La creatività: un bisogno formativo degli operatori sanitari

Titolo Rivista: EDUCATIONAL REFLECTIVE PRACTICES
Autori/Curatori: Francesca Marone, Marianna Capo, Maria Navarra
Anno di pubblicazione: 2017 Fascicolo: 1 Lingua: Italiano
Numero pagine: 15 P. 136-150 Dimensione file: 200 KB
DOI: 10.3280/ERP2017-001009
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

  1. Barrows, H.S., Tamblyn R.M. (1980). Problem based learning: an approach to medical education. New York: Springer Publishing Company. Beaudot, A. (a cura di, 1977). La creatività. Torino: Loescher.
  2. Bruner, J. (1962). Condizioni della creatività. In A. Beautdot (a cura di). La creatività. Torino: Loescher. 1977.
  3. Damasio, A.R. (1994). L’errore di Cartesio. Emozione, ragione e cervello umano. Milano: Adelphi, 1995.
  4. De Beni, R., & Moè, A. (2000). Motivazione e apprendimento. Bologna: Il Mulino.
  5. Dewey, J. (1910). Come pensiamo. Una riformulazione del rapporto fra il pensiero riflessivo e l’educazione. Firenze: La Nuova Italia, 1961.
  6. Dewey, J. (1916). Intelligenza creativa. Firenze: La Nuova Italia, 1970.
  7. Knowles, M. S. (1985). Andragogy in action; applying modern principles of adult education. San Francisco: Jossey Bass.
  8. Knowles, M. S. (1989). The making of an Adult Educator. San Francisco: Jossey Bass.
  9. Margiotta, U. (2011). La pedagogia e la questione trascendentale della formazione. In R. Minello e U. Margiotta, (a cura di), Poiein. La Pedagogia e le Scienze della Formazione. Lecce: Pensa Multimedia.
  10. Marone, F. (2014). Le relazioni che curano. Percorsi pedagogici per le professioni sanitarie. Lecce: Pensa MultiMedia.
  11. Mezirow, J. (2000). Learning as transformation: Critical Perspectives on a theory in Progress. San Francisco: Jossey Bass.
  12. Mezirow, J. (2009). Transformative Learning in Practice: Insights from Community, Workplace and Education. San Francisco: Jossey Bass.
  13. Milella, M. (2000). Percorsi tra narrazione e trasformazione. Padova: Cleup.
  14. Morin, E. (2015). Insegnare a vivere. Manifesto per cambiare l’educazione. Milano: Raffaello Cortina.
  15. Navarra, M., & Capo, M. (2015). Il punto di vista dei formatori in ambito sanitario nella regione Campania: uno studio osservazionale. Educational reflective practices, (2), 21-36.
  16. Rossi, B. (2009). Educare alla creatività. Formazione, innovazione e lavoro. Roma-Bari: Laterza.
  17. Sasso, L., & Lotti, A. (2007). Problem-Based Learning per le professioni sanitarie. Mc-Graw Hill, Milano.
  18. Schon, D. A (1987). Educating the Reflective Practitioner. San Francisco: Jossey Bass.
  19. Striano, M. (2001). La razionalità riflessiva nell’agire educativo. Napoli: Liguori.
  20. Terminio, N. (2011). La generatività del desiderio. Legami familiari e metodo clinico. Milano: FrancoAngeli.
  21. Winnicott, D.W. (1986). Dal luogo delle origini. Milano: Cortina, 1990.

Francesca Marone, Marianna Capo, Maria Navarra, La creatività: un bisogno formativo degli operatori sanitari in "EDUCATIONAL REFLECTIVE PRACTICES" 1/2017, pp 136-150, DOI: 10.3280/ERP2017-001009