Clicca qui per scaricare

«Qui de più conti voglio ti mostrare / Purché la volontà sia de imparare». Formazione e cultura mercantile nella Milano spagnola
Titolo Rivista: CHEIRON 
Autori/Curatori: Giuseppe De Luca, Gaetano Sabatini 
Anno di pubblicazione:  2016 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  23 P. 64-86 Dimensione file:  218 KB
DOI:  10.3280/CHE2016-001004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Questo saggio presenta una ricostruzione iniziale dei tracciati educativi e dei manuali professionali che costituivano la base formativa dei mercanti e dei banchieri milanesi nel periodo spagnolo. Dopo aver tracciato la mappa delle scuole di aritmetica commerciale della città, ne vengono analizzati i contenuti didattici grazie all’esame della manualistica e della trattatistica mercantile in uso a Milano. L’approccio formativo che se ne ricava è decisamente problem-based. Il gradiente teorico appare ridotto all’essenziale a vantaggio sia delle esercitazioni, sia della costruzione morale dei discenti, mentre molto caratteristico è il ricorso alle rime per memorizzare le regole computazionali, ai giochi aritmetici per fissare i principi e ai disegni per rappresentare concretamente alcune fattispecie commerciali e finanziarie. A partire dai primi decenni del XVII secolo, l’originario ancoraggio alla tradizione tecnico-operativa della Repubblica di Genova lascia il posto ad un’elaborazione pedagogica sempre più autonoma, che si connette in senso biunivoco con la prassi e il potenziale dell’ambiente economico locale. Il sapere mercantile e la riflessione olistica sull’uso del denaro definiscono così un quadro di riferimenti operativi che sostiene socialmente e moralmente l’attività commerciale e finanziaria milanese, evitandone i limiti di una produttività decrescente e favorendone lo sviluppo.


Keywords: Formazione mercantile, manualistica commerciale, Milano, età spagnola secc. XVI-XVII

Giuseppe De Luca, Gaetano Sabatini, in "CHEIRON" 1/2016, pp. 64-86, DOI:10.3280/CHE2016-001004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche