Clicca qui per scaricare

Adozione e ricerca delle origini ai tempi di Facebook
Titolo Rivista: TERAPIA FAMILIARE 
Autori/Curatori: Chiara Benini 
Anno di pubblicazione:  2017 Fascicolo: 115 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  20 P. 27-46 Dimensione file:  206 KB
DOI:  10.3280/TF2017-115003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La massiccia diffusione dei social network nel mondo unitamente al crescere dell’età di adozione, pone sempre più spesso le famiglie nell’impossibilità di gestire la ricerca dei familiari biologici dei propri figli soltanto attraverso i canali ufficiali e secondo i tempi previsti dalla nostra legislazione. L’Autrice propone alcune riflessioni sui rischi e sulle possibilità legate a queste dinamiche e sulle sfide a cui le famiglie devono essere preparate per prevedere e governare le complesse situazioni e le potenti emozioni che irrompono nella vita dei figli (e nelle loro) quando l’adozione chiusa diventa improvvisamente aperta.


Keywords: Adozione, ricerca delle origini, social network, adozione chiusa, familiari biologici, figli adottivi.

  1. Ainsworth M.D.S., Brehar M.C., Waters E., Wall S.N. (1978). Patterns of Attachment: A Psychological Study of the Strange Situation. New York: Psycology Press (trad. it. a cura di Speranza A.M., Dazzi N., Modelli di attaccamento e sviluppo della personalità: scritti scelti. Milano: Raffaello Cortina, 2006).
  2. Avigliano L., Felcioloni P. (2010). L’adozione. La disciplina dell’adozione nazionale ed internazionale aggiornata ai recenti interventi legislativi e giurisprudenziali. Milano: Gruppo 24 ore.
  3. Backstrom L. (2011). Anatomy of Facebook. Facebook blog Testo disponibile al sito: https://www.facebook.com/notes/facebook-data-team/anatomy-of-facebook/10150388519243859, data di consultazione 01/09/2016.
  4. Barbieri G.L., Meloni M.C. (2012). Il virtuale attenuato di Facebook e il gioco dell’identità dell’adolescente. Ecologia della Mente, 35: 223-239., 10.1712/1205.13351DOI: 10.1712/1205.13351
  5. Bertetti B. (2013). Adottivi italiani alla ricerca delle origini: voci dal web. Minori Giustizia, 2: 203-211., 10.3280/MG2013-002020DOI: 10.3280/MG2013-002020
  6. Bisio A., Roagna I. (2009). L’adozione internazionale di minori. Normativa interna e giurisprudenza europea. Milano: Giuffrè.
  7. Boscolo L., Bertrando P. (1993). I tempi del tempo. Torino: Bollati Boringhieri.
  8. Boszormenji-Nagy I., Sparks C. (1973). Invisible Loyalties. Reciprocity in intergenerational family therapy. New York: Harper & Row (trad. it.: Lealtà invisibili. La reciprocità nella terapia familiare intergenerazionale. Roma: Astrolabio, 1988).
  9. Bowen M. (1979). Dalla famiglia all’individuo. La differenziazione del sé nel sistema familiare (trad. it. a cura di Andolfi M., de Nichilo M.) Roma: Astrolabio.
  10. Bowlby J. (1988). A secure base: parent-child attachment and healthy human development. Londra: Routledge (trad. it.: Una base sicura: applicazioni cliniche della teoria dell’attaccamento. Milano: Raffaello Cortina, 1989).
  11. Brodzinsky D.M., Palacios J. (2005). Psychological Issues in Adoption. Research and practice. Santa Barbara: Praeger Publisher (trad. it. a cura di Chistolini M., Lavorare nell’adozione. Dalle ricerche alla prassi operativa. Milano: FrancoAngeli, 2011).
  12. Cigoli V. (2006). L’albero della discendenza. Clinica dei corpi familiari. Milano: FrancoAngeli.
  13. Crittenden P.M. (1999). A dynamic-maturational approach to mental functioning in adulthood (trad. it. a cura di Fava Viziello G., Landini A., Attaccamento in età adulta: l’approccio dinamico-maturativo all’Adult Attachment Interview. Milano: Raffaello Cortina).
  14. Commissione per le Adozioni Internazionali (2014). Dati e prospettive nelle Adozioni Internazionali – Rapporto della Commissione sui fascicoli dal 01/01/2013 al 31/12/2013. Testo disponibile al sito: http://www.commissioneadozioni.it/media/143019/report_statistico_2013.pdf, data di consultazione 01/08/2016.
  15. Della Dora L. (2016). Digital in 2016: in Italia e nel mondo. Wearesocial Blog Testo disponibile al sito: http://wearesocial.com/it/blog/2016/01/report-digitalsocial-mobile-in-2016, data di consultazione 01/08/2016.
  16. Dodds P.S., Muhamad R., Watts D.J. (2003). An experimental study of search in global social networks. Science, 301 (5634): 827-829.
  17. Edelstein C. (2007). Il counseling sistemico pluralista. Dalla teoria alla pratica. Trento: Erickson.
  18. Fogarolo A. (2013). Do you speak Facebook? Guida per genitori e insegnanti al linguaggio del social network. Trento: Erickson.
  19. Fonagy P., Target M. (1997). Attachment and reflective function: Their role in selforganization. Development and psychopathology, 9(04): 679-700., 10.1017/S0954579497001399DOI: 10.1017/S0954579497001399
  20. Fursland E. (2013). Facing Up to Facebook: A Survival Guide for Adoptive Families. Londra: BAAF (trad. it. a cura di Casonato M., Colella A.M., Faccia a faccia con Facebook. Manuale di sopravvivenza per le famiglie adottive. Milano: FrancoAngeli, 2015).
  21. Lorenzini S. (2004). Adozione internazionale: genitori e figli tra estraneità e familiarità. Bologna: Perdisa editore.
  22. Manfrida G. (1998). La narrazione psicoterapeutica. Invenzione, persuasione e tecniche retoriche in terapia familiare. Milano: FrancoAngeli.
  23. Miliotti A.G. (2011). Ci vuole un paese. Adozione e ricerca delle origini. Milano: FrancoAngeli.
  24. Pregliasco R. (a cura di) (2013). Alla ricerca delle proprie origini. L’accesso alle informazioni tra norma e cultura. Milano: Carocci.
  25. Travers J., Milgram S. (1969). An Experimental Study of the Small World Problem. Washington: American Sociological Association., 10.2307/2786545DOI: 10.2307/2786545
  26. Vadilonga F. (2004) Abbandono e adozione. Terapia Familiare, 74: 1000-1029., 10.1400/69301DOI: 10.1400/69301
  27. Walsh F. (1998). Strengthening Family Resilience. New York: Guilford Press (trad. it.: La resilienza familiare. Milano: Raffaello Cortina, 2008).
  28. Watzlawick P., Beavin J.H., Jackson D.D. (1967). Pragmatics of human communication: A study of interactional patterns, pathologies and paradoxes. New York: W.W. Norton & Co. (trad. it.: Pragmatica della comunicazione umana. Studio dei modelli interattivi, delle patologie e dei paradossi. Roma: Astrolabio, 1971).

Chiara Benini, in "TERAPIA FAMILIARE" 115/2017, pp. 27-46, DOI:10.3280/TF2017-115003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche