Clicca qui per scaricare

Lo sviluppo della conoscenza a scuola: attraversare con il gruppo le esperienze emotive
Titolo Rivista: PSICOLOGIA DI COMUNITA’ 
Autori/Curatori:  Sabina La Grutta, Maria Stella Epifanio, Giuseppina Carini, Daniela Matranga, Daniela Cecchini, Rosa Lo Baido 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  12 P. 90-101 Dimensione file:  511 KB
DOI:  10.3280/PSC2018-002008
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La scuola è primariamente il luogo della conoscenza ma la dimensione del conoscere, del pensare e dell’apprendere è radicalmente impregnata dall’affettività, da quella funzione psichica cioè, che regola lo sviluppo sano della personalità, del senso dell’autenticità e della capacità critica del pensiero. La scuola è inoltre un’istituzione a matrice gruppale, dove tutto ciò che accade e si svolge avviene in gruppo e la classe è un gruppo speciale. Da questo vertice di osservazione, deriva pertanto che lo sviluppo sinergico della consapevolezza emotiva e della qualità dell’integrazione in classe siano elementi cardine dell’apprendimento. Da queste premesse nasce questo progetto di ricerca/azione che ha avuto come obiettivo valutare il contributo della consapevolezza emotiva e della qualità dell’integrazione in classe sull’apprendimento scolastico e sollecitare tramite attività laboratoriali in classe sia la con-sapevolezza emotiva sia la qualità dell’integrazione. Si tratta di un disegno di ricerca longitudinale e trasversale della durata di 5 anni che ha visto coinvolti 40 classi, per un totale di 920 ragazzi tra i sei e i dodici anni, 540 femmine. In 8 classi sono stati condotti laboratori curriculari annuali a sostegno della consapevolezza emotiva e dell’integrazione in classe. Gli strumenti utilizzati al baseline e al retest (dopo aver svolto i laboratori, nelle classi oggetto dell’intervento, e allo stesso tempo nelle classi che non hanno svolto i laboratori) per valutare le dimensioni oggetto della ricerca sono stati: il Test di riconoscimento delle emozioni (Ekman, 1972), Tecnica delle storie disegnate (Trombini, 1994), Disegno della classe (Quaglia e Saglione, 1990), Coloured Progressive Matrices di J.C. Raven (CPM, 1981, tr. it. 1996). Dai nostri risultati è emerso che partecipare ai laboratori di sensibilizzazione all’affettività incrementa la consapevolezza emotiva e il livello di integrazione in classe; che sulla prestazione in italiano influiscono la capacità di problem solving, consapevolezza emotiva, livello di integrazione e il genere femminile. In conclusione, emerge che il dispositivo di ricerca/azione ha funzionato come un contenitore sociale che ha promosso il funzionamento psichico, suggerendo creatività, pensiero, radicamento nella propria vita emozionale e affettiva.


Keywords: Emozioni, gruppo, scuola.

  1. Ahnert L., Harwardt-Heinecke E., Kappler G., Eckstein-Madry T. e Milatz A. (2012). Student-teacher relationships and classroom climate in first grade: how do relate to students’ stress regulation. Attachment and Human Development, 14 (3): 249-263., 10.1080/14616734.2012.67327DOI: 10.1080/14616734.2012.67327
  2. Bion W.R. (1962). Apprendere dall’esperienza. Roma: Armando, 1994.
  3. Bion W.R. (1963). Gli elementi della psicoanalisi. Roma: Armando, 1995.
  4. Bion W.R. (1961). Experiences in groups and other papers. London: Tavistock Pubblications (tr. it. Esperienze nei gruppi. Roma: Armando, 2000).
  5. Bion W.R. (1962). A theory of thinking. International Journal of Psycho-Analysis, 43. Trad. it. Pensare una teoria. In Analisi degli schizofrenici e metodo psicoanalitico. Roma: Armando, 1970.
  6. Blandino G. (2008). Quando insegnare non è più un piacere. Milano: Raffaello Cortina.
  7. Blandino G., Granieri B. (1995). La disponibilità ad apprendere. Dimensioni emotive nella scuola e formazione degli insegnanti. Milano: Raffaello Cortina.
  8. Cappella E., Hamre B.K., Kim H.Y., Henry D.B., Frazier S.L., Atkins M.S., Schoenwald S.K. (2012). Teacher consultation and coaching within mental health practice: classroom and child effects in urban elementary schools. Journal of Consulting and Clinical Psychology, 80 (4): 597-610.
  9. Di Mauro M. (2002). Comunicare bene, insegnare bene. Roma: Armando.
  10. Ekman P. (1972). Facial Expressions of Emotion. Stimuli and Tests (FEEST), London: Thames Valley Test Company, 2002.
  11. Epifanio M.S., La Grutta S., Roccella M. e Lo Baido R. (2014). L’alessitimia come disturbo della regolazione affettiva. Minerva Psichiatrica, 55: 193-205, ISSN: 03911772, Codice Scopus 2-s2.0-84929925245
  12. Francescato D. e Putton A. (2004). L’empowerment a scuola. Roma: Carocci.
  13. Francescato D., Putton A. e Cudini S. (1986). Stare bene insieme a scuola. Roma: Carocci.
  14. Gordon T. (1991). Insegnanti efficaci. Teramo: Giunti Lisciani.
  15. Graziano P.A., Reavis R.D., Keane S.P. e Calkins S.D. (2007). The Role of Emotion Regulation and Children’s Early Academic Success. Journal of School Psychology, 45 (1): 3-19.
  16. Mancini G. e Trombini E. (2011) Dalle emozioni all’intelligenza emotiva. Comprendere per educare. Torino: Espress.
  17. Mancini G. e Trombini E. (2017). Intelligenza emotiva. Teoria, ricerca, intervento nei contesti psicoeducativi. Bologna: Clueb.
  18. Mitchell M.M., Bradshaw C.P. e Leaf P.J. (2010). Student and Teacher perceptions of school climate: a multilevel exploration of patterns of discrepancy. The Journal of School Health, 80 (6): 271-279.
  19. Opdenakker M.C. e Minnaert A. (2011). Relationship between learning environment characteristics and academic engagement. Psychological Reports, 109 (1): 259-284., 10.2466/09.10.11.PR0.109.4.259-28DOI: 10.2466/09.10.11.PR0.109.4.259-28
  20. Quaglia R. e Saglione G. (1990). Il disegno della classe. Torino: Bollati Boringhieri.
  21. Raven J.C. (1981). Coloured Progressive Matrices (CPM). Firenze: Giunti OS, 1996.
  22. Rosenblitt D.L. (2005). Translating child analysis from the playroom to the classroom: opportunities and choices. Journal of the American Psychoanalytic Association, 53 (1): 189-211., 10.1177/0003065105053001180DOI: 10.1177/0003065105053001180
  23. Sabol T.J. e Pianta R.C. (2012). Recent trends in research on teacher-child relationship. Attachment and Human Development, 14: 213-231., 10.1080/14616734.2012.67226DOI: 10.1080/14616734.2012.67226
  24. Scafidi Fonti G.M., La Grutta S. e Trombini E. (2015) (a cura di). Elementi di psicodiagnostica. Aspetti teorici e tecnici della valutazione. Textbook, vol. 1240.1.56, Milano: FrancoAngeli.
  25. Schmitt M.B., Pentimonti J.M. e Justice L.M. (2012). Teacher-child relationships, behavior regulation and language gain among at risk preschoolers. Journal of School Psychology, 50 (5): 681-699.
  26. Trombini G. (1994) (a cura di). Introduzione alla clinica psicologica. Bologna: Zanichelli.
  27. Wight M. e Chapparo C. (2008). Social competence and learning difficulties: teacher perceptions. Australian Occupational Therapy Journal, 55 (4): 256-265.

Sabina La Grutta, Maria Stella Epifanio, Giuseppina Carini, Daniela Matranga, Daniela Cecchini, Rosa Lo Baido, in "PSICOLOGIA DI COMUNITA’" 2/2018, pp. 90-101, DOI:10.3280/PSC2018-002008

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche