Clicca qui per scaricare

Reddito di cittadinanza: profili di irragionevolezza della disciplina, fra discriminazioni, sanzioni e limitazioni
Titolo Rivista: CITTADINANZA EUROPEA (LA) 
Autori/Curatori: Ugo Adamo 
Anno di pubblicazione:  2019 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  23 P. 143-165 Dimensione file:  261 KB
DOI:  10.3280/CEU2019-001007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La presente analisi offre una lettura critica della l. n. 26/2019 (Norme in materia di Reddito di cittadinanza). Il saggio, dopo una breve descrizione della misura, riconducibile fra quelle che si inseriscono sia nel diritto di assistenza che nel diritto-dovere al lavoro, si sofferma su tre aspetti problematici della novella normativa: le discriminazioni indirette nei confronti dei residenti extracomunitari; le sanzioni penali in materia, giudicate irragionevoli alla luce di un tertium comparationis; le sanzioni indirette di matrice paternalistica che stigmatizzano il povero in quanto tale. Sullo sfondo, il rischio che il ‘nuovo’ welfare scivoli in un workfare.


Ugo Adamo, in "CITTADINANZA EUROPEA (LA)" 1/2019, pp. 143-165, DOI:10.3280/CEU2019-001007

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche