Clicca qui per scaricare

«Nettuno furente!». La cronaca di un naufragio del 1883 nel porto di Riposto
Titolo Rivista: ARCHIVIO STORICO PER LA SICILIA ORIENTALE 
Autori/Curatori: Salvatore Spina 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  22 P. 84-105 Dimensione file:  181 KB
DOI:  10.3280/ASSO2018-002005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Le calamità naturali sono testimonianza e specchio delle profonde difficoltà dell’unificazione nazionale italiana. Troppo giovane e incapace di ascoltare le differenze territoriali, il neo Governo non riusciva a tradurre le sue potenzialità in un sistema amministrativo in grado di mettere in rapido collegamento i suoi livelli territoriali, con l’evidente incapacità di gestire le calamità che colpivano le sue regioni. E Riposto, città nata dal mare e ad esso profondamente legata, patisce le conseguenze di questo vuoto amministrativo e normativo, quando, il 23 gennaio 1883, una tempesta mise a repentaglio la vita dei suoi marinai e dei tanti trafficanti europei che, su quella rada, costruivano le proprie fortune.


Keywords: Terremoti, calamità, ambiente, risorse, Sicilia

Salvatore Spina, in "ARCHIVIO STORICO PER LA SICILIA ORIENTALE" 2/2018, pp. 84-105, DOI:10.3280/ASSO2018-002005

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche