Clicca qui per scaricare

Quali battaglie sindacali nella gig economy? I movimenti di protesta dei rider di Foodora e Deliveroo e le questioni giuridiche relative alla loro organizzazione autonoma e collettiva
Titolo Rivista: GIORNALE DI DIRITTO DEL LAVORO E DI RELAZIONI INDUSTRIALI  
Autori/Curatori:  Eva Kocher, Anne Degner 
Anno di pubblicazione:  2019 Fascicolo: 163 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  16 P. 525-540 Dimensione file:  215 KB
DOI:  10.3280/GDL2019-163005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La digitalizzazione del lavoro ha mutato radicalmente le condizioni e gli strumenti del lavoro. I lavoratori coinvolti nella gig economy assumono le forme più disparate; una delle figure più note è quella del rider, che consegna beni - per lo più alimentari - a domicilio. Negli ultimi anni, i rider si sono organizzati collettivamente, dando origine a movimenti di protesta che hanno conseguito importanti conquiste sindacali. Nel presente articolo si analizzano le modalità con le quali i rider europei impiegati presso le maggiori aziende del settore - Foodora e Deli-veroo - sono riusciti ad organizzarsi collettivamente per rivendicare le proprie istanze, il con-tributo offerto dagli organismi sindacali e la reazione delle aziende, in modo particolare, in Germania. Ci si sofferma, inoltre, sulla difficoltà di classificazione dello status giuridico del rider e sul riflesso che tale complessità comporta nel momento della rivendicazione sindacale.


Keywords: Riders; Deliveroo; Foodora; Gig work; Rivendicazioni sindacali; Movimenti di protesta; Organizzazione collettiva.

Eva Kocher, Anne Degner, in "GIORNALE DI DIRITTO DEL LAVORO E DI RELAZIONI INDUSTRIALI " 163/2019, pp. 525-540, DOI:10.3280/GDL2019-163005

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche