Clicca qui per scaricare

"Prodotto Famiglia". Trasformazioni sociali e relazionali attraverso la pubblicità
Titolo Rivista: TERAPIA FAMILIARE 
Autori/Curatori: Alessandra Salerno, Aurora Lena 
Anno di pubblicazione:  2017 Fascicolo: 114 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  20 P. 61-80 Dimensione file:  168 KB
DOI:  10.3280/TF2017-114004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La pubblicità è un area di ricerca molto interessante per la psicologia generale e, in particolare, per la psicodinamica della famiglia. Se dall’analisi degli spot pubblicitari presenti sui media è possibile desumere le caratteristiche del rapporto uomo-ambiente, è vero anche che le pubblicità non riflettono solo i cambiamenti nella struttura delle relazioni familiari e sociali ma esprimono anche un giudizio sull’accettabilità e la legittimità dei comportamenti. È opinione condivisa dagli studiosi in campo psicologico e sociale che gli spot televisivi contenenti immagini familiari non debbano essere interpretati come semplici messaggi di marketing, ma anche come specchio delle trasformazioni e veicoli per comportamenti e atteggiamenti intra ed extra domestici che, nel loro ruolo simbolico o rappresentativo, non possono essere ignorati da chi si occupa a diversi livelli (ricerca, clinica, interventi e prevenzione) di famiglie.


Keywords: Famiglie, pubblicità, rappresentazione, stereotipi, omosessualità, coppia.

  1. AA.VV. (2007). Discorsi di famiglia. Il detto e il non detto della famiglia nei discorsi sociali e nei media. Report di ricerca a cura di OssCom Centro di ricerca sui media e la comunicazione. Milano: Università Cattolica del Sacro Cuore. --Testo disponibile al sito: http://www.forumfamiglie.org/allegati/documento_294.pdf, data di consultazione maggio 2016.
  2. Abruzzese A. (2002). La famiglia in vetrina. In: AA. VV., La famiglia nell’arte. Storia e immagini nell’Italia del XX secolo. Roma: De Luca Editori d’arte, pp. 31-36.
  3. Andolfi M. (2003). Manuale di psicologia relazionale. Roma: Accademia di Psicoterapia della Famiglia.
  4. Andolfi M. (2015). La terapia familiare multigenerazionale, strumenti e risorse del terapeuta. Milano: Raffaello Cortina.
  5. Barbagli M. (1990). Provando e riprovando. Matrimonio, famiglia e divorzio in Italia e in altri paesi occidentali. Bologna: Il Mulino.
  6. Bauman Z. (2006). Amore liquido. Sulla fragilità dei legami affettivi. Bari-Roma: Laterza.
  7. Bertini S., Bulgarelli D., Pitasi A. (2004). Saper comunicare. Napoli: SCRIPTAWEB.
  8. Betti I. (2015). Barilla, dallo scandalo a brand gay friendly. 10 modi in cui l’azienda ha rimediato alla gaffe sull’omofobia. Huffington Post, 17 marzo. --Testo disponibile al sito: www.huffingtonpost.it/2015/03/17/barilla-da-scandalo-a-brandgay-friendly_n_6883906.html.
  9. Cantelmi T., Carpino V. (2005). Tradimento on line, limite reale e virtuale dell’amore. Milano: FrancoAngeli.
  10. Chen P., Harris T., Haufler A., Heinz-Knowles K., Lapp J., Li-Vollmer M., Miller P. (1999). Boys to men. Entertainment media, Children Now. --Testo disponibile al sito: www.childrennow.org/media/boystomen/report-sports.htm.
  11. Codeluppi V. (2001). Cos’è la pubblicità. Roma: Carocci.
  12. Di Mascio P. (2005). Rappresentazioni mediali della famiglia italiana: analisi di alcuni spot televisivi, 5 luglio. --Testo disponibile al sito: https://www.personaedanno.it/attachments/article/43629/paper_DiMascio.pdf.
  13. Di Nicola P. (2008). Famiglia: sostantivo plurale. Amarsi, crescere e vivere nelle famiglie del terzo millennio. Milano: FrancoAngeli.
  14. Di Vita A.M., Salerno A. (2008). Coppia famiglia, intrecci generazionali. Attuali orientamenti della ricerca e risvolti clinico-sociali. In: Di Nuovo S., Sprini G. (a cura di), Teorie e metodi della psicologia italiana: tendenze attuali. In memoria di Angelo Majorana, psicologo in terra di confine. Milano: FrancoAngeli, pp. 213-227.
  15. Dragotto F. (2013). Non solo marketing. L’altro modo di comunicare la pubblicità. Milano: Egea.
  16. Fabris G. (1997). La pubblicità: Teorie e prassi (11ª ed.). Milano: FrancoAngeli.
  17. Fruggeri L. (1997). Famiglie. Dinamiche interpersonali e processi psico-sociali. Roma: La Nuova Italia Scientifica.
  18. Fruggeri L. (2005). Diverse normalità. Psicologia sociale delle relazioni familiari. Roma: Carocci.
  19. Gamson J. (2015). Modern families. Stories of extraordinary Journeys of kinship. New York and London: New York University Press.
  20. Ginsborg P. (1998). L’Italia dei tempo presente. Famiglia, società civile, Stato. Torino: Einaudi.
  21. Goodwin R. (2009). Changing Relations. Achieving Intimacy in a Time of Social Transition, New York: Cambridge University Press.
  22. Hill R., Foote N. (1970). Family Development in Three Generations: A Longitudinal Study of Changing Family Patterns of Planning and Achievement. Ma: Schenkman Publications.
  23. Mancini G.A., Russo V., Bellotto M. (2010). Psicologia della pubblicità. Oltre la tentazione. Firenze: Giunti O.S. Organizzazioni Speciali.
  24. Marchetta U., Lodico S. (2005). Famiglia. Verso una diagnosi psicosociale delle dinamiche interpersonali. Quaderni di Psicologia Sociale e Applicata, 5.
  25. Merenda A. (2014). Psicodinamica delle nuove tipologie familiari ed interventi con la comunità. In: AA.VV., Educare la comunità. Milano: FrancoAngeli, pp. 229-237.
  26. Nicoletti G. (2014). Findus, il primo spot gay “coming out” in cucina. La Stampa, 9 giugno --Testo disponibile al sito: http://www.lastampa.it/2014/06/09/multimedia/societa/findus-primo-spot-gayfriendly-con-coming-out-Qegn43Yq6a14QK9M3IYEVN/pagina.html.
  27. Parola A. (2009). Le trappole del verosimile. Tv dei ragazzi e qualità: analisi e proposte. Milano: FrancoAngeli.
  28. Puggelli F.R. (2002). Spot generation. I bambini e la pubblicità. Milano: Franco-Angeli.
  29. Salerno A. (2010). Vivere insieme. Tendenze e trasformazioni della coppia moderna. Bologna: Il Mulino.
  30. Salerno A., Lena A. (2016). Internet e cyber-relazioni. La coppia nella società e-life. Psicologia Contemporanea, 258: 12-17.
  31. Saraceno C. (2012). Coppie e famiglie. Non è questione di natura. Milano: Feltrinelli.
  32. Scabini E. (1995). Psicologia sociale della famiglia. Torino: Bollati Boringhieri.
  33. Scabini E. (2001). Dalla famiglia lunga alla famiglia estesa. Il dilemma della famiglia giovane. Psicologia Contemporanea, 163: 60-63.
  34. Scabini E. (2003). Famiglie, identità e transizioni. In: Mantovani G., Manuale di psicologia sociale, Firenze: Giunti, pp. 201-224.
  35. Scabini E., Cigoli V. (2012). Alla ricerca del familiare. Il modello relazionale-simbolico. Milano: Raffaello Cortina.
  36. Siri G. (2004) (a cura di) La psicologia del consumatore. Milano: McGraw-Hill.
  37. Strada M. (2013). Barilla “Mai uno spot con famiglie gay, se a qualcuno non va, mangi un’altra pasta”. Corriere della Sera, Cronache, 26 settembre (modifica il 27 Settembre). --Testo disponibile al sito: http://www.corriere.it/cronache/13_settembre_26/barilla-no-spot-omosessuali-famiglia-sacrale_f9506e70-268f-11e3-a1ee-487182bf93b6.shtml
  38. Walsh F. (2008). La resilienza familiare. Milano: Raffaello Cortina.
  39. Watzlawick P., Beavin H J., Jackson D.D. (1971). Pragmatica della comunicazione umana, studio dei modelli interattivi, delle patologie e dei paradossi. Roma: Astrolabio.
  40. Zanacchi A. (2004). Pubblicità: effetti collaterali. Riflessioni sulle conseguenze “involontarie” della pubblicità. Roma: Editori Riuniti.
  41. Zanatta A.L. (2003). Le nuove famiglie. Felicità e rischi delle nuove scelte di vita. Bologna: Il Mulino.
  42. Zocchi del Trecco A.M. (1993). L’anziano. Oltre la marginalità protetta. Milano: Vita e Pensiero.

Alessandra Salerno, Aurora Lena, in "TERAPIA FAMILIARE" 114/2017, pp. 61-80, DOI:10.3280/TF2017-114004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche