Clicca qui per scaricare

Ambasciatori spagnoli e cerimoniale diplomatico negli scritti di Ferdinand de Galardi e Gregorio Leti
Titolo Rivista: CHEIRON 
Autori/Curatori: Daniela Frigo 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  24 P. 13-36 Dimensione file:  166 KB
DOI:  10.3280/CHE2018-001002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Partendo da un’analisi del Traité politique touchant les ambassades di Fedinand de Galardi, il saggio esamina il ruolo e il valore del cerimoniale diplomatico nei testi sull’ambasciatore del tardo Seicento. Autori come Wicquefort e altri condividono la visione del cerimoniale come una mappa di segni e simboli chiamati a rappresentare la sovranità e a orientare l’azione dei rappresentanti diplomatici. Ma alcuni testi avanzano una prima critica all’eccessivo formalismo della diplomazia: il cerimoniale diventa oggetto di analisi ed è percepito, velatamente o in modo esplicito, come un insieme di regole che può rallentare e appannare le capacità personali dell’ambasciatore, e ostacolare il successo dei negoziati. Si tratta di una sorta di distacco dalle forme e dai linguaggi rappresentativi del Seicento, che prelude alla serrata critica della "diplomazia barocca" elaborata nella stagione dei Lumi.


Keywords: Diplomazia; ambasciatori; cerimoniale diplomatico; arte del negoziare; scritti sull’ambasciatore.

Daniela Frigo, in "CHEIRON" 1/2018, pp. 13-36, DOI:10.3280/CHE2018-001002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche