Clicca qui per scaricare

Note per una archeologia dello sviluppo organizzativo. Lo sguardo clinico
Titolo Rivista: EDUCAZIONE SENTIMENTALE 
Autori/Curatori: Giuseppe Varchetta 
Anno di pubblicazione:  2019 Fascicolo: 32 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  17 P. 22-38 Dimensione file:  395 KB
DOI:  10.3280/EDS2019-032003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Le pratiche di sviluppo organizzativo avviatesi nel nostro Paese fin dalla metà degli anni ’70 hanno seguito per molti anni un doppio binario: da una parte un approccio "classico" lungo le tracce della "scuola americana dell’O.D.", arricchita dall’approccio sociotecnico e, dall’altra, un approccio che aggiungeva alle pratiche della scelta classica un’attenzione par-ticolare alla realtà profonda, inconscia, e del sistema committente e del sistema cliente. Tale cammino parallelo, che ha avuto anche esiti, qualche volta, di felice ibridazione, negli ultimi due decenni si è ridotto fino quasi a scomparire. Il presente contributo analizza tale esperien-za evidenziando le caratteristiche fondamentali dei due approcci alle pratiche di O.D. e i rischi di una crisi dell’approccio clinico.


  1. Maggi B. (1977). Organizzazione: teoria e metodo. Torino: Isedi.
  2. Maturana H.R, Varela F.J. (1980). Autopoiesi e cognizione. Venezia: Marsilio, 1985., DOI: 10.1007/978-94-009-8947-
  3. Meltzer D. (1973). La comprensione della bellezza e altri saggi di psicoanalisi. Torino: Loescher, 1981.
  4. Menzies I.E.P. (1970). I sistemi sociali come difesa dall’ansia. Studio sul servizio infermieristico di un ospedale. Psicoterapia e Scienze Umane, 1-2, 1973.
  5. Morelli U. (2010). Mente e Bellezza. Arte, creatività e innovazione. Torino: Umberto Allemandi Editore.
  6. Morelli U., Weber C. (1996). Passione e apprendimento. Milano: Cortina.
  7. Nacamulli R., Lazazzara A. (2019). L’ecosistema della formazione. Allargare i confini per ridisegnare lo sviluppo organizzativo. Milano: Egea.
  8. Nussbaum M. (1995). Il giudizio del poeta. Milano: Feltrinelli, 1996.
  9. Ogden T.H. (1989). Il limite primigenio dell’esperienza. Roma: Astrolabio, 1992.
  10. Pagliarani L. (1985, 2003). Il coraggio di Venere. Milano: Cortina.
  11. Pagliarani L. (2014). Saggi scelti. Forti D., Natili F., a cura di. Milano: Guerini e Associati.
  12. Piccardo C. (1991). Sviluppo organizzativo: stato dell’arte e nuove prospettive. Milano: Guerini e Associati.
  13. Quaglino G.P. (2005). La vita organizzativa. Milano: Cortina.
  14. Schein E. (1987). Sviluppo organizzativo e metodo clinico. Milano: Guerini e Associati, 1989.
  15. Ammaniti M., Gallese V. (2014). La nascita dell’intersoggettività. Lo sviluppo del sé tra psicodinamica e neurobiologia. Milano: Cortina.
  16. Arendt H. (1958). Vita activa. La condizione umana. Milano: Bompiani, 1964, 1988, 1992 (ed. riveduta).
  17. Argyris C., Schön D. (1978, 1996). Apprendimento organizzativo. Milano: Guerini e Associati, 1998.
  18. Basili, Burlini, Fornara, Giacobbi, Pagliarani, Pescara, Sorrentino (1990). Glossario di psicoterapia progettuale. Milano: Guerini e Associati.
  19. Bion R.W. (1961). Esperienze nei gruppi. Roma: Armando, 1972.
  20. Bion R.W. (1962). Apprendere dall’esperienza. Roma: Armando, 2003.
  21. Bion R.W. (1963). Gli elementi della psicoanalisi. Roma: Armando, 1981.
  22. Bion R.W. (1965). Trasformazioni. Roma: Armando, 1983.
  23. Bion R.W. (1970). Attenzione e interpretazione. Roma: Armando, 1982.
  24. Bion R.W. (1974). Il cambiamento catastrofico. Torino: Loescher, 1981.
  25. Bleger J. (1966). Psicoigiene e psicologia istituzionale. Loreto: Libreria Editrice Lauretana, 1989.
  26. Bleger J. (1967). Simbiosi e ambiguità. Studio psicoanalitico. Loreto: Libreria Editrice Lauretana, 1992.
  27. Bocchi G., Ceruti M. (1985). La sfida della complessità. Milano: Feltrinelli.
  28. Senise G., Varchetta G. (1975). Il rapporto committente-consulente-cliente negli interventi di sviluppo organizzativo: riflessioni su un’esperienza. Studi Organizzativi, 1.
  29. Varanini F. (2016). Macchine per pensare. Milano: Guerini e Associati.
  30. Weick K.E. (1969, 1979). Organizzazione. Torino: Isedi, 1993.
  31. Butera F. (2017). La ricerca-intervento sull’organizzazione. Rivoluzionare modelli e metodi. Sviluppo & Organizzazione, n. 282, luglio 2017.
  32. Carmagnola F. (2004). Formazione: per quale valore? In: Boldizzoni D., Nacamulli R.C.D., a cura di, Oltre l’aula. Milano: Apogeo.
  33. Cassani E.C., a cura di (1999). Coaching. Pratiche di ascolto e di cure. Milano: Guerini e Associati.
  34. Civitarese G. (2011a). La violenza delle emozioni: Bion e la psicoanalisi postbioniana. Milano: Cortina.
  35. Diamond C. (2004). L’immaginazione e la vita morale. Roma: Carocci, 2006.
  36. Emery F.E., Trist E.L. (1969). La teoria dei sistemi. Milano: FrancoAngeli, 1974.
  37. Fornari F. (1971). Per una psicoanalisi delle istituzioni. Tempi Moderni, n. 7.
  38. Forti D., Varchetta G. (2001, 2005). L’approccio psicosocioanalitico allo sviluppo delle organizzazioni. Milano: FrancoAngeli.
  39. Forti D., Natili F., Varchetta G. (2018). Il soggetto incompiuto. Psicosocioanalisi dell’individuo, dell’organizzazione e della polis. Milano: Guerini Next.
  40. Gagliardi P. (1986). Le imprese come culture. Nuove prospettive di analisi organizzativa. Torino: Petrini.
  41. Gargani A.G. (1999). Il filtro creativo. Roma-Bari: Laterza.
  42. Jaques E. (1955). Sistemi sociali come difesa contro l’ansia persecutoria e depressiva. Contributo allo studio psicoanalitico dei processi sociali. Tr. it. in Klein M., Heimann P., Money-Kyrle R., a cura di, Nuove vie della psicoanalisi. Milano: il Saggiatore, 1966.
  43. Jaques E. (1970). Lavoro, creatività e giustizia sociale. Torino: Boringhieri, 1978.
  44. Keats L. (1984). Lettere sulla poesia. Milano: Feltrinelli.
  45. Lawrence P.R., Lorsch J.W. (1969). Diagnosi dello sviluppo delle organizzazioni. Milano: Etas Kompass, 1972.
  46. Lipari D. (2002). Logiche di azione formativa nelle organizzazioni. Milano: Guerini e Associati.
  47. Magatti P. (2015). Formazione, trasformazione e campo analitico. Educazione sentimentale, 24.

Giuseppe Varchetta, in "EDUCAZIONE SENTIMENTALE" 32/2019, pp. 22-38, DOI:10.3280/EDS2019-032003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche