Clicca qui per scaricare

Il suolo conteso: intenzioni e sopravvenienze nel secondo peep di Roma
Titolo Rivista: TERRITORIO 
Autori/Curatori: Mauro Baioni, Giovanni Caudo, Nicola Vazzoler 
Anno di pubblicazione:  2019 Fascicolo: 90 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  9 P. 37-45 Dimensione file:  616 KB
DOI:  10.3280/TR2019-090004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il testo ripercorre la vicenda del secondo peep di Roma, nato nei primi anni ’80 come strumento per rispondere alla domanda abitativa della capitale. Al piano viene anche affidato il compito di modificare le dinamiche espansive della città e riqualificare i tessuti urbani esistenti (anche abusivi), rimediando alla carenza di dotazioni e servizi. La destinazione pubblica del suolo è vista come argine nei confronti della speculazione edilizia. La necessità di rimediare a una crescita urbana non regolata ha quindi indotto l’amministrazione a caricare il peep di finalità aggiuntive. Tale impostazione non troverà riscontro nella fase di attuazione, portandoci a leggere questa esperienza come uno ‘specchio deformato’ in cui si riflettono alcune debolezze dell’urbanistica italiana e capitolina.


Keywords: Peep; Roma; standard urbanistici

  1. Aa.Vv., 1982, ≪La citta di fatto≫. In: Leone (1982).
  2. Albano A., Visentini P., 1981, a cura di, Il piano per l’edilizia economica e popolare, uspr Documenti 3. Roma: Tipografia Operaia Romana.
  3. Altarelli L., 1998, ≪Dopo Corviale: tendenze e prospettive dell’abitazione a Roma≫. Edilizia popolare, 201: 3-12.
  4. Baioni M., Caudo G., Vazzoler N., 2017, ≪Gli standard urbanistici nel secondo peep di Roma: suolo, disegno e azione pubblica≫. In: Aa.Vv., Atti della xx Conferenza nazionale siu, Urbanistica è/e azione pubblica.
  5. La responsabilità della proposta, Roma 12-14 giugno 2017. Roma-Milano: Planum Publisher.
  6. Baioni M., Caudo G., Vazzoler N., 2018, ≪Prendere le misure per dare forma alla citta. Il piano di Roma del 1962≫. Territorio, 84: 59-67., DOI: 10.3280/TR2018-084008
  7. Carrano A., Montillo F., 2016, ≪La vita in un cantiere a Monte Stallonara≫.
  8. In: Cellamare C. (a cura di), Fuori raccordo. Roma: Donzelli.
  9. Cammelli M., 2017, ≪Pubblica amministrazione: domande forti e risposte deboli≫. Astrid Rassegna, 5: 5-8.
  10. Campos Venuti, G., 1982, ≪La strategia≫. In: Leone (1982).
  11. Comune di Roma, 1985, Deliberazione n. 3133. Adozione II Piano delle zone per l’edilizia economica e popolare.
  12. De Lucia V., Erbani F., 2016, Roma disfatta. Perché la capitale non è più una città e cosa fare per ridarle una dimensiona pubblica. Roma: Castelvecchi.
  13. Girelli M., 1964, ≪Il piano per l’attuazione della 167 a Roma≫. Urbanistica, 40: 85-87.
  14. Regione Lazio, 1987, Deliberazione n. 7387. Approvazione 2° Piano delle zone per l’edilizia economica e popolare del Comune di Roma.
  15. Leone A.M., 1982, a cura di, Variante peep, rapporto preliminare, uspr Documenti 5. Roma: Tipografia Operaia Romana.
  16. Piccinato L., 1964, ≪Ancora Roma≫. Urbanistica, 40: 11.
  17. Visentini P. 1981, ≪Il piano per l’edilizia economica e popolare di Roma≫. In: Albano, Visentini (1981).

Mauro Baioni, Giovanni Caudo, Nicola Vazzoler, in "TERRITORIO" 90/2019, pp. 37-45, DOI:10.3280/TR2019-090004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche