Clicca qui per scaricare

Adottare un bambino in Italia o in Australia: prospettive e percorsi a confronto
Titolo Rivista: MINORIGIUSTIZIA 
Autori/Curatori: Elisa Gabrielli 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  9 P. 134-142 Dimensione file:  83 KB
DOI:  10.3280/MG2018-004015
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’autrice, nella sua esperienza professionale, ha avuto modo di confrontare il funzionamento e le procedure dell’équipe adozioni di Padova (Veneto, Italia) con quelli di un’associazione che si occupa di affido ed adozioni nazionali a Sydney (Stato del New South Wales, Australia). In Australia, diversamente che in Italia, vi è una forma di continuità fra affido ed adozione perché i bambini vengono inizialmente affidati alla famiglia tramite quello che potremmo definire un "collocamento a tempo indeterminato in vista dell’adozione"1. In questo contributo l’autrice presenterà i punti d’incontro e le differenze tra la prospettiva italiana e quella australiana, concentrandosi nello specifico sullo studio e l’accompagnamento della coppia interessata all’adozione.


Keywords: Studio di coppia, adozione, colloquio informativo, gruppo formativoinformativo, sostegno, abbinamento.

Elisa Gabrielli, in "MINORIGIUSTIZIA" 4/2018, pp. 134-142, DOI:10.3280/MG2018-004015

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche