Elogio della extravaganza (bastard is beautiful)

Titolo Rivista: EDUCAZIONE SENTIMENTALE
Autori/Curatori: Mario Rodriguez
Anno di pubblicazione: 2021 Fascicolo: 36 Lingua: Italiano
Numero pagine: 9 P. 94-102 Dimensione file: 174 KB
DOI: 10.3280/EDS2021-036009
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Nella nostra società dominano le interdipendenze e la complessità. La crescita esponenziale della complessità legata indissolubilmente alla digitalizzazione trascina con sé quella delle specializzazioni. I saperi si frammentano e la loro articolazione da un lato impone la delimitazione dei singoli confini per avere consa-pevolezza di sé, dall’altro impone di sviluppare le interazioni con l’ambiente per non rischiare la sclerosi. Quindi, da un lato, è indispensabile una chiusura auto-referenziale, una verticalizzazione del sapere, una specializzazione settoriale che faccia prendere atto della logica del proprio sistema. Ma, dall’altro, è altrettanto indispensabile l’interazione, lo scambio, la competizione con altri sistemi che ri-spondono ad altre logiche e che costituiscono l’ambiente nel quale il sottosiste-ma disciplinare si evolve. Il generalismo come specializzazione, quindi. Generali-smo, non genericità. Generalismo come ricerca di una visione d’insieme, trasversale, non monocausale. Una visione di sistema. La conoscenza non può che essere attraversamento, extra vaganza. Seguire il patchwork del possibile dell’evoluzione. Per questo è essenziale intrecciare diversi ambiti di conoscenze, sviluppare una cultura ibrida orgogliosamente meticcia se non bastarda.

  1. Addario N., Fasano L. (2012). La logica della società. Milano: Egea.
  2. Addario N., Rodriguez M. (2016). Comunicare la Politica. Torino: Giappichelli.
  3. Boudon R. (1981). Effetti «Perversi» dell’azione sociale. Milano: Feltrinelli.
  4. Braudel F. (1977). Capitalismo e civiltà materiale. Torino: Einaudi.
  5. Cipolla C.M. (1994). Tre Storie Extra Vaganti. Bologna: il Mulino.
  6. Gerschenkron A. (1976). La continuità storica teoria e storia economica. Torino: Einaudi.
  7. Gould S.J., Vrba E. (2008). Exaptation, il bricolage dell’evoluzione. Torino: Bollati Boringhieri.
  8. Luhmann N. (2018). Che cos’è la comunicazione. Sesto S. Giovanni: Mimesis.
  9. Rodríguez M. (2013). Consenso, La comunicazione politica tra strumenti e significati. Milano: Guerini.
  10. Rossi P. (2008). Speranze. Torino: Einaudi.
  11. Sabato L. (1983). The rise of political consultants. New York: Basic Books.

Mario Rodriguez, Elogio della extravaganza (bastard is beautiful) in "EDUCAZIONE SENTIMENTALE" 36/2021, pp 94-102, DOI: 10.3280/EDS2021-036009