Clicca qui per scaricare

Inimicus hostis. I populismi mediatici dell’epoca medio-globale
Titolo Rivista: SICUREZZA E SCIENZE SOCIALI 
Autori/Curatori: Annamaria Rufino 
Anno di pubblicazione:  2019 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  13 P. 77-89 Dimensione file:  190 KB
DOI:  10.3280/SISS2019-001008
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il contributo analizza alcuni profili del terrorismo e dei fenomeni migratori collocandoli in un ambito interpretativo che ha, come categoria dominante e comune, quella dell’estraneo o del nemico come fonte di insicurezza. Da questo punto di vista, la comunicazione gioca un ruolo fondamentale nella costruzione dell’immagine pubblica del terrorismo e dei migranti, insieme alla dimensione del rischio. Assistiamo, infatti, a una vera e propria autogenerazione "virale" del-l’insicurezza, da cui i sistemi sociali non possono difendersi. Non c’è nulla di più populistico e pericoloso della comunicazione della paura. Tanto più se disseminata con immagini e parole che arrivano direttamente, senza mediazioni, all’im-maginario individuale e che, troppo spesso, determinano reazioni altrettanto violente e aggressive. In conclusione, il contributo propone una riflessione legata alla ridefinizione delle capacità connettive dell’identità sociale, in termini di residenza, con l’obiettivo di limitare l’effetto devastante occupato dai populismi comunicativi imperanti.


Keywords: Migrazioni; populismo; comunicazione.

  1. Beck U. (2001). La società globale del rischio. Trieste: Asterios.
  2. Beck U. (2013). La società del rischio. Verso una seconda modernità. Roma: Carocci.
  3. Ewald F. (2004). Diritto e rischio. Torino: Einaudi.
  4. Hirshi T. (2001). Causes of Delinquency. Londra: Routledge.
  5. Luhmann N. (1991). Sociologia del rischio. Milano: Mondadori.
  6. Rufino A. (2017). In-security. La comunicazione della paure nell’epoca medio-globale. Milano: Mimesis.

Annamaria Rufino, in "SICUREZZA E SCIENZE SOCIALI" 1/2019, pp. 77-89, DOI:10.3280/SISS2019-001008

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche