Clicca qui per scaricare

L’esperienza della "pentola" in psicoterapia di coppia
Titolo Rivista: RIVISTA DI PSICOTERAPIA RELAZIONALE  
Autori/Curatori: Ilaria Di Vecchio, Dario Capone 
Anno di pubblicazione:  2017 Fascicolo: 46 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  15 P. 11-25 Dimensione file:  186 KB
DOI:  10.3280/PR2017-046002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’esperienza della pentola è stata introdotta in ambito sistemico da Virginia Satir nel 1972 nel suo libro dal titolo "Peoplemaking". Tale tecnica si propone come contenitore simbolico in cui un soggetto inserisce la propria storia personale, focalizzando l’attenzione ai momenti cosiddetti di "pieno", riconducibili ad un senso di completezza interiore, di benessere individuale e relazionale e a momenti di vuoto che rimandano ad un vissuto di disagio o comunque di malessere. Questa esperienza viene solitamente utilizzata in ambito formativo e in ambito clinico, nello specifico fino ad oggi in percorsi psicoterapeutici individuali. Nella presente trattazione, gli autori illustreranno due casi clinici in cui, in modo innovativo, la pentola è stata applicata nel setting di coppia. L’uso di questa tecnica relazionale in questo ambito ha necessitato di una modifica del protocollo canonico con riferimento particolare all’obiettivo, timing e modalità di somministrazione.


Keywords: Pentola, coppia, emozioni, cambiamento, metafora.

  1. Andolfi M. (1977). La terapia con la famiglia. Roma: Astrolabio.
  2. Andolfi M. (1985). Famiglia e individuo in una prospettiva trigenerazionale. Terapia Familiare, 19: 17-23.
  3. Andolfi M., Cigoli V. (2003). La famiglia d’origine. L’incontro in psicoterapia e nella formazione. Milano: FrancoAngeli.
  4. Bateson G. (1972). Steps to an ecology Mind. Chandler Press: San Francisco (trad. it. Verso un’ecologia della mente. Milano: Adelphi, 1984).
  5. Bogliolo C. (2001). Psicoterapia relazionale della famiglia. Teorie, tecniche, emozioni nel modello consenziente. Milano: FrancoAngeli.
  6. Bogliolo C. (2008). Manuale di psicoterapia della famiglia. Tradizioni ed evoluzioni della relazione terapeutica. Milano: FrancoAngeli.
  7. Bogliolo C. (2012). Fare ed essere terapeuta. Dubbi e domande nella conduzione della psicoterapia relazionale. Milano: FrancoAngeli.
  8. Bogliolo C., Bacherini A.M. (2015). La formazione in psicoterapia relazionale. Un percorso ragionato nelle esperienze di training. Milano: FrancoAngeli.
  9. Boszormenyi ̶ Nagy I., Spark G.M. (1973). Invisible Loyalties. Harper and Row, New York (trad. it. Lealtà invisibili. Roma: Astrolabio, 1988).
  10. Bowen M. (1978). Dalla famiglia all’individuo. Roma: Astrolabio.
  11. Capone D., Di Vecchio I. (2013). Il passato sempre presente e la libertà dell’individuo. In: Bogliolo C., a cura di, Transgenerazionalità e psicoterapia. Una rassegna di ipotesi ed esperienze. Milano: FrancoAngeli.
  12. Elkaim M. (1992). Se mi ami non amarmi. Torino: Bollati Boringhieri.
  13. Fruggeri L. (1998). Dal Costruttivismo al Costruzionismo sociale: implicazioni teoriche e terapeutiche. Psicobiettivo, XVIII, 1: 37-48.
  14. Loriedo C., Picardi A. (2000). Dalla teoria generale dei sistemi alla teoria dell’attaccamento. Milano: FrancoAngeli.
  15. Minuchin S. (1974). Families and Family Therapy. Cambridge: Harvard University Press (trad. it. Famiglie e Terapia della Famiglia. Roma: Astrolabio, 1976).
  16. Satir V. (1964). Conjoint Family Therapy. Palo Alto, California: Science and Behavior Books (trad. it. Psicodinamica e psicoterapia del nucleo familiare. Ro-ma: Armando, 1973).
  17. Satir V. (1972). Peoplemaking. Palo Alto, California: Science and Behavior Books (trad. it. In Famiglia… come va? Vivere le relazioni in modo significativo. Aqui Terme: Editrice Impressioni Grafiche, 1987).
  18. Watzlawick P., Jackson D.D., Beavin J. (1967). Pragmatics of Human communication. Norton: New York (trad. it: Pragmatica della comunicazione umana. Ro-ma: Astrolabio, 1971).

Ilaria Di Vecchio, Dario Capone, in "RIVISTA DI PSICOTERAPIA RELAZIONALE " 46/2017, pp. 11-25, DOI:10.3280/PR2017-046002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche