Clicca qui per scaricare

I "bisogni speciali" dei siblings: il vissuto psicologico dei fratelli di ragazzi autistici nel contesto familiare
Titolo Rivista: RIVISTA DI PSICOTERAPIA RELAZIONALE  
Autori/Curatori: Anna Ciccotti 
Anno di pubblicazione:  2021 Fascicolo: 53  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  27 P. 48-74 Dimensione file:  253 KB
DOI:  10.3280/PR2021-053004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La nascita di un figlio è il momento in cui si concretizza il più straordinario progetto d’amore e si sperimenta una condivisione di vi-ta, un’apertura al mondo. È altresì un evento "critico" perché porta la coppia ad affrontare una serie di situazioni nuove, alcune delle quali richiedono una ri-strutturazione del rapporto di coppia, delle consuete routines familiari: il piccolo sistema familiare da diadico diventa triadico (Larcan, 2016). Ma cosa succede quando alla criticità insita nella nascita di un figlio si aggiungono altri e ben più critici elementi, come una disabilità? Si susseguono nei genitori tante forti emozioni come tristezza e dolore, senso di colpa, ansia e paura, rabbia e invidia, che inizialmente sembrano sopraffare i genitori e viene richiesta loro un’enorme quan-tità di risorse per fronteggiare la situazione. Il momento dell’impatto con la diagnosi viene attraversato e percepito da ogni famiglia in maniera diversa in base alle esperienze personali di ognuno, ai valori sociali, al background culturale, ma anche in base alle modalità con cui la diagnosi viene formulata, alla disponibi-lità di adeguati supporti familiari e alle informazioni di cui si dispone. Un peso rilevante è dato infine dalla possibilità di usufruire di un adeguato sostegno sociale in termini di servizi di supporto sanitario e psicologico al bambino e alla famiglia (Cuzzocrea, Larcan, 2011). Non da molto tempo la letteratura ha iniziato a indagare su una tematica molto interessante e complessa che riguarda i fratelli "sani" di ragazzi affetti da problematiche fisiche o mentali: questo filone di ricerca si è dedicato allo studio dei cosiddetti siblings, termine che nel mondo anglosassone indica semplicemente un legame di fraternità, mentre nel panorama italiano, fa riferimento nello specifico a fratelli e sorelle di bambini con disabilità. Se per i genitori l’accudimento verso i figli è un processo naturale, che può diventare più difficoltoso per il disturbo di cui è affetto il figlio, per un fratello non è così scontato pensare di doversi fare carico della patologia e della vita del proprio caro, una volta che i genitori non ci saranno più. I fratelli degli autistici spesso si somigliano: sono silenziosi, pro-fondi, sognatori e diffidenti; per loro è difficile adeguarsi al modo di vivere, di scherzare, di comportarsi dei coetanei. Questo lavoro prende in considerazione il mondo emotivo, spesso ancora poco esplorato di chi vive come "fratello di" - per tutta la vita, analizzando le conseguenze della presenza del bambino con autismo sulla vita del fratello con sviluppo tipico.


Keywords: Sibling, Autismo, Bambini con "bisogni speciali", Bambini "invisibili".

  1. Bowman S., Alvarez-Jimenez M., Wade D., McGorry P., Howie L. (2014). Forgotten family members: the importance of siblings in early psychosis. Early Interv Psychiatry, 8, 3: 269-275., DOI: 10.1111/eip.12068
  2. Colella E., Deidda F., Piccoli L., Pipia B., Rodella I., Taberna R., Tonda A. (2018). Dare voce ai Siblings. Dall’invisibilità a percorsi di supporto in Valle di Susa. Prospettive Sociali e Sanitarie, 1: 32-36.
  3. Coppola V. (2007). Siblings, adolescenti di persone diversamente abili: proposta di gruppo omogeneo. Napoli: Edizioni Scientifiche Italiane.
  4. Cuzzocrea F., Larcan R. (2011). Funzionamento della famiglia e sviluppo psico-sociale dei fratelli di individui con disabilità intellettive. Psicologia Clinica dello Sviluppo, 15, 1: 123-154., DOI: 10.1449/34600
  5. Dondi A. (2008). Disabilità, trauma familiare e resilienza. Il peso della normalità per fratelli e sorelle delle persone disabili. Quaderni di Psicologia, Analisi Transazionale e Scienze Umane, 49: 117-141.
  6. Dondi A. (2018). Siblings. Crescere fratelli e sorelle di bambini con disabilità. Milano: Edizioni San Paolo.
  7. Dyson L. (2010). Unanticipated effects of children with learning disabilities on their families. Learning Disability Quarterly, 33: 43-55., DOI: 10.1177/073194871003300104
  8. Ekas N.V., Lickenbrock D.M., Whitman T.L. (2010). Optimism, social support and well-being in mothers of children with autism spectrum disorder. Journal of Autism and Developmental Disorders, 40: 1274-1284., DOI: 10.1007/s10803-010-0986-y
  9. Farinella A. (2015). Siblings: essere fratelli di ragazzi con disabilità. Roma: Edizioni Erickson.
  10. Floyd F., Purcell S., Richardson S., Kupersmidt J. (2009). Sibling relationship quality and social functioning of children and adolescents with intellectual disability. American Journal of Intellectual and Developmental Disabilities, 114: 110-127. Doi 10.1352/2009.114.110-127.
  11. Gallagher P., Powell T., Rhodes C. (2006). Brothers and sisters: A special part of exceptional families. Baltimore: Paul Brookes.
  12. Gardou C. (2012). Frères et soeurs de persones handicapées. Toulouse: Eres.
  13. Guse T., Harvey C. (2010). Growing up with a sibling with dwarfism: Perceptions of adult non-dwarf siblings. Disability & Society, 25: 387-401. Doi 10.1080/ 09687591003701322
  14. Hartley S.L., Barker E.T., Seltzer M.M., Greenberg J.S., Floyd F.J. (2011). Marital satisfaction and parenting experiences of mothers and fathers of adolescents and adults with autism. American Association on Intellectual and Developmental Disabilities, 116, 1: 81-95. Doi 10.1352/1944-7558-116.1.81.
  15. Karst J.S., Van Hecke A.V. (2016) Parent and Family Impact of Autism Spectrum Disorders: A Review and Proposed Model for Intervention Evaluation. Clinical Child and Family Psychology Review, 15: 247-277. Doi 10.1007/s10567-012-0119-6.
  16. Khanna R., Madhaven S.S., Smith M. J., Patrick J.H., Tworek C., Becker-Cottrill B. (2011). Assessment of health-related quality of life among primary caregivers of children with autism spectrum disorders. Journal of Autism and Developmental Disorders, 41: 1214-1227. Doi 10.1007/s10803-010-1140-6.
  17. Knott F., Lewis C., Williams T. (1995). Sibling interaction of children with learning disabilities: a comparison of autism and Down’s syndrome. Journal of Child Psychology and Psychiatry, 36, 6: 965-976. Doi 10.1111/j.1469-7610.1995. tb01343.x.
  18. Larcan R. (2016). Famiglie e disabilità: analisi dei processi e possibilità di intervento, in Psicologi e psicologia in Sicilia, notiziario dell’Ordine degli Psicologi della Regione Siciliana, XVII, 1, Dicembre 2016.
  19. Lazarus R.S., Folkman S. (1984). Stress, appraisal and coping. New York: Springer.
  20. Leavy R.L. (1983). Social support and psychological disorder: A review. Journal of Community Psychology, 11: 3-21.
  21. Lord C., Bishop S.L. (2010). Autism spectrum disorders: diagnosis, prevalence, and services for children and families. Society for Research in Child Development, 24, 2: 1-21.
  22. Lyons A.M., Leon S.C., Roecker P., Carolyn E., Dunleavy A.M. (2010). The Impact of Child Symptom Severity on Stress among Parents of Children with ASD: The Moderating Role of Coping Styles. Journal of Child and Family Studies, 19, 4: 516-524. Doi 10.1007/s10826-009-9323-5.
  23. Marchisio M., Curto N. (2017). Costruire futuro. Ripensare al dopo di noi con l’Officina della vita indipendente. Trento: Erickson.
  24. Meyer D.J., Vadasy P.F. (1194). Sibshops & workshops for siblings of children with special needs. USA: Brookes.
  25. Olsen S.F., Marshall E.S., Chipman S., Bingham J., Buchanan M., Mandleco B.L. (1999). Daily stressors and coping responses of siblings of children with special needs. Contemporary Perspectives on Family Research, 1: 311-328.
  26. Rodger S. (1985). Siblings of handicapped children: A population at risk? The Exceptional Child, 32, 1: 47-56.
  27. Scelles R. (2010). Liens fraternels and handicap. Toulouse: Edition Erès.
  28. Seligman M. (1983). Siblings of handicapped persons in the family with a handicapped child: Understanding and treatment. New York: Grune-Stratton.
  29. Siklos S., Kerns K.A. (2007). Assessing the diagnostic experiences of a small sample of parents of children with autism spectrum disorders. Research in Developmental Disabilities, 28: 9-22. Doi 10.1016/j.ridd.2005.09.003.
  30. Schuntermann P. (2007). The Sibling Experience: Growing Up with a Child Who Has Pervasive Developmental Disorder or Mental Retardation. Harvard Review of Psychiatry, 15, 3: 93-108. Doi 10.1080/10673220701432188.
  31. Sloper P. (2000). Experiences and support needs of siblings of children with cancer. Health & Social Care in the Community, 8, 5: 298-306. Doi 10.1046/j.1365-2524.2000.00254.x.
  32. Smith L.E., Seltzer M.M., Tager-Flusberg H., Greenberg J.S., Carter A.S. (2008). A comparative analysis of well-being and coping among mothers of toddlers and mothers of adolescents with ASD. Journal of Autism and Developmental Disorders, 38: 876-889. Doi 10.1007/s10803-007-0461-6.
  33. Stoneman Z. (2005). Siblings of children with disabilities: research themes. PubMed, 43, 5: 339-350. Doi 10.1352/0047-6765(2005)43[339:SOCWDR]2.0.CO;2.
  34. Thompson A.B., Curtner M.E., O’Rear M.R. (1994). The psychosocial adjustment of well siblings of chronically ill children. Children’s Health Care, 23: 211-226. Doi 10.1207/s15326888chc23035.
  35. Valtolina G. (2007). L’altro fratello: Relazione fraterna e disabilità. Milano: Franco Angeli.



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The request was aborted: Could not create SSL/TLS secure channel.

Anna Ciccotti, in "RIVISTA DI PSICOTERAPIA RELAZIONALE " 53/2021, pp. 48-74, DOI:10.3280/PR2021-053004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche