Clicca qui per scaricare

Il lutto impossibile: i gruppi di ascolto psicoanalitico per genitori adottivi
Titolo Rivista: INTERAZIONI 
Autori/Curatori:  Marco Mastella 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  23 P. 75-97 Dimensione file:  205 KB
DOI:  10.3280/INT2018-001006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Dopo una breve panoramica sulle principali problematiche delle vicende adottive, inerenti il desiderio-bisogno di un figlio e il trauma della deprivazione e dell’abbandono, nonché sulle vicende edipiche sul versante dei genitori e del figlio, viene illustrato il lavoro di gruppo psi-coanalitico con genitori adottivi, sulla base di libere associazioni suscitate dal racconto di una storia, o di un episodio di vita quotidiana, di un aneddoto, o di un sogno di uno dei partecipanti al gruppo. Viene descritto il funzionamento del gruppo e gli accorgimenti tecnici utilizzati per procedere via via più in profondità. Vengono descritti, in particolare, il lavoro di un gruppo di genitori di lunga data, di un gruppo di genitori adottivi "giovane", nonché il particolare e pre-zioso lavoro con un gruppo di coppie in attesa dell’arrivo del figlio adottivo. Emerge la com-plessità e l’enigmaticità della situazione adottiva e l’utilità, la creatività del lavoro di gruppo, protratto nel corso di almeno un decennio, in grado di suggerire spunti preziosi per un nuovo modo di pensare ed affrontare la clinica.


Keywords: Situazione adottiva, desiderio-bisogno di un bambino, trauma dell’abbandono, gruppi psicoanalitici con genitori adottivi, gruppo di coppie in attesa

  1. Abrahm N., Torok M. (1993). La scorza e il nocciolo. Roma: Borla.
  2. Anzieu-Prommereur C. (2015). Il processo di rappresentazione nella prima infan-zia. In Levine H.B., Reed G.S., Scarfone D. (a cura di), Stati non rappresentati e costruzione del significato. Milano: FrancoAngeli.
  3. Artoni Schlesinger C. (2006). Adozione e oltre. Roma: Borla.
  4. Artoni Schlesinger C. (2011). Narrazione, storia e costruzione del Sé nello sviluppo della persona adottata. In Vallino D., Macciò M. (a cura di), Famiglie. Qua-derni di Psicoterapia Infantile, 63. Roma: Borla.
  5. Artoni Schlesinger C., Mastella M. (2013). Idee per un nuovo articolo: dialogo a distanza sull’adozione. In Artoni Schlesinger C., Ceccarelli E., Gatti P. (a cura di), Bambini a rischio di ingiustizia. Quaderni di Psicoterapia Infantile, 68. Roma: Borla.
  6. Bydlowski (2004). Sognare un figlio. Bologna: Pendragon.
  7. Bonovitz C. (2006). Unconscious Communication and the Transmission of Love. In Hushion K., Sherman S.B., Siskind D. (Eds.), Understanding Adoption: Clinical Work with Adults, Children, and Parents. New York: Jason Aronson.
  8. Callegari R., Fusacchia M.G., Re P. (2012). Fallimento adottivo e crisi adolescenziale: un destino prevedibile? Interazioni, 2, 36: 40-54., 10.3280/INT2012-002005DOI: 10.3280/INT2012-002005
  9. Cancrini T., Biondo D. (2013). Una ferita all’origine. Trattamento psicoanalitico del bambino traumatizzato. Roma: Borla.
  10. Cregen S. (2017). A place within the hearth: finding a home with parental objects. Int. J. Child Psychotherapy, 43, 2: 159-174., 10.1080/0075417X.2017.1327552DOI: 10.1080/0075417X.2017.1327552
  11. Destombes C. (1997). Parents adoptifs. Journal de la Psychanalyse de l’enfant, 21: 191-212.
  12. Di Pietrantonio D. (2016). L’Arminuta. Torino: Einaudi.
  13. Edwards J. (2000). On Being Dropped and Picked Up: Adopted Children and their Internal Objects. J. Child Psychotherapy, 26, 3: 349-367., 10.1080/00754170010003624DOI: 10.1080/00754170010003624
  14. Fava Vizziello G., Simonelli A. (2004). Adozione e cambiamento. Torino: Bollati Boringhieri.
  15. Ferrara Mori G. (2008). Un tempo per la maternità interiore. Roma: Borla.
  16. Freedgood B. (2013). Loss and Resilience Form a Family: An Adoption Story from a Relational Point of View. Psychoanal. Persp., 10, 1: 20-41., 10.1080/1551806X.2013.768878DOI: 10.1080/1551806X.2013.768878
  17. Freud A. (1993). Perdere ed essere persi. In AA.VV., Solitudine e nostalgia. Torino: Bollati Boringhieri.
  18. Rustin G. (2008). Multiple families in mind. In Hindle G., Shulman G. (Eds.), The Emotional Experience of Adoption: a Psychoanalytic Perspective. London: Routledge.
  19. Gatti P. (2010). Le prime difficoltà iniziano a scuola, parte seconda. Un nostro aiu-to ai docenti per una buona integrazione nella classe dei bambini di famiglie adottive. SpazioAdozioneTicino: Diventare adulti e responsabili: 11-22 (Bre-ganzona, Lugano, 6 febbraio 2010).
  20. Gatti P. (2011). The locked box in the attic: ghosts and memories. J. Child Psy-chother., 37, 2:147-162., 10.1080/0075417X.2011.581468DOI: 10.1080/0075417X.2011.581468
  21. Gray N. (2012). Nurturing Adoptions. Creating Resilience after Neglect and Trauma. London: J. Kingsley Publ.
  22. Granville J., Antrobus L. (2006). From tired and emotional to praise and pleasure: parenting groups for adoptive, foster and kinship carers. In Kenrick J., Lindsey C., Tollemache L. (Eds.), Creating New Families. Therapeutic approaches to fostering, adoption, and kinship care. The Tavistock Clinic Series. London: Karnac.
  23. Hadley D. (2012). Narrative and structure in consultation. J. Child Psychother., 38, 3: 335-351., 10.1080/0075417X.2012.720105DOI: 10.1080/0075417X.2012.720105
  24. Homes A.M. (2007). La figlia dell’altra. Milano: Feltrinelli.
  25. Kaës R. (2004). La polifonia del sogno. L’esperienza onirica comune e condivisa. Roma: Borla.
  26. Lifton B.J. (2007). The inner life of the adopted child: Adoption, trauma, loss, fan-tasy, search, and reunion. In Javier R. Baden A., Biafora F., Camacho-Gingerich A. (Eds.), Handbook of Adoption: Implications for Researchers, Practioners, and Families. Thousand Oaks, CA: Sage.
  27. Lifton B.J. (2009). Lost and Found. Ann Arbor, Michigan: University of Michigan Press.
  28. Lifton B.J. (2010). Ghosts in the Adopted Family. Psychoanal. Inq., 30, 1: 71-79., 10.1080/07351690903200176DOI: 10.1080/07351690903200176
  29. Lucarelli D. (2010). I genitori adottivi dinanzi alla violenza dell’adolescente. Inte-razioni, 32, 2: 131-142., 10.3280/INT2010-002013DOI: 10.3280/INT2010-002013
  30. Mastella M. (2002). Il vero figlio adottivo dei suoi veri genitori adottivi. In Trom-bini E. (a cura di), Il dolore mentale nel percorso evolutivo. Urbino: Quattro-Venti.
  31. Mastella M. (2004). Nascita del figlio e dinamica della coppia: una prospettiva psi-coanalitica. In Arfelli Galli A., Galli G. (a cura di), Interpretazione e nascita. La nascita dei genitori. La nascita del figlio. Atti XXIII Colloquio sulla Inter-pretazione. Pisa, Roma: Istituti Editoriali e Poligrafici Internazionali.
  32. Mastella M. (2009). Sognare e crescere il figlio di un’altra donna. Ascoltando e sperando con i genitori adottivi. Siena: Cantagalli.
  33. Mastella M. (2011). Adolescenti-giovani adulti adottati: momenti critici, evoluzioni difficili. Relazione presentata a Bussolengo, Verona, 11 ottobre 2011.
  34. Mastella M. (2015). Spunti e riflessioni dall’analisi di una persona adottata. Relazione presentata al Centro Psicoanalitico di Pavia, 3 marzo 2015.
  35. Neri C. (2004). Gruppo. Roma: Borla.
  36. Neri C. (2017). Gruppo. Milano: Cortina.
  37. Newton Verrier N. (1993) The Primal Wound. Louisville, Ky: Gateway Press (trad. it. La ferita primaria. Milano: Il Saggiatore, 2003).
  38. Nicolò A., Accetti L. (2015). Introduzione all’Edizione italiana. In Levine H.B., Reed G.S., Scarfone D. (2015), Stati non rappresentati e costruzione del signi-ficato. Milano: FrancoAngeli.
  39. Palacio Espasa F. (2002). Intervista/ Dibattito, a cura di G. Tavazza: Quando l’adozione può fallire. Interazioni, 2, 18: 128-132.
  40. Quinodoz D. (1999). The Oedipus Complex Revisited: Oedipus Abandoned, Oedi-pus Adopted. Internat. J. Psycho-Anal., 80, 1: 15-30.
  41. Sarti S. (2017). Io (di) chi sono. Bologna: Bonomo Ed.
  42. Zornig S., Levy L. (2011). Trauma and deprivation: The relationship between early object relations and the constitution of a sense of self. Int. Forum Psychoanal., 20, 1: 26-30., 10.1080/0803706X.2010.501814DOI: 10.1080/0803706X.2010.501814

Marco Mastella, in "INTERAZIONI" 1/2018, pp. 75-97, DOI:10.3280/INT2018-001006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche