Clicca qui per scaricare

La metà perduta. Appunti su studi storici e metodi quantitativi a partire da pubblicazioni recenti
Titolo Rivista: ITALIA CONTEMPORANEA 
Autori/Curatori: Michele Nani 
Anno di pubblicazione:  2020 Fascicolo: 293 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  13 P. 177-189 Dimensione file:  156 KB
DOI:  10.3280/IC2020-293007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


A partire da tre pubblicazioni recenti (un manuale, gli atti di un convegno e un volume collettaneo),si propone una riflessione sull’uso dei metodi quantitativi da parte degli storici, "metàperduta" nel bagaglio metodologico della disciplina, in particolare nel contesto italiano, nonostantei dibattiti sulla storia digitale e sui "big data" storici. Dopo le grandi promesse deglianni Sessanta-Ottanta e dopo il rifiuto del ventennio successivo, la diffusione dei personalcomputer e la grande diversificazione e l’affinamento dei metodi pongono le basi per un usodiretto e sperimentale delle analisi quantitative, anche su piccoli corpus o in prospettiva microstorica.Una diffusa formazione al quantitativo fornirebbe un potenziamento delle capacitàriflessive e interpretative della storiografia.


Keywords: Metodi quantitativi, Storiografia, StatisticaThe lost half. Notes in quantitative methods and historical studies

Michele Nani, in "ITALIA CONTEMPORANEA" 293/2020, pp. 177-189, DOI:10.3280/IC2020-293007

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche