Clicca qui per scaricare

Sono ancora utili gli idioti? / Psicoanalisi e potere: Introduzione alla discussione
Titolo Rivista: PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE 
Autori/Curatori: Pier Francesco Galli, Alberto Merini, Paul Parin, Goldy Parin-Matthèy 
Anno di pubblicazione:  2022 Fascicolo: 1  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  12 P. 107-118 Dimensione file:  295 KB
DOI:  10.3280/PU2022-001013
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Vengono fatte alcune riflessioni psicoanalitiche sui rapporti di potere. Tra le altre cose, vengono discussi i seguenti aspetti: la frequente mancanza di consapevolezza delle dinamiche di potere, gli ostacoli teorici e quelli pratici per una comprensione psicoanalitica dei rapporti di potere, le diffe-renze tra i pazienti provenienti da elevate e basse classi sociali all’interno del trattamento psicoana-litico, e le dinamiche di potere che possono attivarsi tra analista e analizzando, con l’influenza an-che dell’istituzione psicoanalitica. Questo testo è stato letto come introduzione al 3° Convegno del "Collegamento Psicoanalitico Internazionale" (Internationale Psychoanalytische Vernetzung) dal titolo "Sono ancora utili gli idioti?", Palazzo delle Stelline, Milano, 3-4 giugno 1988.


Keywords: Potere; Psicoanalisi e rapporti di potere; Sottomissione; Rapporto servo/padrone; Psicoa-nalisi applicata

  1. Adorno T.W., Frenkel-Brunswik E., Levinson D.J. & Sanford R.N. (1950). The Authoritarian Personality. New York: Harper (trad. it.: La personalità autoritaria. Introduzione di Giovanni Jervis. Milano: Edizioni di Comunità, 1953, 1973).
  2. Erdheim M. (1988). Die Psychoanalyse und das Unbewußte in der Kultur. Frankfurt a.M.: Suhrkamp.
  3. Freud S. (1921). Psicologia delle masse e analisi dell’Io. Opere, 9: 259-330. Torino: Boringhieri, 1977.
  4. Gualandri E. & Schweizer K. (1984). La risposta al cambiamento. Psicoterapia e Scienze Umane, XVIII, 2: 48-62 (Relazione di tenuta il 4 febbraio 1984 al “Seminario Psicoanalitico di Zurigo” [Psychoanalytisches Seminar Zürich]).
  5. Hegel G.W.F. (1807). Phänomenologie des Geistes. Bamberg/Würzburg: Joseph Anton Goebhardt (trad. it.: Fenomenologia dello spirito. Firenze: La Nuova Italia, 1933; Torino: Einaudi, 2008)
  6. Loewenstein R.M. (1954). Some remarks on defences, autonomous ego and psycho-analytic technique. International Journal of Psychoanalysis, 35, 2: 188-193.
  7. Machiavelli N. (1532). Il Principe. Firenze: Sansoni, 1899; Torino: Einaudi, 2006.
  8. Parin P. (1972). Der Ausgang des ödipalen Konflikts in drei verschiedenen Kulturen. Eine Anwendung der Psychoanalyse als Sozialwissenschaft. Kursbuch, 29: 179-201 (http://paul-parin.info/wp-content/uploads/texte/deutsch/1972b.pdf) (trad. it.: L’esito del conflitto edipico in tre diverse società. Un’applicazione della psicoanalisi come scienza sociale. Psicoterapia e Scienze Umane, 1973, VII, 1/2: 1-10).
  9. Parin P. (1974). Gesellschaftskritik im Deutungsprozess. Psyche, 1975, 29, 2: 97-117 (http://paul-parin.info/wp-content/uploads/texte/deutsch/1975a.pdf) (Conferenza tenuta alla inaugurazione del Michael-Balint-Institute di Amburgo, 2 febbraio 1974) (trad. it: Critica della società nel processo di interpretazione. Psicoterapia e Scienze Umane, 1976, X, 1/2: 1-9. Ristampa: Psicoterapia e Scienze Umane, 2009, XLIII, 3: 235-248., DOI: 10.3280/PU2009-003005)
  10. Parin P., Morgenthaler F. & Parin-Matthèy G. (1971). Fürchte deinen Nächsten wie dichselbst. Psychoanalyse und Gesellschaft am Modell der Agni in Westafrika. Frankfurt a.M.: Suhrkamp -- (http://paul-parin.info/wp-content/uploads/texte/deutsch/1971a.pdf) (trad. it.: Temi il prossimo tuo come te stesso. Psicoanalisi e società: il modello degli Agni nell’Africa occidentale. Milano: Feltrinelli, 1982).

Pier Francesco Galli, Alberto Merini, Paul Parin, Goldy Parin-Matthèy, in "PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE" 1/2022, pp. 107-118, DOI:10.3280/PU2022-001013

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche