Clicca qui per scaricare

Titolo Rivista: PSICOTERAPIA PSICOANALITICA 
Autori/Curatori: Maria Bove 
Anno di pubblicazione:  2020 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  9 P. 184-192 Dimensione file:  167 KB
DOI:  10.3280/PSP2020-001012
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Nel lavoro l’autrice tenta di dare diverse chiavi di lettura del sogno dell’analista. Partendo dalla considerazione che il lavoro sui sogni è sfaccettato, si tiene conto dei diversi livelli di analisi del sogno e della necessità per l’analista di attingere sia all’interpretazione classica che ad altre funzioni del sogno, come quella comunicativa, riparativa, ela-borativa dell’esperienza analitica che impegna entrambi i membri della coppia. Privilegiando un vertice intersoggettivo, si lascia parlare il so-gno nelle diverse vesti in cui si può presentare: dal sogno dell’analista sul paziente, ai sogni ad occhi aperti, fino ai sogni in seduta e fuori se-duta. Si tenta di interrogare il lettore e di ampliare il valore enigmatico dei sogni, sottolineandone la ricchezza e l’inesauribilità sul piano tra-sformativo e simbolico.


Keywords: Psicoterapia psicoanalitica, sogni di controtransfert, sogno ad occhi aperti, intersoggettività, pensiero per immagini, raffigura-bilità.

  1. Barale F., Ferro A. (1987). Sofferenza mentale nell’analista e sogni di contro-transfert. Rivista di psicoanalisi, 33, 2: 219-233.
  2. Bion W.R. (1962). Apprendere dell’esperienza. Roma: Armando, 2009.
  3. Bion W.R. (1983). Seminari italiani. Roma: Armando, 2011.
  4. Bollas C. (1995). Cracking up. Milano: Cortina, 1996.
  5. Bolognini S. (2016). Lavoro del sogno, lavoro con il sogno. In: Bolognini S. (a cura di). Il sogno cento anni dopo. Milano-Udine: Mimesis, 49-59.
  6. Borgogno F. (1999). Sandor Ferenczi e il sogno. In: Bolognini (a cura di). Il sogno cento anni dopo. Milano-Udine: Mimesis, 85-110.
  7. Caviglia G. (2019). L’uso del sogno nella pratica clinica è ancora attuale e teoricamente fecondo. Giornale italiano di psicologia, 3: 485-489., DOI: 10.1421/94510
  8. Corrao F. (1992). Modelli psicoanalitici. Mito, passione, memoria. Roma: Laterza.
  9. Ferro A. (1987). Il mondo alla rovescia. L’inversione del flusso delle identificazioni proiettive. Rivista di psicoanalisi, 33, 1: 59-77.
  10. Ferro A. (2006). Tecnica e creatività. Milano: Cortina.
  11. Ferruta A. (2005). Configurazioni iconiche e pensabilità. In: Ferruta A. (a cura di). Pensare per immagini. Roma: Borla, 25-41.
  12. Freud S. (1900). L’interpretazione dei sogni. OSF, 3.
  13. Freud S. (1921). Alcuni meccanismi nevrotici nella gelosia, paranoia e omosessualità. OSF, 9.
  14. Freud S. (1922). L’Io e l’Es. OSF, 9.
  15. Gagliardi A. (2017). Controtransfert, tempo e attenzione fluttuante. Rivista di psicoterapia psicoanalitica, 1: 11-29.
  16. Ogden T. (2008). L’arte della psicoanalisi. Milano: Cortina.
  17. Nicolò A.M., (2017). Il sogno dell’analista. In: Busato Barbaglio C., Meterangelis G., Pirrongelli C., Solano L. (a cura di) (2017). Anticipare il futuro: la psicoanalisi oggi. Milano: FrancoAngeli, 63-73.
  18. Turillazzi Manfredi S., Ponsi M. (1999). Transfert-controtransfert e intersoggettività. Contrapposizione o convergenza. Rivista di Psicoanalisi, 45, 4: 697-719.
  19. Winnicott D.W. (1941). L’osservazione dei bambini piccoli in una situazione prefissata. In: Winnicott D.W. (1958). Dalla pediatria alla psicoanalisi. Firenze: Martinelli&C., 2001, 66-87.
  20. Winnicott D.W. (1948). Il contributo dell’osservazione diretta del bambino alla psicoanalisi. In: Bonaminio V., Iaccarino B. (a cura di). L’osservazione diretta del bambino. Torino: Bollati Boringhieri, 63-69.
  21. Winnicott D.W. (1974). La paura del crollo. In: Winnicott D.W. (1989). Esplorazioni psicoanalitiche. Milano: Cortina, 1995, 105-121.
  22. Winnicott D.W. (1971). Gioco e realtà. Roma: Armando, 1974.

Maria Bove, in "PSICOTERAPIA PSICOANALITICA" 1/2020, pp. 184-192, DOI:10.3280/PSP2020-001012

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche