Clicca qui per scaricare

"Cose tra fratelli.." L’impatto del coming out nella relazione tra siblings
Titolo Rivista: TERAPIA FAMILIARE 
Autori/Curatori: Patrizia Petiva, Maddalena Spirito 
Anno di pubblicazione:  2020 Fascicolo: 122 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  17 P. 7-23 Dimensione file:  91 KB
DOI:  10.3280/TF2020-122002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’attenzione rivolta da parte del mondo scientifico verso bambini e adolescenti gender variant è concentrata in modo particolare sul minore con disforia di genere e sulla coppia genitoriale, a scapito della fratria e delle dinamiche relazionali all’interno del sistema dei fratelli. Essi vengono troppo spesso considerati in funzione della condizione di disforia di genere del fratello o della sorella, come fossero satelliti minori che gravitano intorno al pianeta della disforia. Tuttavia, il legame fraterno è importante e costituisce una fonte di supporto per l’intero sistema familiare. Negli ultimi due anni una parte del nostro lavoro si è concentrata sul sistema fratelli dopo il coming out dell’adolescente con disforia di genere. Rispetto alla dimensione temporale, abbiamo osservato la modificazione delle dinamiche relazionali all’interno e all’esterno del sistema, nonché dei vissuti personali dei singoli membri, a partire dal momento del coming out. Nella finestra temporale da noi osservata, il sistema fraterno, insieme con l’intero sistema famiglia, è chiamato a ridefinirsi nella relazione con altri sistemi di riferimento come quello genitoriale, scolastico e sociale. Aiutare in questa fase i siblings a esprimere e comprendere i propri stati emotivi in un contesto empatico e protetto è indispensabile. Il caso clinico presentato è un esempio di come, quando il sistema familiare tende a escludere i figli più giovani dalle dinamiche attivate dal coming out del maggiore, si possono manifestare difficoltà sociali, comportamenti trasgressivi, episodi di bullismo nei confronti di coetanei.


Keywords: Siblings, bambini con varianza di genere, coming out, adolescenza, bullismo

  1. Andolfi M., Mascellani A. (2010). Storie di adolescenza. Milano: Raffaello Cortina.
  2. American Psychiatric Association, APA (2013). Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders (5th ed.). Arlington, VA: American Psychiatric Publishing (trad. it.: Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali. Milano: Raffaello Cortina, 2014).
  3. Asen E., Fonagy P. (2015). Interventi basati sulla mentalizzazione in terapia familiare. Terapia Familiare, 106: 5-31., DOI: 10.3280/TF2014-10600
  4. Asen E., Scholtz M. (2010). Multi-Family Therapy. London and New York: Routledge.
  5. Bateman A.W., Fonagy P. (2006). Mentalization Based Treatment for Borderline Personality Disorder: A Practical Guide. Oxford: Oxford University Press.
  6. Blanchard R., Klassen P. (1996). Homosexuality in men and number of older brothers. American Journal of Psychiatry, 153, 1: 27-31.
  7. Branje S., van Lieshout C., van Aken M., Haselager G. (2004). Perceived support in sibling relationships and adolescent adjustment. Journal of Child Psychology, 45: 1385-1396.
  8. Chistolini M. (2006). Accompagnare i bambini dalle difficili storie familiari: alcune considerazioni alla luce della teoria dell’attaccamento. Terapia Familiare, 80: 61-86.
  9. de Bernart R. (1991). Introduzione all’articolo: Il significato delle differenze nell’esperienza dei fratelli all’interno della famiglia, di: Dunn J., Plomin R., Terapia Familiare, 37: 5-7.
  10. de Vries A.I., Cohen-Kettenis P.T. (2012). Clinical management of gender disphoria in children and adolescents: the Dutch approach. Journal of Homosexuality, 59 (3): 301-320.
  11. Di Ceglie D. (1998). A stranger in my own body. London: Karnac Books Ltd. (trad. it.: Straniero nel mio corpo. Milano: FrancoAngeli, 2003).
  12. Di Ceglie D., Freedman D., Mc Pherson S., Richardsons P. (2002). Children and adolescents referred to a specialist gender identity development service: Clinical features and demographic characteristics. The International Journal of Trangenderism, 6 (1).
  13. Holt V., Skagerberg E., Dunsford M. (2014). Young people with features of gender disphoria: demographics and associated difficulties. Clinical Child Psychology and Psychiatry, 1, 11: 108-118., DOI: 10.1177/135910451455843
  14. Moncelli A. (2015). La disforia di genere in età evolutiva e il suo impatto psicosociale. Quaderni di Cultura Junghiana, 4: 4.
  15. Petiva P., Spirito M. (2015). Generi di prima necessità: terapia familiare di adolescenti con disforia di genere. Terapia Familiare, 109: 5-20., DOI: 10.3280/TF2015-10900
  16. Toomey R., Richardson R. (2009). Perceived Sibling Relationships of Sexual Minority Youth. Journal of Homosexuality, 56, 7: 849-860., DOI: 10.1080/0091836090318781
  17. Valerio P., Vitelli R., Romeo R., Fazzari P. (a cura di) (2013). Figure dell’identità di genere. Uno sguardo tra psicologia, clinica e discorso sociale. Milano: FrancoAngeli.
  18. Wallace R., Russell H. (2013). Attachment and Shame in Gender-Nonconforming Children and Their Families: Toward a Theoretical Framework for Evaluating Clinical Interventions. International Journal of Transgenderism, 14, 3: 113-126., DOI: 10.1080/15532739.2013.824845
  19. Zucker K.J., Wood H., Sing D. (2012). A developmental, byopsychosocial model for the treatment of children with gender identity disorder. Journal of Homosexuality, 59: 369-397., DOI: 10.1080/00918369.2012.653309

Patrizia Petiva, Maddalena Spirito, in "TERAPIA FAMILIARE" 122/2020, pp. 7-23, DOI:10.3280/TF2020-122002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche