Clicca qui per scaricare

Cibo ed espressioni di disagio nei minorenni. La risposta istituzionale del territorio siciliano ai DCA
Titolo Rivista: SOCIOLOGIA URBANA E RURALE 
Autori/Curatori: Deborah De Felice 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: 115suppl. Lingua: Italiano 
Numero pagine:  17 P. 98-114 Dimensione file:  989 KB
DOI:  10.3280/SUR2018-115-S1008
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 




The food, the relationship with it, is the territory in which from the earliest childhood begins to build the structure of what will then be the basis of the balancing of relationships between norm, wellness dimension, and individual fulfilment, self-reliant and hetero- detection regulation. Within this scenario, the attention is on the forms and terms in which the territory, here understood as the government of the territory and limited to the Region of Sicily, responds on the institutional level through the recognition and qualification on the legal level of a declination of the Eating Disorder (ED) as a social problem - with a specific focus on younger age. The attempt is to emulate food as a symbolic territory useful in exercising control forms and subjectivity building, highlighting the size of problems that accompany both the possibilities of analysis and the planning of possible interventions.
Keywords: Eating disorders, territorial government, young people

  1. Apa (2013). Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders – Fifth Edition DSM-5, Arlington, VA: American Psychiatric Publishing (trad. it.: Manuale diagnostic e statistico dei disturbi mentali. Milano: Raffaello Cortina, 2014).
  2. Basso S. (2016). Cibo e quartieri pubblici: spazi, diritti e giustizia. Territorio, 79: 30-36., 10.3280/TR2016-07900DOI: 10.3280/TR2016-07900
  3. Best J. (2017). I problemi sociali come costruzioni sociali. In Rinaldi C., Saitta P. (a cura di). Devianza e crimine. Antologia ragionata di teorie classiche e contemporanee, Varazze: PM edizioni.
  4. Biondi M., Bersani F.S., Valentini M. (2014). IL DSM-5: l’edizione italiana. The Italian Edition of DSM-5. Riv Psichiatr, 49, 2: 57-60., 10.1708/1461.1613DOI: 10.1708/1461.1613
  5. Cavanna D., Stagi L. (2009). Introduzione. Salute e Società, VIII, 3:13-18., 10.3280/SES2009-00300DOI: 10.3280/SES2009-00300
  6. Corradi E. (2017). “Intervista rilasciata ad Alessandro Gaeta nell’ambito dello Speciale TG1, approfondimento «Attacco al corpo», mandato in onda il 25/05/2017”. Disponibile al sito: http://www.tg1.rai.it, consultato in data 18 settembre 2017.
  7. Corvo P. (2015). Cibo e benessere: antinomie e problemi. In Corvo P., Fassino G. (a cura di). Quando il cibo si fa benessere. Alimentazione e qualità della vita. Milano: FrancoAngeli.
  8. Dalla Grave R., Guerci A., Renna C. (2009). Il cibo tra salute e cultura. Salute e Società, VIII, 3; 113-122., 10.3280/SES2009-00300DOI: 10.3280/SES2009-00300
  9. Dalla Ragione L. (2017). “Intervista rilasciata ad Alessandro Gaeta nell’ambito dello Speciale TG1, approfondimento «Attacco al corpo»”, cit.
  10. De Virgilio G., Coclite D., Napoletano A., Barbina D., Dalla Ragione L., Spera G., Di Fiandra T. (a cura di) (2013). Conferenza di consenso sui Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) negli adolescenti e nei giovani adulti. Rapporti ISTISAN 13/6. Roma: Istituto Superiore di Sanità.
  11. Giddens A. (1991). Modernity and Self-Identity. Self and Society in the Late Modern Age, Cambridge: Polity Press (trad. it.: Identità e società moderna. Napoli: Ipermedium libri, 1999).
  12. Giddens A. (2007). L’Europa nell’età globale. Roma-Bari: Laterza.
  13. Greco S. (2015). La difficile relazione con il cibo: immagini corporee non amate e felicità negate. In Corvo P., Fassino G. (a cura di). Quando il cibo si fa benessere. Alimentazione e qualità della vita. Milano: FrancoAngeli.
  14. Ledrut R., Clément S., Forne J., Saint Raymond O. (1979). L’évolution des pratiques alimentaires sous leurs aspect qualitatifs. Toulouse: CERS.
  15. Marucci S. (2017). “Intervista rilasciata ad Alessandro Gaeta nell’ambito dello Speciale TG1, approfondimento «Attacco al corpo», mandato in onda il 25/05/2017”, cit.
  16. Mela A. (2009). Lo sprawl urbano: una sfida per la sociologia. In Nuvolati G., Piselli F. (a cura di). La città: bisogni, desideri, diritti. La capacità diffusa: stili di vita e popolazioni metropolitane. Milano: FrancoAngeli.
  17. Mela A. (2016). Città: centro di governo del territorio. In Ciaffi D., De Filippi F., Marra G., Saporito E. (a cura di). Cibo, cittadini e spazi urbani. Verso un’amministrazione condivisa dell’Urban Food Policy di Torino. Roma: Labsus.
  18. Monteleone P. (2017). “Intervista rilasciata ad Alessandro Gaeta nell’ambito dello Speciale TG1, approfondimento «Attacco al corpo»”, cit.
  19. Ogden J. (2013). Eating Disorders and Obesity: Symptoms of a Modern World. In Murcott A., Belasco W., Jackson P. (eds.). The Handbook of Food Research. London: Bloomsbury.
  20. Ostuzzi G.L., Luxardi G.L. (2009). Le metafore della bulimia. Salute e Società, VIII, 3: 123- 141., 10.3280/SES2009-00300DOI: 10.3280/SES2009-00300
  21. Pietropolli Charmet G. (2013). La paura di essere brutti. Milano: Cortina.
  22. Pietropolli Charmet G. (2017). “Intervista rilasciata ad Alessandro Gaeta nell’ambito dello Speciale TG1, approfondimento «Attacco al corpo»”, cit.

Deborah De Felice, in "SOCIOLOGIA URBANA E RURALE" 115suppl./2018, pp. 98-114, DOI:10.3280/SUR2018-115-S1008

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche