Clicca qui per scaricare

Sicut palea: Merini sotto l’urto del rifiuto
Titolo Rivista: WELFARE E ERGONOMIA 
Autori/Curatori: M. Girolama Caruso, Anna Valeri 
Anno di pubblicazione:  2021 Fascicolo: 1 Dis/abilità: teorie ed esperienze pratiche. Jean-Pierre Tabin (a cura di) Lingua: Italiano 
Numero pagine:  21 P. 128-148 Dimensione file:  356 KB
DOI:  10.3280/WE2021-001012
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il contributo si basa sul proficuo rapporto tra letteratura e sociologia e sulla relazione bidi-rezionale di conoscenza e analisi critica legata ai mutamenti sociali. La letteratura, per la sua portata, spesso, infatti, è uno strumento di riflessione sociologica. La relazione biunivoca tra letteratura e sociologia si ha quando gli argomenti letterari fuoriescono dall’analisi del testo e assumono la veste di riflessione sociologia. Il lavoro presenta due livelli di analisi: - la rilevanza didattica di un personaggio come la Merini, che è partita come analisi concreta della forma linguistica, risultante di un passaggio retorico da una sovrabbondanza di senso ad una pagina bianca, da una parte, e ricerca - discreta ma rigorosa della rap-presentazione invasiva sulla società del personaggio-artista, nel conflitto mai risolto della contaminazione genio-follia. - la riflessione sociologica che discende dal progetto didattico "Ricordami il pensiero della vita. Il mondo di Alda Merini" è stato motivo di approfondimento empirico sul concetto di normalità, stereotipo e dis-abilità. I quesiti proposti nella sezione sulla disabilità sono molteplici fanno riferimento alla tipologia della disabilità, alla rappresentazione sociale della dis-abilità livello di accettazione; l’inclusione e la relazione tra creatività e follia. La biografia della Merini ha avuto un significato particolare poiché, pur essendo esposta al giudizio e alla vergogna, il suo essere è una sfida alle gerarchie dell’abilismo.


Keywords: disabilità-normalità; stereotipo; creatività e follia; studenti; analisi fattoriale; cluster analysis; letteratura e sociologia; storie di vita.

  1. Davis L.J. (1995). Enforcing normalcy: Disability, deafness, and the body. London: Verso.
  2. Fabbris L. (1983). Analisi esplorativa dei dati multidimensionali. Padova: Cleup.
  3. Ferrarotti F. (1997). Le storie di vita. Roma-Bari: Laterza.
  4. Ferrarotti F. (1966). Idee per una nuova società. Firenze: Vallecchi.
  5. Ferrucci F. (2004). La disabilità come relazione sociale. Gli approcci sociologici tra natura e cultura. Soveria Mannelli: Rubbettino.
  6. Gagliardo C. e Spaini G., a cura di (2017). La pazza della porta accanto di Merini Alda. Firenze: Giunti.
  7. Genovesi G. (2012). La scuola italiana ha 150 anni. Problemi e prospettive. Annali online della Didattica e della Formazione Docente, 4(3): 28-42.
  8. Ghirlanda E. (2020). «Alla disperata ricerca di un vertice (di un verso)»: l’orfismo come oltraggio e difesa nelle poesie giovanili di Alda Merini. Peloro,1.
  9. Goffman E. (1988). Il rituale dell’interazione. Bologna: il Mulino.
  10. Goffman E. (1969). La vita quotidiana come rappresentazione. Bologna: il Mulino.
  11. Hall S., editor (1997). Culture, media and identities. Representation: Cultural representations and signifying practices. Sage Publications, Inc; Open University Press.
  12. Kaufman S.B. (2015). Creatività e follia, un altro punto di vista. -- https://www.lescienze.it/ news/2015/06/13/news/persone_creative_spettro_autismo_schizofrenia-2649389/.
  13. Manganelli G. (2006). Poesie. Milano: Crocetti.
  14. Marradi A. (2007). Metodologia delle scienze sociali. Bologna: il Mulino.
  15. Massa R. (1997). Cambiare la scuola. Educare o istruire? Bari: Laterza.
  16. Melville H. (1987). Moby Dick o la Balena. Milano: Adelphi.
  17. Merini A. (2010). Il suono dell’ombra. Poesie e prose 1953-2009. Milano: Mondadori.
  18. Merini A., a cura di (1998). Fiore di poesia 1951-1997.Torino: Einaudi.
  19. Merini A. (1997). L’altra verità. Diario di una diversa. Milano: Rizzoli.
  20. Merini A. (1995). La pazza della porta accanto. Milano: Bompiani.
  21. Merini A. (1994). Reato di vita. Autobiografia e poesia. Milano: La vita felice.
  22. Morin E. (1974). Il paradigma perduto. Milano: Feltrinelli.
  23. Pagliccia F. (2018). Prefazione. In: Allievi S., Punti di vista. Sociologia delle cose, e di altre cose. Dueville (VI): Ronzani Editore.
  24. Parsons T. (1987). Teoria dell’azione Sociale (trad. it.) Bologna: il Mulino.
  25. Pasolini P.P. (1954). Una linea orfica. Paragone, 60.
  26. Pitrone M.C. (2009). Sondaggi e interviste. Lo studio dell’opinione pubblica nella ricerca sociale. Milano: FrancoAngeli.
  27. Rilke R.M. (1978). Elegie duinesi. Torino: Einaudi.
  28. Schültz A. (2012). Don Chisciotte e il problema della realtà. Roma: Armando Editore.
  29. Sorgon L. (2016). Alda Merini, ovvero la terapia della scrittura. Venezia: Università Ca’ Foscari. -- http://hdl.handle.net/10579/8536.
  30. Steiner G. (1992). Vere presenze. Milano: Garzanti.
  31. Allevi S. (2018). Punti di vista. Sociologia di cose, e di altre cose. Dueville (VI): Ronzani.
  32. Ballini P.L. e Pécout G., a cura di (2007). Scuola e nazione in Italia e in Francia nell’Ottocento: modelli, pratiche, eredità. Nuovi percorsi di ricerca comparata. Bologna: il Mulino.
  33. Barnes C. (2012). Re‐thinking Disability, Work and Welfare. Sociology Compass, -- https://onlinelibrary.wiley.com/doi/abs/10.1111/j.1751-9020.2012.00464.x.
  34. Becker H.S. (2004). I mondi dell’arte. Bologna: il Mulino.
  35. Bertasio D., a cura di (1998). Le immagini sociali dell’arte. Bari: Dedalo.
  36. Binni W. (1963). Poetica, critica e storia letteraria. Roma-Bari: Laterza.
  37. Borsani A. (2010). Il buio illuminato di Alda Merini. In: Merini A., Il suono dell’ombra. Poesie e prose 1953-2009. Milano: Mondadori, pp. IX-LXVIII.
  38. Bourdieu P. (2005). Le regole dell’arte. Genesi e struttura del campo letterario. Milano: il Saggiatore.
  39. Bourdieu P. et Wacquant L.J.D. (1992). Réponses. Pour une anthropologie réflexive. Paris: Seuil.
  40. Campbell F.K. (2009). Contours of ableism. The production of disability and abledness. Basingstoke: Palgrave Macmillan.
  41. Campbell F.K. (2008). Exploring internalised ableism using critical race theory. Disability & Society, 23(2): 151-162.
  42. Cannavò L. e Frudà L. (2007). Ricerca sociale. Dall’analisi esplorativa al data mining. Roma: Carocci.
  43. Caramiello L., di Martino G. e Romano M. (2016). Percorsi di sociologia dell’arte. libreriauniversitaria.it.
  44. Cianfaglioni C. (2013). Disprigionare l’Immenso. Assisi: Cittadella.
  45. Colucci M. (2002). Il nostro folle quotidiano. JCOM, 1(2).
  46. Contarello A., Nencini A. e Sarrica M. (2007). Sé, identità e cultura. In: Mazzara B.M., Prospettive di psicologia culturale. Modelli teorici e contesti di azione. Roma: Carocci, pp. 131-152.
  47. Coonan C.M. (2000). La ricerca azione. In: Conan C.M., La ricerca azione. Venezia: Libreria Editrice Cafoscarina.
  48. Tabin J.-P., Piecek M., Perrin C. et Probst I., eds. (2019). Repenser la normalité: perspectives critiques sur le handicap. Lormont, France: Le Bord de l’Eau.
  49. Vadalà G. (2011). La riproduzione delle disabilità nella scuola dell’integrazione. Una riflessione critica a partire dalle rappresentazioni sociali. In: Medeghini R. e Fornasa W., a cura di, L’educazione inclusiva. Culture e pratiche nei contesti educativi e scolastici. Una prospettiva psicopedagogica. Milano: FrancoAngeli, pp. 129-155.
  50. Vardanega A. (2007). Dall’organizzazione delle informazioni alla matrice dei dati. In: Cannavò L. e Frudà L., Ricerca sociale. Dal progetto dell’indagine alla costruzione degli indici. Roma: Carocci.
  51. Ville I., Ravaud J.F. e Fillion E. (2014). Introduction à la sociologie du handicap. Histoire, politiques et expérience. Louvain-la-Neuve (Belgique): Editions De Boeck.
  52. Weber M. (1958). L’“oggettività” della scienza sociale e della politica sociale. In: Il metodo delle scienze storico-sociali, (trad. it.). Torino: Einaudi.



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The request was aborted: Could not create SSL/TLS secure channel.

M. Girolama Caruso, Anna Valeri, in "WELFARE E ERGONOMIA" 1/2021, pp. 128-148, DOI:10.3280/WE2021-001012

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche