La caccia oggi è una dipendenza pato
Titolo Rivista: MISSION 
Autori/Curatori: Ugo Corrieri 
Anno di pubblicazione:  2020 Fascicolo: 55  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  4 P. 36-39 Dimensione file:  0 KB
DOI:  10.3280/mis55-2020oa12162
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 

 

Articolo Open Access
Clicca qui per vederlo.

What does the hunting of our ancestors, armed with spears and aimed to get food, have in common with the “high tech” one practiced today for recreational purposes? Both depend on deep motivations, which Neurosciences show related to archaic brain circuits that provide thevital thrists to survival. Substances, or behaviors without biological utility, can “hook” these basic emotional circuits and lead to the attribution of new values, so that the assumption of the substance or the repetition of the behavior will becomevital, thus developing an addiction. Among them hunting, where small birds and many mammals, feeling emotions similar to ours, are shot according to what appears to be a compulsive behaviour and which could benefit from appropriate specialized therapies.


Keywords: ; Dipendenza patologica; Sistemi emotivi di Base; Caccia; Craving

  1. (1) Scott J.C. (2018). Le origini della civiltà. Torino: Einaudi.
  2. (2) Tattersall I. (2019). I signori del pianeta. Torino: Codice Edizioni.
  3. (3) Caccia collettiva al cinghiale, organizzazione e sicurezza. Disponibile all’indirizzo: www.atcsavona2.it/wp-content/uploads/2018/08/Organizzazione-e-sicurezza-nelle-caccie-collettive-al-Cinghiale.pdf.
  4. (4) Damasio A. (1995). L’errore di Cartesio. Milano: Adelphi.
  5. (5) Edelman G.M. (2007). Seconda Natura. Milano: Cortina.
  6. (6) Crick F. (1994). La scienza e l’anima. Un’ipotesi sulla coscienza. Milano: Rizzoli.
  7. (7) Kandel E.R. (2007). Psichiatria, psicoanalisi e nuova biologia della mente. Milano: Cortina.
  8. (8) Siegel D.J. (2013). La mente relazionale. Neurobiologia dell’esperienza interpersonale. Milano: Cortina.
  9. (9) Kandel E.R. (2018). La mente alterata. Milano: Cortina.
  10. (10) LeDoux J. (2002). Il Sé sinaptico. Milano: Cortina.
  11. (11) Solms M., Turnbull O. (2002). Il cervello e il mondo interno. Milano: Cortina, 2004.
  12. (12) Panksepp J. (2014). Archeologia della mente. Milano: Cortina.
  13. (13) Olkowicz S., Kocourek M., Lucˇan R.K., Portesˇ M., Fitch W.T.,Herculano-Houzel S., Nûmec P. (2016). Birds have primate-like numbers of neurons in the forebrain. PNAS, June 28, 113(26):7255-7260.
  14. (14) Ackerman J. (2018). Il genio degli uccelli. Milano: La nave di Teseo.
  15. (15) Caretti V., La Barbera D. (2014). Le dipendenze patologiche. Milano: Cortina.
  16. (16) Lavanco G., Croce M. (2008), a cura di, Psicologia delle dipendenze sociali. Milano: McGraw-Hill.
  17. (17) Rosemberg K.P., Feder L.C. (2015). Dipendenze comportamentali. Milano: Edra.
  18. (18) Girardi P., Di Giannantonio M. (2016). Psicopatologia delle dipendenze. Pisa: Pacini Editore.
  19. (19) Miceli B. Storia di un ex cacciatore. Spunti di riflessione su scelte di vita che cambiano. Disponibile all’indirizzo: www.triskelion.it/2018/11/28/caccia-storia-di-un-ex-cacciatore-spunti-di-riflessione-su-scelte-di-vita-che-cambiano.
  20. (20) Mac Lean P. (1984). Evoluzione del cervello e comportamento umano. Studi sul cervello trino. Torino: Einaudi.
  21. (21) ISPRA: Banca dati ungulati. Disponibile all’indirizzo: www.isprambiente.gov.it/files/pubblicazioni/banca-dati-ungulati.pdf.
  22. (22) Associazione Vittime della Caccia. I dati sono reperibili sul sito: www.vittimedellacaccia.org.
  23. (23) Numeri del settore caccia in Italia. Disponibile all’indirizzo: www.cacciamagazine.it/i-numeri-del-settore-caccia-in-italia.
  24. (24) Consiglio C. (2012). Divieto di Caccia. Tutto quello che i cacciatori non vogliono farci sapere. Casale Monferrato (Al): Edizioni Sonda.

Ugo Corrieri, in "MISSION" 55/2020, pp. 36-39, DOI:10.3280/mis55-2020oa12162

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche