Orientare l’organizzazione dei Servizi verso un modello efficace e sicuro di trattamento del dolore con farmaci oppiacei: l'esperienza della Casa di Reclusione di Padova
Titolo Rivista: MISSION 
Autori/Curatori: Debora Lageder, Gaetano Morgillo, Livia Zuliani, Giordano Padovan, Jessica Lorenzon, Felice Nava 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: 49 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  0 Dimensione file:  0 KB
DOI:  10.3280/mis49-2018oa5359
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


In carcere il dolore assume una grandezza sproporzionata e di solito non viene adeguatamente trattato. Le ragioni sono spesso dovute alla paura di prescrivere ai detenuti sostanze analgesiche oppioidi con il rischio di un uso improprio o alternativo. Lo scopo di questo studio osservazionale, condotto con 598 detenuti della Casa di Reclusione di Padova, è stato quello di identificare gli ostacoli e le barriere all’uso di farmaci analgesici oppioidi per il trattamento del dolore e trovare modalità utili per un uso razionale delle sostanze.


Keywords: carcere, dolore, oppioidi, misuso, diversione,dipendenza.

Debora Lageder, Gaetano Morgillo, Livia Zuliani, Giordano Padovan, Jessica Lorenzon, Felice Nava, in "MISSION" 49/2018, pp. , DOI:10.3280/mis49-2018oa5359

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche