Clicca qui per scaricare

Sessualità e biotecnologie: la logica del piacere e il disagio del desiderio
Titolo Rivista: PSICOTERAPIA PSICOANALITICA 
Autori/Curatori: Paola Marion 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  9 P. 32-40 Dimensione file:  172 KB
DOI:  10.3280/PSP2018-002003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


A partire dal tema della sessualità e del posto ad essa riservata nella teoria psicoanalitica, il lavoro affronta i cambiamenti intervenuti su questo versante a fronte dell’irruzione biotecnologica. Il termine di psicosessualità introdotto da Freud esprime il collegamento tra mente e corpo, il lavoro che la psiche deve affrontare in virtù dei suoi legami con il corpo e l’elaborazione profonda che la sessualità e la sessualità infantile subiscono in termini fantasmatici consci e inconsci. La sessualità è la grande presente nello sviluppo di un individuo e ad essa la psicoanalisi ha riconosciuto un valore fondativo sia per quanto riguarda la costruzione del senso di identità personale, i processi di identificazione, sia per quanto concerne la capacità o meno di costruire legami, sviluppare pensiero e conoscenza. All’interno di questo panorama le modificazioni introdotte dalle biotecnologie hanno un particolare rilievo, riguardando alcuni passaggi fondamentali dell’esistenza, la vita, la nascita, la morte. La nota prende in esame i modi in cui la divaricazione sessualità-procreazione, richiesta dal percorso di fecondazione assistita, si riflette sul versante fantasmatico e sulle vicende legate al desiderio e al piacere, al tema stesso dell’origine.


Keywords: Psicosessualità, corpo, scena primaria, piacere, desiderio.

  1. André J. (2009). Evento e temporalità. L’après-coup nella cura. In: Balsamo M. (a cura di), Forme dell’après-coup, pp. 31-97. Milano: FrancoAngeli.
  2. Ansermet F. (2015). La fabrication des enfants. Un vertige technologique. Odile Jacob, Paris.
  3. Campo C. (1971). Introduzione, p. 9. In: Donne J. (1971). Poesie amorose e teologiche. A cura di Cristina Campo. Torino: Einaudi.
  4. Donne J. (2006). Poesie amorose e teologiche. A cura di Cristina Campo. Torino: Einaudi.
  5. Freud S. (1911). Due principi dell’accadere psichico. In: OSF, 6. Torino: Bollati Boringhieri.
  6. Gill M., Holzman P. (a cura di) (1976). Psychology versus Metapsychology: Psychoanalytic Essays in Memory of George S. Klein. New York: International Universities Press.
  7. Kaës R. (2009). Mythes de fondation, transmissions, transformations. Paris: Dunod.
  8. Klein G. (1976). Freud’s Two Theories of Sexuality. In: Gill M., Holzman P. (eds.), Psychology versus Metapsychology: Psychoanalytic Essays in Memory of George S. Klein. New York: International Universities Press.
  9. Marion P. (2016a). Infantile sexuality and Freud’s legacy. Int J Psychoanal, 97: 641-664., DOI: 10.1111/1745-8315.12319
  10. Marion P. (2016b). La logica del piacere all’origine dello psichico. Lavoro presentato al XVIII Congresso SPI. Roma, 26-29 Maggio 2016. In corso di pubblicazione.
  11. Marion P. (2017). Il disagio del desiderio. Sessualità e procreazione al tempo delle biotecnologie. Roma: Donzelli.
  12. Mitchell S. (1988). Relational Concepts in Psychoanalysis. An Integration. Cambridge, Mass-London: Harvard University Press.
  13. Seulin C. (2014). Émergence et transformations de la sexualité infantile dans la cure, pp. 37-106. 75 Congrès des psychanalystes de langue française. Bulletin de la Société Psychanalytique de Paris. Paris: PUF.
  14. Widlöcher D. et coll. (2000). Sexualité infantile et attachement. Paris: PUF.
  15. Winnicott D.W. (1965). The Maturational Processes and the Facilitating Environment. Studies in the Theory of Emotional development. London: Hogarth Press.
  16. Winnicott D.W. (1988). Human nature. London: The Winnicott Trust.

Paola Marion, in "PSICOTERAPIA PSICOANALITICA" 2/2018, pp. 32-40, DOI:10.3280/PSP2018-002003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche