Clicca qui per scaricare

Benessere sociale e universo digitale
Titolo Rivista: SALUTE E SOCIETÀ 
Autori/Curatori: Michele Bonazzi 
Anno di pubblicazione:  2017 Fascicolo: 3-Suppl. Lingua: Italiano 
Numero pagine:  15 P. 182-196 Dimensione file:  89 KB
DOI:  10.3280/SES2017-SU3012
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Social well-being and digital universe: this paper aims to analyze the impact of the digital revolution on social well-being, both individual and collective. Through an analysis of the evolution of the network and its contradictions, the author will try to expose and identify, with examples taken from the everyday life, the risks and opportunities that the individual can encounter in the unprecedented, iridescent and fluid universe that has been structured with the ever-pervasive presence of the space of flows (Castells, 2002) in our physical, social, and emotional proximity.


Keywords: Benessere; digitale; partecipazione; prossimità; rischio; socialità

  1. Ardigò A. (1997). Società e salute: lineamenti di sociologia sanitaria. Milano: FrancoAngeli.
  2. Bauman Z. (2005). Modernità liquida. Roma-Bari: Laterza.
  3. Boccia Artieri G. (2012). Stati di connessione. Milano: FrancoAngeli.
  4. Bonazzi M. (2014). La digitalizzazione della vita quotidiana. Milano: FrancoAngeli.
  5. Bourdieu P. (1980). Le capital social – Notes provisoire. Actes de la recherche en sciences sociales, 31(1): 2-3.
  6. Bourdieu P., Wacquant L. (1992). Risposte. Per un’antropologia riflessiva. Torino: Bollati Boringhieri.
  7. Bruni L. (2004). L’economia la felicità e gli altri. Un’indagine su beni e benessere. Roma: Città Nuova.
  8. Carr N. (2011). Internet ci rende stupidi? Come la rete sta cambiando il nostro cervello. Milano: Cortina.
  9. Carr N. (2015). La gabbia di vetro. Prigionieri dell'automazione. Milano: Cortina.
  10. Castells M. (2002). La nascita della società in rete. Milano: Egea.
  11. Cipolla C. (2013). Perché non possiamo non essere eclettici. Il sapere sociale nella web society. Milano: FrancoAngeli.
  12. Cohen S. (2002). Folk devils and moral panics. New York: Routledge.
  13. Colombo F. (2013). Il potere socievole. Storia e critica dei social media. Milano: Bruno Mondadori.
  14. Costabile M. (2002). Il capitale relazionale dell’impresa. Milano: McGraw-Hill.
  15. Donati P. (2013). Sociologia della relazione. Bologna: il Mulino.
  16. Donati P., Solci R. (2011). I beni relazionali, che cosa sono e quali effetti producono. Torino: Bollati Boringhieri.
  17. Durkheim É. (1915). The Elementary Forms of the Religious Life. New York: Macmillan.
  18. Ingrosso M. (2003). Senza benessere sociale. Nuovi rischi e attese di qualità della vita nell’era planetaria. Milano: FrancoAngeli.
  19. Jenkins H. (2007). Cultura convergente. Milano: Apogeo.
  20. Jenkins H., Ford S., Green J. (2013). Spreadable Media. Milano: Apogeo.
  21. Jurgenson N. (2012). When Atoms Meet Bits: Social Media, the Mobile Web and Augmented Revolution. Future Internet, 4(4): 83-91.
  22. Kurzweil R. (2008). La singolarità è vicina. Milano: Apogeo.
  23. Lovink G. (2012). Ossessioni collettive. Critica dei social media. Milano: Egea.
  24. Luhmann N. (1990). Sistemi sociali. Fondamenti di una teoria generale. Bologna: Il Mulino.
  25. Lupton D. (2015). Digital Sociology. London and New York: Routledge.
  26. Lupton D. (2016). Digital Risk Society. In: Burgess A., Alemanno A., Zinn J., eds., The Routledge Handbook of Risk Studies (pp. 301-309). London and New York: Routledge.
  27. Lyotard J.F. (2002). La condizione postmoderna. Rapporto sul sapere. Milano: Feltrinelli.
  28. Manovich L. (2002). Il linguaggio dei nuovi media. Milano: Olivares.
  29. Maturo A. (2012). La società bionica. Saremo sempre più belli, felici e artificiali?. Milano: FrancoAngeli.
  30. Mead G.H. (1934). Mind, self and society. Chicago: University of Chicago Press.
  31. Morozov E., (2011). L’ingenuità della rete. Il lato oscuro della libertà di internet. Torino: Codice.
  32. Noelle-Neumann E. (2002). La spirale del silenzio. Roma: Meltemi.
  33. Nussbaum M.C. (1996). La fragilità del bene: fortuna ed etica nella tragedia e nella filosofia greca. Bologna: Il Mulino.
  34. Olweus D. (1996). Bullismo a scuola. Ragazzi oppressi, ragazzi che opprimono. Firenze: Giunti.
  35. O’Reilly T. (2004). The Architecture of Participation. Disponibile al sito: http://oreilly.com/pub/a/oreilly/tim/articles/architecture_of_participation.html
  36. Orlandi M. (2012). Il bilancio del capitale intellettuale: gestione, valutazione e misurazione. Milano: FrancoAngeli.
  37. Paltrinieri R. (2012). Felicità responsabile. Il consumo oltre la società dei consumi. Milano: FrancoAngeli.
  38. Putnam R.D. (1993). La tradizione civica delle regioni italiane. Milano: Mondadori.
  39. Putnam R.D. (2000). Capitale sociale e individualismo. Crisi e crescita della cultura civica in America. Bologna: Il Mulino.
  40. Quartiroli I. (2013). Internet e l’io diviso. Torino: Bollati Boringhieri.
  41. Rainie L., Wellman B. (2012). Networked. Il nuovo sistema operativo sociale. Mi-lano: Guerini.
  42. Rheingold H. (2013). Perché la rete ci rende intelligenti. Milano: Cortina.
  43. Rifkin J. (2001). L’era dell’accesso. La rivoluzione della new economy. Milano: Bruno Mondadori.
  44. Ritzer G., Dean P., Jurgenson N. (2012). The coming of age of the prosumer. American Behavioral Scientist, 56(4): 379-398., 10.1177/000276421142936DOI: 10.1177/000276421142936
  45. Salzano D., a cura di (2016). L’alchimia relazionale. Capitale sociale e Rete. Mi-lano: FrancoAngeli.
  46. Secondulfo D., a cura di (2011). Sociologia del benessere. La religione laica della borghesia. Milano: FrancoAngeli.
  47. Shannon C.E., Weaver E. (1971). La teoria matematica delle comunicazioni. Mila-no: Etas.
  48. Toffler A. (1987). La terza ondata. Milano: Sperling & Kupfer.
  49. Turkle S. (2012). Insieme ma soli. Torino: Codice.
  50. Turkle S. (2016). La conversazione necessaria. La forza del dialogo nell'era digitale. Torino: Einaudi.
  51. Urry J. (2007). Mobilities. Cambridge: Polity.
  52. Urry J. (2011). Social networks, mobile lives and social inequalities. Journal of Transport Geography, 21: 24-30.

Michele Bonazzi, in "SALUTE E SOCIETÀ" 3-Suppl./2017, pp. 182-196, DOI:10.3280/SES2017-SU3012

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche