Clicca qui per scaricare

Verso la misura della qualità familiare degli interventi: un percorso entro la sociologia relazionale
Titolo Rivista: SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI 
Autori/Curatori: Elisabetta Carrà, Donatella Bramanti 
Anno di pubblicazione:  2017 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  22 P. 61-82 Dimensione file:  327 KB
DOI:  10.3280/SP2017-001004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


In questi ultimi anni entro il frame della sociologia relazionale si è sviluppato un filone di studi e ricerche finalizzati a mostrare la validità dei modelli di politiche sociali e di servizi alla persona family-friendly fossero: il familiare è diventato poco per volta una peculiarità dell’approccio relazionale allo studio del welfare. Nei servizi familiari il destinatario non è l’individuo, ma un soggetto con la rete di relazioni in cui è inserito, innanzitutto quelle familiari, primo provider del benessere delle persone: nella famiglia avviene la massima personalizzazione delle prestazioni, in quanto luogo primario della cura della persona. In questo senso, il livello più elevato di personalizzazione è la familiarizzazione. Nel presente contributo, le autrici danno conto sinteticamente del percorso in cui, a partire dalla fine degli anni ’90, hanno approfondito il concetto di qualità familiare, dei diversi contesti in cui l’hanno utilizzato e dei significati che gli hanno attributo.


Keywords: Sociologia relazionale; Valutazione; Politica sociale; Servizi alla persona; Associazionismo familiare

  1. Allen, R.I., & Petr, C.G. 1996. Toward Developing Standards and Measurements for Family-Centered Practice in Family Support Programs. In G.H.S. Singer, A.P. Turnbull, H.R. Turnbull III, L.K. Irvin, & L.E. Powers eds 1996. Refunding family support: Innovations in public-private partnerships, pp. 57-85. Baltimore, MD: Brookers.
  2. Banfield, E.C. 1958. The Moral Basis of a Backward Society. Glencoe, Ill.: Research Center in Economic Development and Cultural Change.
  3. Bertoni, A. e Iafrate R. 2015. Come musica. Il pentagramma della relazione di coppia, Milano: Ed. San Paolo
  4. Boccacin, L. 2007. Progettare e realizzare partnership sociali nei servizi alla famiglia: un’analisi comparata dei tre studi di caso. In G. Rossi e L. Boccacin a cura di 2007. Capitale sociale e partnership tra pubblico, privato e terzo settore. Casi di buone pratiche nei servizi alla famiglia. Volume I, pp. 154-175. Milano: FrancoAngeli.
  5. Bogenschneider, K., Little, O., Ooms ,T., Benning, S. & Cadigan, K. 2012. The Family Impact Handbook: How to View Policy & Practice through the Family Impact Lens. Madison, WI: The Family Impact Institute.
  6. Bramanti, D. 1993. Politica sociale e ciclo di vita. In P. Donati a cura di 1993. Fondamenti di politica Sociale. Nuovi orientamenti, modelli e strategie. Milano: NIS.
  7. — 2000, La cura dell’infanzia e dell’adolescenza un compito sociale strategico: Una prima valutazione sui servizi promossi a partire dalla Legge 285/1997 in tre città “riservatarie”. Politiche Sociali e Servizi, 22, pp. 229-252.
  8. — 2004, Un esempio di valutazione “partecipata” secondo l’approccio relazionale. Politiche Sociali e Servizi, 62, pp. 165-184.
  9. — 2005. La valutazione delle politiche sociali per la famiglia: alcune questioni di metodo. Studi di Sociologia, 433, pp. 267-290.
  10. — 2007. Buone pratiche relazionali per la famiglia e per la comunità: tre casi a confronto. In G. Rossi e L. Boccacin a cura di 2007. Capitale sociale e partnership tra pubblico, privato e terzo settore. Casi di buone pratiche nei servizi alla famiglia. Volume I, , pp. 205-224. Milano: FrancoAngeli.
  11. — 2012. Famiglie e cura degli anziani non autosufficienti: alla ricerca di buone pratiche in tre aree territoriali. In P. Donati a cura di 2012. La famiglia in Italia. Sfide sociali e innovazioni nei servizi. Volume II. Nuove best practices nei servizi alle famiglie, pp. 223-244. Roma: Carocci.
  12. Bramanti, D. e Carrà, E. 2011. I servizi di accoglienza residenziale per minori in Lombardia. Verso una valutazione della qualità relazionale. Milano: Guerini.
  13. Bramanti, D., Marzotto, C. e Digrandi, G. a cura di 2015. Percorsi innovativi di assistenza domiciliare. Il progetto nazionale home care premium, Trento: Erickson.
  14. Bramanti, D., Pavesi, N., Di Rosa, R. e Visentin, M. 2014, Ricerca-intervento “Indagine quanto-qualitativa sui progetti e i servizi delle Caritas diocesane, finalizzata alla promozione di interventi per e con le famiglie”. Analisi di tre casi emblematici di reti virtuose. Roma: Caritas Italiana.
  15. Carrà, E. 1998. I molti “volti” dell’associazionismo familiare: due studi di caso. Sociologia e politiche sociali, 13, pp. 153-179.
  16. — Dentro le politiche familiari. Storia di una ricerca relazionale sulla l.r.23 della Regione Lombardia “Politiche regionali per la famiglia”. Milano: LED.
  17. — Gruppi di famiglie e associazioni familiari. Riscontri da una ricerca nei Comuni della Bassa Padovana e del Veronese. Rapporto di ricerca.
  18. — Associazionismo familiare. In E. Scabini e G. Rossi a cura di 2006. Le parole della famiglia, Studi interdisciplinari sulla famiglia n. 19, pp. 187-198. Milano: Vita e Pensiero.
  19. — La l.r. 23/99 della regione Lombardia: una legge di carta o l’avvio di una stagione di buone pratiche familiari?. In P. Donati a cura di 2007. Famiglie e bisogni sociali: la frontiera delle buone prassi, pp. 390-418. Milano: FrancoAngeli.
  20. — 2008a, Un’osservazione che progetta. Strumenti per l’analisi e la progettazione relazionale di interventi nel sociale. Milano: LED.
  21. — 2008b. L’associazionismo familiare. Rassegna bibliografica infanzia e adolescenza. 82, pp. 5-25.
  22. — 2008c. Buone pratiche e capitale sociale. Servizi alla persona pubblici e di privato sociale a confronto. Milano: LED.
  23. — 2012. Famiglie fragili. In P. Donati a cura di 2012. La famiglia in Italia. Sfide sociali e innovazioni nei servizi. Volume II. Nuove best practices nei servizi alle famiglie, pp. 207-222. Roma: Carocci.
  24. — 2013a “Putting Family First”: a Sociological Analysis of Doherty’s Citizen Professionalism and Participatory Approaches, Italian Journal of Sociology of Education. 53, pp. 127-146.
  25. — 2013b. L’associazionismo familiare come fattore di coesione sociale. Studi di sociologia. ¾, pp. 247-257.
  26. — 2016. Politica familiare. In P. Terenzi, L. Boccacin e R. Prandini, P. a cura di 2016. Lessico della sociologia relazionale, pp. 181-185. Bologna: Il Mulino.
  27. Carrà, E. e Bramanti, D. (a cura di ) 2011. Buone pratiche nei servizi alla famiglia. Famiglie Fragili - Famiglie con anziani non autosufficienti. Roma: Osservatorio nazionale della famiglia.
  28. Carrà, E. e Pavesi, N. 2015a, Come promuovere interventi con e per le famiglie: l’esperienza del Friuli Venezia Giulia. In A. Bassi e G. Moro a cura di 2015, Politiche sociali innovative e diritti di cittadinanza, pp. 223-237. Milano: Franco Angeli.
  29. Carrà, E. e Pavesi, N. 2015b, Ricerca-intervento “Indagine quanto-qualitativa sui progetti e i servizi delle Caritas diocesane, finalizzata alla promozione di interventi per e con le famiglie”. Report finale marzo 2015. Roma: Caritas Italiana.
  30. Carrà, E. e Pavesi, N. 2015c. Ricerca-intervento “Indagine quanto-qualitativa sui progetti e i servizi delle Caritas diocesane, finalizzata alla promozione di interventi per e con le famiglie”, Linee guida per promuovere interventi per e con le famiglie delle Caritas diocesane e dei Centri d’Ascolto. Roma: Caritas Italiana
  31. Cartocci, R. 2002. Diventare grandi in tempo di cinismo. Identità nazionale, memoria collettiva e fiducia nelle istituzioni fra i giovani italiani. Bologna: Il Mulino.
  32. Donati, P. 1995. Le politiche sociali per la famiglia in Italia: quale “svolta”? Forum, 1, pp. 313.
  33. — 2003. Sociologia delle politiche familiari. Roma: Carocci.
  34. — 2006, Un nuovo modo di analizzare, valutare e implementare le buone pratiche nei servizi alla famiglia: il modello relazionale. In P. Donati e R. Prandini a cura di 2006. Buone pratiche e servizi innovativi per la famiglia, pp. 546-567. Milano: FrancoAngeli.
  35. — 2011. La politica della famiglia: per un welfare relazionale e sussidiario. Siena: Cantagalli.
  36. Donati, P. a cura di 2007, Famiglie e bisogni sociali: la frontiera delle buone prassi, Osservatorio Nazionale sulla Famiglia. Milano: FrancoAngeli.
  37. Donati, P. a cura di 2012. La relazione di coppia oggi. Una sfida per la famiglia, Rapporto Cisf 2011 sulla famiglia in Italia. Trento: Erickson.
  38. Donati, P. e Prandini, R. 1995. La legislazione regionale per la famiglia. Problemi e prospettive, Bologna: Giorgio Barghirani Editore.
  39. — 2007. The Family in the Light of a New Relational Theory of Primary, Secondary and Generalized Social Capital. International Review of Sociology, 172: 209-223.
  40. Donati, P. e Prandini, R. a cura di 2008. Buone pratiche e servizi innovativi per la famiglia, Milano: FrancoAngeli.
  41. Epley, P., Summers J.A. & Turnbull A. 2010. Characteristics and Trends in Family-Centered Conceptualizations. Journal of Family Social Work, 133, pp. 269-285., DOI: 10.1080/10522150903514017.
  42. Maci, F. 2011. Lavorare con le famiglie nella tutela minorile. Il modello delle Family Group Conference. Trento: Erickson.
  43. Marta, E., Lanz, M. & Tagliabue, S. 2012, The transition to adulthood and generativity: A family generative climate. In E. Scabini & G. Rossi eds. 2012. Family Transitions and Families in Transition, pp. 147-159. Milano: Vita&Pensiero.
  44. Mazzucchelli, S. 2012. Conciliazione Famiglia e lavoro. Buone pratiche di welfare aziendale in Lombardia, Piemonte, Friuli Venezia Giulia, Marche. In P. Donati a cura di 2012. La famiglia in Italia. Sfide sociali e innovazioni nei servizi. Volume II. Nuove best practices nei servizi alle famiglie, pp. 43-74. Roma: Carocci.
  45. Morris, K., Hughes N., Clarke, H., Tew, J., Mason, P., Galvani, S., Lewis, A., Loveless, L., Becker, S. & Burford, G. 2008, Think family: a literature review of whole family approaches, Cabinet Office, Social Exclusion Task Force.
  46. OECD 2013. Concept and validity. In OECD Guidelines on Measuring Subjective Well-being. OECD Publishing.
  47. Orlandini, M. 2013. Co-produrre servizi di welfare: semantiche ed esempi per il contesto italiano. Sociologia e politiche sociali, 16 (3), pp. 111-134.
  48. Prandini, R. 2013. La persona come medium e forma di politica sociale. Un cambiamento di paradigma per i servizi di welfare. Sociologia e politiche sociali, 163, pp. 43-78.
  49. — 2016. Schema AGIL. In P. Terenzi, L. Boccacin e R. Prandini, P. a cura di 2016. Lessico della sociologia relazionale, pp. 267-271. Bologna: Il Mulino.
  50. Putnam, R.D. 1993. Making Democracy Work: Civic Traditions in Modern Italy. Princeton, NJ: Princeton University Press.
  51. — 2000. Bowling Alone. The Collapse and Revival of American Community. New York: Simon & Shuster.
  52. Rossi, G. e Bramanti, D. 2006, Anziani non autosufficienti e servizi family friendly, Milano: FrancoAngeli.
  53. Rossi, G. e Boccacin, L. a cura di 2011, Riflettere e agire relazionalmente. Terzo settore, partnership e buone pratiche nell’Italia che cambia. Santarcangelo di Romagna: Maggioli editore.
  54. Scabini, E. e Rossi, G. (a cura di) 1999. Famiglia “generativa” o famiglia “riproduttiva”?, Studi interdisciplinari sulla famiglia n. 17. Milano: Vita&Pensiero. Armando Editore.

Elisabetta Carrà, Donatella Bramanti, in "SOCIOLOGIA E POLITICHE SOCIALI" 1/2017, pp. 61-82, DOI:10.3280/SP2017-001004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche