Clicca qui per scaricare

Le geografie emergenti della contrazione insediativa in Italia. Analisi interpretative e segnali per le politiche
Titolo Rivista: CRIOS 
Autori/Curatori: Francesco Curci, Agim Kërçuku, Arturo Lanzani 
Anno di pubblicazione:  2020 Fascicolo: 19-20  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  12 P. 8-19 Dimensione file:  463 KB
DOI:  10.3280/CRIOS2020-019002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’articolo intende esplorare l’emergente geografia della contrazione insediativa del territorio italiano. Poiché il riconoscimento di una nuova geografia della contrazione richiede un’azione di smontaggio delle immagini consolidate legate allo spopolamento e l’abbandono dei contesti montano-rurali, l’aggettivo "emergente" assume qui un ruolo fondamentale. L’ipotesi che muove questo lavoro è infatti che le cosiddette aree interne siano un ambito di contrazione del tutto consolidato. La geografia della contrazione investe però anche altri contesti. Con intensità differenti riguarda porzioni di territorio al centro nel processo di urbanizzazione novecentesca, come interstizi e frange metropolitani più fragili, le città medie con differenti livelli di centralità funzionale, i contesti periurbani e del continuum urbano-rurale di pianura e di collina, ovvero una parte consistente di quella che chiamiamo Italia di mezzo.


Keywords: Contrazione, abbandono, Italia di mezzo, aree interne, città metropolitane

  1. AA. VV. (1932). Lo spopolamento montano in Italia: indagine geografico-economico-agraria. Comitato per la geografia del Consiglio Nazionale delle Ricerche e dell’Istituto Nazione di Economia Agraria. Roma-Treves-Milano: INEA.
  2. Adorno S. (2015). Le aree industriali negli spazi regionali, in Salvati, M., Sciolla, L., a cura di, Italia e le sue regioni, Vol. Istituzioni, Roma: Treccani.
  3. Ascoli U. (1979). Movimenti migratori in Italia. Bologna: Il Mulino.
  4. Audirac I., Cunningham-Sabot E., Fol S., Torres Moraes S. (2012). Declining Suburbs in Europe and Latin America. International Journal of Urban and Regional Research, Volume 36 (2), 226-244.
  5. Bagnasco A. (1977). Tre Italie: la problematica territoriale dello sviluppo italiano. Bologna: il Mulino.
  6. Barbagallo F. (1995). Storia dell’Italia repubblicana (3 volumi), Torino: Einaudi.
  7. Barca F., Casavola P., Lucatelli, S. (2014). Strategia nazionale per le aree interne: definizioni, obiettivi e strumenti di governance. Materiali Uval 3.
  8. Bartaletti F. (2009). Geografia e cultura delle Alpi. Milano: FrancoAngeli.
  9. Beauregard R. A. (2003). Voices of Decline: The Post-war fate of U.S. cities. New York: Routledge.
  10. Beauregard R. A. (2009). Urban population loss in historical prospective: United States, 1800-2000. Environment and Planning A, 41 (3), 514-528.
  11. Bernt M. (2016). The limits of shrinkage: Conceptual pitfalls and alternatives in the discussion of urban population loss. International Journal of Urban and Regional Research, Volume 40 (2), 441-450.
  12. Bevilacqua P., a cura di (1989). Storia dell’agricoltura italiana in età contemporanea, I. Venezia: Marsilio.
  13. Bevilacqua P. (1993). Breve storia dell’Italia Meridionale, Roma: Donzelli editore.
  14. Bluestone B., and Bennet H. (1982). The Deindustrialization of America: Pant closing, community abandonment and the dismantling of basic industry. New York: Basic Books.
  15. Bonomi A. (1997). Il capitalismo molecolare. Torino: Einaudi.
  16. Bricker D., Ibbitson J. (2019). Empty planet. The chock of global population decline. New York: Crown.
  17. Cafiero S. (2000). Storia dell’intervento straordinario 1950-1973. Manduria-Bari-Roma: Piero Lacaita Editore.
  18. Calafati A., a cura di (2012). Le città della Terza Italia: evoluzione strutturale e sviluppo economico. Milano: FrancoAngeli.
  19. Calafati A., a cura di (2015). Città tra sviluppo e declino. Un’agenda urbana per l’Italia. Roma: Donzelli editore.
  20. Calza Bini P., Cortese C., Violante A. (2011). The Governance of urban Shrinkage in genova, Roma: EU 7 FP Project Shrink Smart.
  21. Carrosio G. (2019). I margini al centro. L’Italia delle aree interne tra fragilità e innovazione. Roma: Donzelli editore.
  22. Caselli B., Ventura P., Zazzi M. (2019). Città in contrazione. Modelli interpretativi per ambiti urbani di piccole e medie dimensioni in Italia dal 1990 al 2016, Milano: Maggioli Editore.
  23. Compagna F. (1967). La politica delle città. Bari: Laterza.
  24. Coppola A. (2012). Apocalypse Town. Cronaca della fine della civiltà urbana. Roma-Bari: Laterza.
  25. Crisci M., Gemmiti R., Proietti E., Violante A. (2014). Urban sprawl e shrinking cities in Italia. Trasformazione urbana e redistribuzione della popolazione nelle aree metropolitane. Roma: IRPPS Monografie.
  26. Curci F., Zanfi F. (2018). Il costruito, tra abbandoni e riusi. in De Rossi A., a cura di, Riabitare l’Italia. Le aree interne tra abbandoni e riconquiste. Roma: Donzelli editore.
  27. De Rossi A., a cura di (2018). Riabitare l’Italia. Le aree interne tra abbandoni e riconquiste. Roma: Donzelli editore.
  28. Dematteis G. (2012). La metro-montagna: una città al futuro, in Bonora P. (a cura di), Visioni e politiche del territorio: Per una nuova alleanza tra urbano e rurale, Quaderni del Territorio, 2: 84-9;
  29. Donolo C. (1999). Questioni meridionali. Salerno: L’ancora del Mediterraneo.
  30. Fregolent L., Gastaldi F., Vettoretto L. (2017). All’incrocio tra urban shrinkage, post-metropoli e planateray urbanization. in Balducci A., Fedeli V. e Curci F. (2017). Ripensare la questione urbana. Milano: Guerini e associati.
  31. Fuà G., Zacchia C., a cura di (1984). Industrializzazione senza fratture. Bologna: Il Mulino.
  32. Garofoli G. (2014). Economia e politica economica in Italia. Lo sviluppo economico italiano dal 1945 ad oggi. Milano: FrancoAngeli.
  33. Gordon C. (2008). Mapping Decline. St. Luis and the fate of the American city. Philadelphia: University of Pennsylvania Press.
  34. Haase A., Bernt M., Großmann K., Mykhnenko V., Rink D. (2013). Varieties of shrinkage in European cities. European Urban and Regional Studies. Volume: 23 issue: 1, 86-102.
  35. Highsmith A. R. (2007). Delcine and renewal in North American city. Journal of Urban History, 34 (7): 619-626.
  36. Hollander J.B. (2011). Sunburnt Cities: The great recession, depopulation and urban planning in the American Sunbelt. London: Routledge.
  37. Hollander J.B., Nemeth, J. (2011). The bounds of smart decline: a foundational theory for planning shrinking cities. Housing Policy Debate 21.3, 349–67.
  38. ISTAT (2017). Forme, livelli e dinamiche dell’urbanizzazione in Italia. Roma -- (https://www.istat.it/it/files/2017/05/Urbanizzazione.pdf)
  39. Lanzani A. (2003). I Paesaggi italiani, Roma: Meltemi.
  40. Lanzani A. (2015). Città territorio urbanistica tra crisi e contrazione. Milano: FrancoAngeli.
  41. Lanzani A., Curci F. (2018). Le Italie in contrazione, tra crisi e opportunità, in De Rossi A., a cura di, Riabitare l’Italia. Le aree interne tra abbandoni e riconquiste. Roma: Donzelli editore.
  42. Lanzani A., Zanfi F. (2018). L’avvento dell’urbanizzazione diffusa: crescita accelerata e nuove fragilità in De Rossi A., a cura di, Riabitare l’Italia. Le aree interne tra abbandoni e riconquiste. Roma: Donzelli editore.
  43. Lepore A. (2012). Cassa per il Mezzogiorno e politiche per lo sviluppo (January 4, 2012). -- Disponibie online SSRN: https://ssrn.com/abstract=1979896 o http://dx.doi.org/10.2139/ssrn.1979896
  44. Marchand Y., Moffre R. (2010). The ruins of Detroit. London: Steidl.
  45. Martinez-Fernandez C., Audirac I., Fol S., Cunningham-Sabot E. (2012). Shrinking cities: urban challenges of globalization. International Journal of Urban and Regional Research 36.2, 213–25.
  46. McDonald J.F. (2008). Urban America: Growth, Crisis, and Rebirth. Armonk, NY: M.E. Sharpe.
  47. Muscarà C. (1967). La geografia dello sviluppo. Roma-Ivrea: Edizioni Comunità.
  48. Oswalt P., a cura di (2005). Shrinking cities, Vol. 1: International research. Ostfildern: Hatje Cantz Publishers.
  49. Pellagst K., Weichmann T., Martinez-Fernandez C. (2013). Shrinking cities: international prospective and policy implication. New York: Routledge.
  50. Ryan D. (2012). Design after decline: How America rebuilds shrinking cities. Philadelphia: University of Pennsylvania Press.
  51. Rossi Doria M. (1958). Dieci anni di politica agraria, Bari: Laterza.
  52. Rossi Doria M. (2005). La polpa e l’osso: scritti su agricoltura, risorse naturali e ambiente, a cura di M. Gorgoni, Napoli: L’Ancora del Mediterraneo.
  53. Salone C., Besana A., Janin Rivolin U. (2016). Crisis and urban shrinkage from an Italian perspective, in J. Knieling J., and F. Othengrafen F., a cura di, Cities in Crisis. Socio-spatial impacts of the economic crisis in Southern European cities,.Abingdon, Oxon: Routledge.
  54. Scaramellini G. (1998). Montagne a confronto. Alpi e Appennini nella transizione attuale. Torino: Giappichelli.
  55. Sori E. (1979). L’emigrazione italiana dall’Unità alla seconda guerra mondiale. Bologna: Il Mulino.
  56. SVIMEZ (2011). 150 anni di crescita, 150 anni di divari: sviluppo, trasformazioni, politiche, a cura di L. Bianchi, D. Miotti, R. Padovani, G. Pellegrini e G. Provenzano, Roma: Camera dei Deputati, 30 maggio 2011.
  57. Trigilia C. (1992). Sviluppo senza autonomia. Effetti perversi delle politiche nel Mezzogiorno. Bologna: Il Mulino.
  58. Turri E. (1979). Semiologia del paesaggio italiano. Milano: Longanesi.
  59. Vergara C. (2003). American Ruins. New York: Monacelli Press.
  60. Viesti G. (1995). Lo sviluppo possibile: casi di successo internazionale di distretti industriali nel Sud Italia, in Rassegna Economica, 1.
  61. Wiechmann T., Pallagst K.M. (2012). Urban Shrinkage in Germany and the USA: A comparison of transformation patterns and local strategies. International journal of Urban and Regional Research, 36 (2): 261-280.

Francesco Curci, Agim Kërçuku, Arturo Lanzani, in "CRIOS" 19-20/2020, pp. 8-19, DOI:10.3280/CRIOS2020-019002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche