "SOCIOLOGIA DELLA COMUNICAZIONE " 50/2015, pp. 43-49, DOI:10.3280/SC2015-050004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche