Clicca qui per scaricare

Sulla funzionalità dei sintomi e dei problemi - I pretesti professionali della psicologia clinica
Titolo Rivista: RICERCA PSICOANALITICA 
Autori/Curatori: Attà Negri, Luca Belotti 
Anno di pubblicazione:  2017 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  15 P. 21-35 Dimensione file:  187 KB
DOI:  10.3280/RPR2017-003003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Gli autori propongono una riflessione sulla funzione dei sintomi e dei problemi lamentati dal paziente. Il loro racconto, all’inizio della psicoterapia, funge da pretesto per giustificare e avviare la relazione di cura, per riattivare anche nella relazione terapeutica le modalità relazionali che il paziente normalmente vive nel suo contesto, e per far ripartire e ampliare, grazie alla valenza simbolica del sintomo, il processo referenziale che connette il sistema subsimbolico a quelli simbolico non verbale e simbolico verbale. I problemi e i sintomi fondano in tal senso la professionalità psicologica quale competenza a leggere, utilizzare terapeuticamente e orientare la relazione che attraverso i sintomi il paziente propone im-plicitamente allo psicoterapeuta.


Keywords: Sintomi, simbolizzazione, processo referenziale, analisi della domanda, psicopatologia relazionale

  1. Bucci W., Maskit M., Murphy S. (2016). Connecting emotions and words: The referential process. Phenomenology and Cognitive Science, 15(3): 359-383.
  2. Bucci W. (1997a). Psychoanalysis and Cognitive Science: A multiple code theory. New York, NY: Guilford (trad. it: Psicoanalisi e Scienza cognitiva. Una teoria del codice multiplo. Roma: Giovanni Fioriti, 1999).
  3. Bucci W. (1997b). Symptoms and symbols; A multiple code theory of somatization. Psychoanalytic Inquiry. 17: 151-172.
  4. Bucci W., Maskit B. (2006). A weighted dictionary for Referential Activity. In: J.G. Shanahan, Y. Qu, & J. Wiebe (Eds.). Computing Attitude and Affect in Text (pp. 49-60). Dordrecht, Netherlands: Springer.
  5. Mariani R., Maskit B., Bucci W., De Coro A. (2013). Linguistic measures of the referential process in psychodynamic treatment: The English and Italian versions. Psychotherapy Research, 23(4): 430-447.
  6. Canguilhem G. (1966). Le normal et le pathologique. Paris: Puf (trad. it.: Il normale e il patologico. Torino: Enaudi, 1998).
  7. Carli R., Paniccia R. M. (2003). Analisi della domanda. Teoria e tecnica dell’intervento in psicologia clinica. Bologna: il Mulino.
  8. Guidano V.F. (1987). Complexity of the Self. A developmental approach to psychopathology and therapy. New York, NY: Guilford Press (trad. it.: La complessità del sé. Un approccio sistemico-processuale alla psicopatologia e alla terapia cognitive. Torino: Bollati Boringhieri, 1988).
  9. Guidano V.F. (1991). The Self in Process. Toward a post-rationalist cognitive therapy. New York, NY: Guilford Press (trad. it.: Il Sé nel Suo Divenire. Verso una terapia cognitiva post-razionalista. Torino: Bollati Boringhieri, 1992).
  10. Guidano V.F. (2008). La psicoterapia tra arte e scienza. Vittorio Guidano insegna “come si fa” la psicoterapia cognitiva post-razionalista. Milano: FrancoAngeli.
  11. Negri A., Mariani R. (2015). Livelli e codici multipli della mente, ovvero vincoli e possibilità della nostra relazione con il mondo. Ricerca Psicoanalitica, 3: 37-53.
  12. Negri A., Bucci W., Maskit B. (2012). Referential activity levels in the main clinical diagnoses. “Paper presented at third joint meeting of the Society for Psychotherapy Research – European and UK Chapters. Porto, Portugal, October, 10-12. Book of Abstracts. Porto: CLM.
  13. Selvini Palazzoli M. (1963). L’anoressia mentale. Milano: Feltrinelli.
  14. Solano L., Pirrotta E., Ingravalle V., Fayella P. (2009). The family physician and the psychologist in the office together: a response to fragmentation. Mental Health in Familty Medicine, 6: 91-98.
  15. Ugazio V. (2012). Storie permesse, storie proibite. Polarità semantiche familiari e psicopatologie. Torino: Bollati Boringhieri.
  16. Watzlawick P., Weakland J. H., Fisch R. (1974). Change: Principles of Problem Formation and Problem Resolution. New York, NY: Norton (trad. it.: Change. Sulla formazione e la soluzione dei problemi. Roma: Astrolabio, 1974).

Attà Negri, Luca Belotti, in "RICERCA PSICOANALITICA" 3/2017, pp. 21-35, DOI:10.3280/RPR2017-003003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche