Clicca qui per scaricare

Civil Society Organisations in the EU: Human Rights discourse through the European Women’s Lobby
Titolo Rivista: CITTADINANZA EUROPEA (LA) 
Autori/Curatori:  Paola Degani, Marco Mascia 
Anno di pubblicazione:  2017 Fascicolo: Lingua: Inglese 
Numero pagine:  28 P. 41-68 Dimensione file:  261 KB
DOI:  10.3280/CEU2017-002003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il saggio propone un’analisi approfondita delle modalità con cui le organizzazioni della società civile (CSOs) definiscono il loro ruolo all’interno del sistema politico dell’Unione Eu-ropea (EU) e contribuiscono al cambiamento democratico aggregando una gamma ampia di domande politiche, anche grazie allo spazio accordato dal cosiddetto ‘dialogo civile’. La no-stra ipotesi è che la European Women’s Lobby (EWL) abbia ricevuto in questi anni da alcuni organismi dell’UE, in modo particolare Commissione e Parlamento e dalle women’s policy agencies di derivazione di questi, un livello significativo di legittimazione e di riconoscimento della propria expertise politica su questioni sempre più aderenti all’agenda internazionale sui diritti umani delle donne. A questo proposito pensiamo che l’adattamento progressivo della EWL al policy framework dei diritti umani costituisce il criterio fondamentale per l’attuale lavoro di advocacy e di lobbyng in seno all’UE.


Paola Degani, Marco Mascia, in "CITTADINANZA EUROPEA (LA)" 2/2017, pp. 41-68, DOI:10.3280/CEU2017-002003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche