Clicca qui per scaricare

Esplorando il sottile confine tra reale e virtuale
Titolo Rivista: GRUPPI 
Autori/Curatori:  Marco Longo, Alessandra Furin 
Anno di pubblicazione:  2019 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  13 P. 17-29 Dimensione file:  194 KB
DOI:  10.3280/GRU2019-001003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


In questo saggio l’autore descrive il funzionamento di internet, soffermandosi in particolare sulle connessioni e le sovrapposizioni tra mondo reale e mondo virtuale, ossia un mondo invisibile che attiva fantasie e rappresentazioni personali. La vera virtualità si troverebbe allora nella nostra mente, nella rappresentazione virtuale della realtà che si sviluppa nella nostra psiche, come incontro/scontro tra mondo interno e mondo esterno. Il computer e internet vengono utilizzati in modo molto ambivalente: se da un lato promuovono una maggiore conoscenza e cultura a livello globale, dall’altro determinano abuso e dipendenza, poiché sono stru-menti che favoriscono un uso solitario e narcisistico. L’autore spiega quindi come il mondo virtuale si riverbera e si connette col nostro mondo interno, sia in modo creativo e innovativo, sia regressivo e patologico. Nel cyberspazio ogni utente è virtualmente in contatto sincronico e biunivoco con tutti gli altri "punti nodali della rete", all’interno di uno "spazio invisibile condiviso", uno "spazio topologico" multiforme e multidimensionale, in cui si percepiscono insieme la lontananza e la vicinanza, la rarefazione del vuoto e la pienezza totale, l’impotenza e l’onnipotenza, la realtà e la fantasia. Lo scritto continua con la descrizione dei social network e dei mondi virtuali: il loro successo, così come anche i loro grandi limiti e in particolare l’abuso che molti ne fanno, sono analizzabili, da un punto di vista psicologico e psicoanalitico, solo grazie a modelli di tipo gruppale e psicosociale. Si prendono poi in esame il cyberbullismo, patologia molto attuale tra gli adolescenti, e il peri-colo sempre più crescente della pedopornografia.


Keywords: Internet, Mondo virtuale, Disturbo dissociativo da abuso del mezzo digitale, Cyberbullismo, Pedopornografia.

  1. Chiapasco E. e Cario M. (2014). Cyberbullismo dalle prime definizioni ai dati più recenti. Psychomedia Telematic Review, 11 marzo. -- Testo disponibile al sito: http://www.psychomedia.it/pm/telecomm/massmedia/chiapasco-cario.pdf
  2. Internet Watch Foundation (2016). Annual Report 2017. -- Testo disponibile al sito: https://www.iwf.org.uk/report/2016-annual-report
  3. ISTAT (2019). Indagine conoscitiva su bullismo e cyberbullismo. Audizione della Commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza, 27 marzo. -- Testo disponibile al sito: https://www.istat.it/it/archivio/228976
  4. Marzi A., a cura di (2013). Psicoanalisi, Identità e Internet. Esplorazioni nel cyberspace. Milano: FrancoAngeli.
  5. Prensky M. (2001). Digital Natives, Digital Immigrants. On the Horizon, October, 9, 5: 1-6. -- https://cyberbullying.org/, DOI: 10.1108/10748120110424816
  6. Smith P.K., Mahdavi J., Carvalho M. & Tippett N. (2006). An Investigation into Cyberbullying, its Forms, Awareness and Impact, and the Relationship between Age and Gender in Cyberbullying. Research Brief No.RBX03-06. London: DfES
  7. Smith P.K., Mahdavi J., Carvalho M., Fisher S., Russell S. & Tippett N. (2008). Cyberbullying: its Nature and Impact in Secondary School Pupils. J. of Child Psychology and Psychiatry, 49, 4: 376–385
  8. Società Italiana di Pediatria (2012). Abitudini e stili di vita degli adolescenti. -- Testo disponibile al sito: https://www.dors.it/documentazione/testo/201205/ComunicatoSIP_indagine_adolescenti_def.pdf
  9. Unicef (2017). The State of the World’s Children 2017: Children in a Digital World. -- Testo disponibile al sito: https://www.unicef.org/publications/files/SOWC_2017_ENG_WEB.pdf

Marco Longo, Alessandra Furin, in "GRUPPI" 1/2019, pp. 17-29, DOI:10.3280/GRU2019-001003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche