Mutuo soccorso e protomafia a Palermo dopo l’Unità

Titolo Rivista: ITALIA CONTEMPORANEA
Autori/Curatori: Dario Lanfranca
Anno di pubblicazione: 2021 Fascicolo: 297 Lingua: English
Numero pagine: 25 P. 11-35 Dimensione file: 197 KB
DOI: 10.3280/IC2021-297001
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Nei primi due decenni dopo l’Unità, in Sicilia appaiono le prime formazioni protomafiose che presentano tutte un profilo riconducibile al mutuo soccorso. Alcune si presentano sotto forma di società artigiane, altre hanno caratteristiche mutualistiche distorte. Palermo e il suo hinterland è il luogo in cui il fenomeno è più visibile, il che non è un caso ma il prodotto di un lungo processo di rielaborazione di istanze cooperativistiche che dall’inizio dell’Ottocento si svolge all’interno dell’ambiguo universo insurrezionale palermitano (1820-1860). Questo composito mondo in cui oltre le antiche corporazioni artigianali, tradizionalmente attive sul piano del controllo del territorio, convergono forze legate al caratteristico autonomismo retrivo, determina dopo il 1860 la configurazione particolare del mutualismo palermitano che, in effetti, presenta tratti unici rispetto al resto d’Italia. Le sue deformazioni sono particolarmente visibili nel settore della trasformazione del grano.

Dario Lanfranca, Mutuo soccorso e protomafia a Palermo dopo l’Unità in "ITALIA CONTEMPORANEA" 297/2021, pp 11-35, DOI: 10.3280/IC2021-297001