La funzione sociale delle successioni mortis causa nella disciplina costituzionale

Titolo Rivista: ECONOMIA PUBBLICA
Autori/Curatori: Raffaele Manfrellotti
Anno di pubblicazione: 2021 Fascicolo: 2 Lingua: Italiano
Numero pagine: 35 P. 56-89 Dimensione file: 115 KB
DOI: 10.3280/EP2021-002004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

La Costituzione qualifica se stessa come la Legge fondamentale della Repubblica e, in quanto tale, identifica le norme fondamentali dell’ordinamento repubblicano. Anche gli istituti di diritto privato rinvengono il proprio fondamento nella Carta costituzionale: nell’ultimo comma dell’art. 42 Cost., infatti, il Costituente rivolge l’attenzione alla successione mortis causa, di cui il presente lavoro mira ad indagare la funzione sociale.

    Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Raffaele Manfrellotti, La funzione sociale delle successioni mortis causa nella disciplina costituzionale in "ECONOMIA PUBBLICA " 2/2021, pp 56-89, DOI: 10.3280/EP2021-002004