Clicca qui per scaricare

Il contratto nazionale dei metalmeccanici 2016: una prospettiva sulle relazioni industriali italiane
Titolo Rivista: GIORNALE DI DIRITTO DEL LAVORO E DI RELAZIONI INDUSTRIALI  
Autori/Curatori: Vincenzo Bavaro 
Anno di pubblicazione:  2017 Fascicolo: 156 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  14 P. 729-742 Dimensione file:  199 KB
DOI:  10.3280/GDL2017-156004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il contratto collettivo nazionale del settore metalmeccanico industriale rappresenta in genere le tendenze del sistema di relazioni industriali italiano. Esso perciò è importante innanzitutto perché chiude una fase di rottura delle relazioni fra i sindacati più rappresentativi. Inoltre, ci sono contenuti normativi che rappresentano una novità per questo settore: il rafforzamento della partecipazione sindacale, il diritto soggettivo alla formazione dei lavoratori, una nuova struttura del salario e la regolazione attuativa della contrattazione aziendale in deroga.


Keywords: Contratto nazionale; Salario; Welfare; Formazione; Partecipazione; Deroghe; Contratto aziendale

  1. Aa. Vv. (2013). Riforma della contrattazione, produttività e crescita: un dialogo tra economisti. EL: 7 ss.
  2. Alachevich F. (2015). Welfare territoriale nel distretto pratese: un gioco a somma positiva?. DLRI: 143 ss.
  3. Alaimo A. (2009). Il coinvolgimento dei lavoratori nell’impresa: informazione, consultazione e partecipazione. In: Sciarra S., e Caruso B., a cura di, Il lavoro subordinato. Torino: Giappichelli, 641 ss.
  4. Balandi G. (2007). Formazione e contratto di lavoro. DLRI: 135 ss.
  5. Barbieri M. (2014). Il testo unico alla prova delle norme giuridiche. DLRI: 577 ss.
  6. Bavaro V. (2001). Sull’accordo “separato” dei metalmeccanici. Il diario del lavoro, 6.9.2001. Testo disponibile al sito: http://www.ildiariodellavoro.it (consultato il 2.8.2017).
  7. Bavaro V. (2012). Azienda, Contratto e Sindacato. Bari: Cacucci
  8. Bavaro V. (2017). Sulla prassi e le tendenze delle relazioni industriali decentrate in Italia (a proposito di un’indagine territoriale). DRI: 13 ss.
  9. Bellardi L. (2010). L’attuazione dell’Accordo quadro: pluralità dei sistemi contrattuali ed eterogenesi dei fini. Alcune note di sintesi. DLRI: 387 ss.
  10. Bellardi L. (2014). La recente riforma della struttura contrattuale: profili critici e incoerenze. DLRI: 739 ss.
  11. Carinci F. (2009). Una dichiarazione d’intenti: l’accordo quadro del 22 gennaio 2009 sulla riforma degli assetti contrattuali. RIDL, I: 177 ss.
  12. Carrieri D. (2014). La lunga fuoriuscita dall’incerta rappresentanza: un approdo finalmente solido?. DLRI: 549 ss.
  13. Caruso B. (2007). Occupabilità, formazione e «capability» nei modelli giuridici di regolazione dei mercati del lavoro. DLRI: 1 ss.
  14. Corti M. (2012). La partecipazione dei lavoratori. Milano: Vita e Pensiero
  15. Garofalo M.G., Roccella M., a cura di (2010). Commentario al contratto collettivo nazionale di lavoro dei metalmeccanici. 20 gennaio 2008. Bari: Cacucci
  16. Ghezzi G. (1983). Più ombra che luci. Il Protocollo di gennaio. PD: 207 ss.
  17. Greco M.G. (2017). La retribuzione costituzionale tra decentramento delle relazioni sindacali e salario minimo legale. RGL, I: 29 ss.
  18. Imberti L. (2013). A proposito dell’articolo 8 della legge n. 148/2011: le deroghe si fanno, ma non si dicono. DLRI: 255 ss.
  19. Laforgia S. (2014). L’Accordo interconfederale del 10 gennaio 2014: la riforma del sistema di relazioni sindacali e il principio di maggioranza. DLM, III: 663 ss.
  20. Lassandari A. (2009). Contrattazione collettiva e produttività: cronaca di evocazioni (ripetute) e incontri (mancati). RGL, I: 311 ss.
  21. Lassandari A. (2010a). Le nuove regole sulla contrattazione collettiva: problemi giuridici e di efficacia. RGL, I: 45 ss.
  22. Lassandari A. (2010b). Commento agli artt. 1, 2, 3, 7, 8. In: Garofalo M.G., Roccella M., a cura di, Commentario al contratto collettivo nazionale di lavoro dei metalmeccanici. 20 gennaio 2008. Bari: Cacucci, 57 ss.
  23. Lassandari A. (2016). Quando un ragionamento impeccabile è sbagliato: brevi riflessioni su di una controversia attorno al «Testo unico sulla rappresentanza». RGL, I: 647 ss.
  24. Liso F. (2014). Opinioni sul “nuovo” art. 19 dello statuto dei lavoratori. DLRI: 106 ss.
  25. Magnani M. (2014). Opinioni sul “nuovo” art. 19 dello statuto dei lavoratori. DLRI: 122 ss.
  26. Maresca A. (2014). L’esigibilità del contratto collettivo nazionale: enigma od opportunità praticabile?. DLRI: 563 ss.
  27. Marocco M. (2017). Il salario minimo legale nel prisma europeo: prospettive per l’Italia. DLRI: 337 ss.
  28. Menegatti E. (2016). Il salario minimo legale. Torino: Giappichelli.
  29. Pedrazzoli M. (1985). Sull’introduzione per via contrattuale di comitati consultivi paritetici nel gruppo IRI. DLRI: 217 ss.
  30. Pedrazzoli M. (2005). Partecipazione, costituzione economica e art. 46 della Costituzione. Chiose e distinzioni sul declino di un’idea. RIDL, I: 427 ss.
  31. Pessi R. (2015). L’accordo sul modello di welfare aziendale nel distretto industriale pratese: l’avvio di una possibile esperienza di welfare society. DLRI: 133 ss.
  32. Ponzellini A.M., Riva E., Scippa E. (2015). Il welfare aziendale: evidenze dalla contrattazione. QRS: 145 ss.
  33. Ricci M. (2009). L’accordo Quadro e l’Accordo Interconfederale Confindustria del 2009: contenuti e modelli di relazioni industriali. RIDL, I: 358 ss.
  34. Roccella M. (2007). Formazione, occupabilità, occupazione nell’Europa comunitaria. DLRI: 187 ss.
  35. Salomone R. (2014). Opinioni sul “nuovo” art. 19 dello statuto dei lavoratori. DLRI: 128 ss.
  36. Tomassetti P. (2015). La contrattazione in deroga nell’industria metalmeccanica lombarda. DLRI: 517 ss.
  37. Treu T. (1986). Le relazioni industriali nell’impresa: il protocollo IRI. DLRI: 395 ss.
  38. Treu T. (1989). Cogestione e partecipazione. DLRI: 597 ss.
  39. Treu T. (2016). Introduzione welfare aziendale. WP CSDLE “Massimo D’Antona”.IT, 297/2016. Testo disponibile al sito: http://csdle.lex.unict.it/docs/workingpapers/Introduzione-Welfare-aziendale/5505.aspx (consultato il 2.8.2017).
  40. Tursi A. (2012). Il “welfare aziendale”: profili istituzionali. RPS: 213 ss.
  41. Zoppoli L. (2005). Rappresentanza collettiva dei lavoratori e diritti di partecipazione alla gestione delle imprese. DLRI: 376 ss.

Vincenzo Bavaro, in "GIORNALE DI DIRITTO DEL LAVORO E DI RELAZIONI INDUSTRIALI " 156/2017, pp. 729-742, DOI:10.3280/GDL2017-156004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche