Clicca qui per scaricare

Formazione, trasformazioni e campo analitico
Titolo Rivista: EDUCAZIONE SENTIMENTALE 
Autori/Curatori: Paolo Magatti 
Anno di pubblicazione:  2015 Fascicolo: 24 Formazione e inconscio Lingua: Italiano 
Numero pagine:  24 P. 44-67 Dimensione file:  167 KB
DOI:  10.3280/EDS2015-024005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’articolo propone una riflessione sul rapporto tra la formazione, concepita secondo l’approccio della scuola psicosocioanalitica italiana, e alcuni sviluppi recenti della psicoanalisi. Dopo aver identificato nel paradigma delle terzietà un terreno comune alle due discipline, l’autore si sofferma sui costrutti fondamentali di derivazione psicoanalitica che per decenni hanno costituito una sorta di "cassetta degli attrezzi" per i formatori a orientamento psicosocioanalitico. La tesi sostenuta nell’articolo è che la forte scossa che i post-bioniani hanno dato alla concezione dell’inconscio apra, per chi si occupa di formazione nelle organizzazioni, dei territori fecondi sia per inquadrare la propria pratica sia per raffinare la propria tecnica di lavoro. Il costrutto di campo analitico e quello di spettro dell’onirico, in particolare, forniscono al formatore psicosocioanalista una lente di ingrandimento per lavorare in maniera più fine e precisa sull’emergente. Viene inoltre mostrato come nel pensiero di Pagliarani vi siano diverse intuizioni che possono essere interpretate come anticipazioni di linee di ricerca attuali


Keywords: Formazione, inconscio, campo analitico, terzietà, concezione operativa.

  1. Arrigoni M.P. e Barbieri G.L. (1998). Narrazione e psicoanalisi. Un approccio semiologico.
  2. Milano: Raffaello Cortina Baranger W e Baranger M. (1961-62). La situazione analitica come campo bipersonale. Milano: Raffaello Cortina, 2011.
  3. Burlini A. e Galletti A. (1990). Psicoterapia “attuale”. Milano: FrancoAngeli.
  4. Carmagnola F. (2004). Formazione: per quale valore? In: Boldizzoni D., Nacamulli R.C.D., a cura di, Oltre l’aula. Milano: Apogeo.
  5. Carmagnola F. (2011). L’irriconoscibile. Le immagini alla fine della rappresentazione. Milano: et al./Edizioni.
  6. Civitarese G. (2008). L’intima stanza. Teoria e tecnica del campo analitico. Roma: Borla.
  7. Civitarese G. (2012). L’intermedietà come paradigma epistemologico in psicoanalisi. In: Educazione sentimentale, 17.
  8. Civitarese G. (2014). I sensi e l’inconscio. Roma: Borla.
  9. Corrao F. (1992). Modelli psicoanalitici: mito, passione, memoria. Roma-Bari: Laterza.
  10. De Masi F. (2000). L’inconscio nella psicoanalisi contemporanea. In: L’inconscio: prospettive attuali. Quaderni del Centro Milanese di Psicoanalisi Cesare Musatti.
  11. Ferro A. (1999). La psicoanalisi come letteratura e terapia. Milano: Raffaello Cortina.
  12. Ferro A. (2007). Evitare le emozioni, vivere le emozioni. Milano: Raffaello Cortina.
  13. Ferro A. (2010). Introduzione. In: Grotstein J.S., Un raggio di intensa oscurità. Milano: Raffaello Cortina..
  14. Ferro A., a cura di (2013). Psicoanalisi oggi. Roma: Carocci, Roma.
  15. Ferro A. (2014). Le viscere della mente. Sillabario emotivo e narrazioni. Milano: Raffaello Cortina.
  16. Gaburri E., a cura di (1997). Emozione e interpretazione. Psicoanalisi del campo emotivo. Torino: Bollati Boringhieri.
  17. Greenberg J.R. e Mitchell S.A. (1986). Le relazioni oggettuali nella teoria psicoanalitica. Bologna: il Mulino.
  18. Grotstein J.S. (2007). Un raggio di intensa oscurità. Milano: Raffaello Cortina, 2010.
  19. Heidegger M. (1959). In cammino verso il linguaggio. Milano: Mursia, 1973-1988.
  20. Kaës R. (1999). Le teorie psicoanalitiche del gruppo. Roma: Borla, Roma.
  21. Lacan J. (1974). Funzione e Campo della parola e del linguaggio in psicoanalisi. In: Scritti. Torino: Einaudi, vol. 1.
  22. Mersky R.R. (2012). Contemporary methodologies to surface and Act on Unconscious Dynamics in Organsations: an Exploration of Design, Facilitation Capacities, Consultant Paradigm and Ultimate Value. Organisational & Social Dynamics, 12(1).
  23. Neri C. (2004). Gruppo. Roma: Borla.
  24. Neri C. (2011). La nozione di campo in psicoanalisi. In: Ferro A. e Basile R., a cura di, Il campo analitico. Un concetto clinico. Roma: Borla.
  25. Pagliarani L. (2003). Il coraggio di Venere. Milano: Raffaello Cortina.
  26. Perniola M. (2011). Estetica contemporanea. Bologna: il Mulino.
  27. Pollina G.C. e Magatti P., a cura di (2013). Gruppo di lavoro, gruppo operativo. Milano: Guerini.
  28. Rugi G. (1999). Riflessioni sul modello psicoanalitico di campo. Testo disponibile in: http://www.psychomedia.it/neuro-amp/98-99-sem/rugi.htm.
  29. Stolorow R.D. e Atwood G.E. (1995). I contesti dell’essere. Le basi intersoggettive della vita psichica. Torino: Bollati Boringhieri.



  1. Giuseppe Varchetta, Note per una archeologia dello sviluppo organizzativo. Lo sguardo clinico in EDUCAZIONE SENTIMENTALE 32/2020 pp. 22, DOI: 10.3280/EDS2019-032003
  2. Giuseppe Varchetta, Apprendimento e inconscio: il costrutto di competenze in EDUCAZIONE SENTIMENTALE 24/2015 pp. 68, DOI: 10.3280/EDS2015-024006
  3. Francesco Liuzzi, Intersezioni. Organization Development, Gestalt, PSOA in EDUCAZIONE SENTIMENTALE 32/2020 pp. 160, DOI: 10.3280/EDS2019-032008

Paolo Magatti, in "EDUCAZIONE SENTIMENTALE" 24/2015, pp. 44-67, DOI:10.3280/EDS2015-024005

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche