Clicca qui per scaricare

Il ruolo della corteccia prefrontale sinistra in un match-to-sample task visivo: uno studio combinato EEG-tDCS
Titolo Rivista: QUADERNI DI PSICOTERAPIA COGNITIVA 
Autori/Curatori: Francesca Labate 
Anno di pubblicazione:  2016 Fascicolo: 38 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  15 P. 91-105 Dimensione file:  565 KB
DOI:  10.3280/QPC2016-038007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La stimolazione transcranica a corrente continua (tDCS) è una tecnica di stimolazione cerebrale non invasiva (NIBS) in grado di indurre modificazioni transitorie dell’eccitabilità corticale. Studi recenti indaganti gli effetti della tDCS applicata alla corteccia prefrontale dorsolaterale sinistra, hanno dimostrato una modulazione selettiva di comportamenti legati al controllo esecutivo, alla memoria di lavoro e all’attenzione. Al fine di esplorare nel dettaglio quelli che sono gli effetti di neuromodulazione correlati a tali evidenze comportamentali, il presente studio si è proposto di esaminare l’impatto della tDCS applicata alla corteccia prefrontale dorsolaterale sinistra non solo sulla performance dei partecipanti, ma anche sui pattern neurali evinti dal loro tracciato elettroencefalografico. A questo scopo i partecipanti allo studio sono stati sottoposti a due sessioni sperimentali in cui hanno svolto un match-tosample task dopo applicazione di stimolazione anodica o sham. I risultati ottenuti sembrano indicare che la stimolazione anodale della corteccia prefrontale dorsolaterale sinistra, se confrontata con la condizione sham, sia in grado di migliorare significativamente la prestazione (in termini di tempi di reazione) nelle prove mismatch (prove in cui S1 è diverso da S2). Questo miglioramento del processo di integrazione dei due stimoli potenzialmente mediato dalla memoria di lavoro visiva ed evinto dal dato comportamentale, si riflette sul dato EEG sia su una componente legata allo stimolo (Mismatch triggered negativity o Anterior N2) sia su una componente legata alla risposta (Lateralized Readiness Potential). Entrambe le componenti risultano infatti significativamente più ampie nelle prove mismatch della condizione di stimolazione attiva.


Keywords: Corteccia prefrontale dorsolaterale, match-to-sample task, potenziali evento relati, mismatch triggered negativity, potenziale di prontezza lateralizzato, stimolazione transcranica a corrente continua

  1. Baddeley A.D. (1993). Working memory or working attention? Attention: Selection, Awareness and Control. A Tribute to Donald Broadbent. Oxford: Clarendon Press, pp. 152170.
  2. Bechara A. (2004). The role of emotion in decision-making: Evidence from neurological patients with orbitofrontal damage. Brain and Cognition, 55: 30-40.
  3. Bennett M.A., Duke P.A., Fuggetta G. (2014). Event-related potential N270 delayed and enhanced by the conjunction of relevant and irrelevant perceptual mismatch. Psychophysiology, 51: 456-463.
  4. Boggio P.S., Ferrucci R., Rigonatti S.P., Covre P., Nitsche M., Pascual-Leone A., Fregni F. (2006). Effects of transcranial direct current stimulation on working memory in patients with Parkinson’s disease. Journal of the Neurological Sciences, 249: 31-38.
  5. Brunoni A.R., Vanderhasselt M.A. (2014). Working memory improvement with noninvasive brain stimulation of the dorsolateral prefrontal cortex: A systematic review and metaanalysis. Brain and Cognition, 86: 1-9.
  6. Fregni F., Boggio P.S., Nitsche M., Bermpohl F., Antal A., Feredoes, E., PascualLeone A. (2005). Anodal transcranial direct current stimulation of prefrontal cortex enhances working memory. Experimental Brain Research, 166(1): 23-30.
  7. Fuster J.M. (2008). The Prefrontal Cortex. Academic press, London.
  8. Javadi A.H., Walsh V. (2012). Transcranial direct current stimulation (tDCS) of the left dorsolateral prefrontal cortex modulates declarative memory. Brain Stimulation, 5(3): 231- 41.
  9. Jo J.M., Kim Y.H., Ko M.H., Ohn S.H., Joen B., Lee K.H. (2009). Enhancing the working memory of stroke patients using tDCS. Am. J. Phys. Med. Rehabilitation, 88(5): 404-9.
  10. Koechlin E., Corrado G., Pietrini P., Grafman J. (2000). Dissociating the role of the medial and lateral anterior prefrontal cortex in human planning. Proceedings of the National Academy of Sciences of the United States of America, 97: 7651-7656.
  11. Luck S.J. (2005). An introduction to the event-related potential technique. Cambridge.
  12. Mao W., Wang Y., Wang D. (2005). Cognitive impairment in major depressive disorder revealed by event-related potential N270. Clin. EEG Neurosci., 36: 9-14.
  13. Mao W., Yang J., Wang M., Wang Y., Wang D., Zhu L., Jia J. (2006). Event-related potential N270 in detecting cognitive impairment in patients with transient ischemic attack. J. Clin. Neurophysiol., 23(6): 559-64.
  14. Mylius V., Jung M., Menzler K., Haag A., Khader P.H., Oertel W.H., Lefaucheur J.P. (2012). Effects of transcranial direct current stimulation on pain perception and working memory. European Journal of Pain, 16, 7: 974-982.

Francesca Labate, in "QUADERNI DI PSICOTERAPIA COGNITIVA" 38/2016, pp. 91-105, DOI:10.3280/QPC2016-038007

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche