Clicca qui per scaricare

Alfonso Leonetti e il gruppo dirigente del Pci dalla destalinizzazione alla segreteria Natta
Titolo Rivista: ITALIA CONTEMPORANEA 
Autori/Curatori: Gabriele Mastrolillo 
Anno di pubblicazione:  2021 Fascicolo: 296  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  25 P. 38-62 Dimensione file:  225 KB
DOI:  10.3280/IC2021-296002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Questo articolo descrive le relazioni intercorse tra Alfonso Leonetti e il Pci dalla riammissione al partito (1962) alla sua morte (1984). Il nuovo tesseramento al partito da cui era stato espulso nel 1930 avvenne due anni dopo il suo ritorno in Italia, nel contesto della destalinizzazione, e fu il primo passo verso l’inizio di un intenso dialogo con i principali dirigenti del partito, un dialogo che fu collegato all’attività storiografica di Leonetti (incentrata sul movimento operaio italiano e sul suo ruolo nel partito negli anni Venti) e che riguardò anche temi più ampi quali lo stalinismo e la "svolta" del 1929-1930. Mentre il primo paragrafo di questo articolo fornisce una sintetica ricostruzione dell’attività politica di Leonetti negli anni Venti e Trenta, il secondo analizza il processo di riammissione, mentre il terzo si occupa della collaborazione intercorsa tra Leonetti e Palmiro Togliatti, anch’egli a quel tempo impegnato negli studi sulla figura di Antonio Gramsci e sul movimento operaio. Il quarto paragrafo, invece, si concentra sul dialogo tra Leonetti e alcuni dei principali dirigenti del Pci negli anni Sessanta-Ottanta quali Pietro Secchia, Giancarlo Pajetta, Giorgio Amendola, Enrico Berlinguer e Alessandro Natta.


Keywords: Alfonso Leonetti, Pci, Palmiro Togliatti, Antonio Gramsci, Destalinizzazione, "Svolta" del 1929-1930

  1. Aga-Rossi Elena, Zaslavsky Victor (2007), Togliatti e Stalin. Il PCI e la politica estera sovietica negli archivi di Mosca, Bologna, il Mulino.
  2. Agosti Aldo (1996), Palmiro Togliatti, Torino, UTET.
  3. Id. (2014), L’“età dell’oro” della storiografia sul partito comunista italiano (1960-1989), in Alexander Höbel, Marco Albeltaro (a cura di), Novant’anni dopo Livorno. Il Pci nella storia d’Italia, Roma, Editori Riuniti, pp. 387-408.
  4. Albeltaro Marco (2014), Fare politica nonostante il fascismo. Appunti sulla “svolta”, in A. Höbel, M. Albeltaro (a cura di), Novant’anni dopo Livorno, cit., pp. 87-130.
  5. Amendola Giorgio (1973), Lettere a Milano. Ricordi e documenti 1939-1945, Roma, Editori Riuniti.
  6. [Amendola Giorgio, Leonetti Alfonso] (1977), La svolta del 1930 e il problema dello stalinismo, “Belfagor”, n. 1, pp. 79-92.
  7. Barca Luciano (2005), Cronache dall’interno del vertice del PCI, vol. I, Con Togliatti e Longo, Soveria Mannelli, Rubbettino.

Gabriele Mastrolillo, in "ITALIA CONTEMPORANEA" 296/2021, pp. 38-62, DOI:10.3280/IC2021-296002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche