Clicca qui per scaricare

L’efficacia dei pasti in famiglia nel contrastare i comportamenti a rischio in adolescenza. Una rassegna sistematica della letteratura
Titolo Rivista: RICERCHE DI PSICOLOGIA  
Autori/Curatori: Giulia Perasso 
Anno di pubblicazione:  2019 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  23 P. 561-583 Dimensione file:  284 KB
DOI:  10.3280/RIP2019-004001
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La presente rassegna della letteratura nasce con la finalita di indagare l’efficacia dei pasti condivisi in famiglia come fattore di protezione contro i comportamenti a rischio (uso di alcol e sostanze stupefacenti, comportamenti sessuali nonprotetti, bullismo e cyberbullismo) durante l’adolescenza. 126 pubblicazioni risultanti dalle banche dati Pubmed, PsycArticles, Scopus e Psychology and Behavioural Science Collection, sono state sottoposte a una procedura sistematica di selezione. 12 pubblicazioni edite tra il 1999 e il 2017 sono state esaminate al fine di rispondere alla seguente domanda di ricerca: quali sono i comportamenti a rischio per i quali la frequenza dei pasti in famiglia risulta un efficace fattore protettivo? Allo stesso tempo, il presente lavoro considerera i comportamenti positivi nella vita dell’adolescente promossi dalla frequenza dei pasti in famiglia e quali sono le relazioni causali della variabile di interesse rispetto ad altre variabili confondenti misurate nel nucleo famigliare (es: coesione famigliare). La rassegna riassume e discute il panorama scientifico odierno sul fenomeno, offrendo potenziali spunti per la ricerca e l’intervento nel campo della prevenzione dei comportamenti a rischio e della promozione della salute degli adolescenti.


Keywords: Pasti in famiglia, adolescenza, comportamenti a rischio.

Giulia Perasso, in "RICERCHE DI PSICOLOGIA " 4/2019, pp. 561-583, DOI:10.3280/RIP2019-004001

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche