Clicca qui per scaricare

Il contenuto conservatore dell’antipsichiatria (1975) (The conservative nature of antipsychiatry)
Titolo Rivista:  PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE
Autori/Curatori: Irma Gleiss
Anno di pubblicazione: 2011 Fascicolo: 3 Lingua: Italiano
Numero pagine: 18 P. 379-396 Dimensione file: 265 KB
DOI: 10.3280/PU2011-003005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più, clicca qui e qui


Vengono criticate le posizioni dell’antipsichiatria così come sono state espresse negli anni 1960-70 soprattutto da Ronald Laing, David Cooper e Franco Basaglia, e viene evidenziata la loro natura conservatrice riguardo alla genesi e alla cura dei disturbi mentali. Vengono anche criticate la teoria delle etichette di Ullmann e Krasner e la teoria della devianza di Talcott Parsons, che in genere vengono considerate opposte alle posizioni dell’antipsichiatria ma che in realtà condividono la stessa concezione dell’uomo e della società. (Questo articolo è uscito originariamente in tedesco a pp. 31-51 del n. 89/1975 della rivista Das Argument, e in italiano a pp. 6-15 del n. 3/1976 della rivista Psicoterapia e Scienze Umane).



Keywords: Antipsichiatria, teoria delle etichette, sociopsichiatria, devianza, storia della psichiatria


    Irma Gleiss, Il contenuto conservatore dell’antipsichiatria (1975) in "PSICOTERAPIA E SCIENZE UMANE" 3/2011, pp. 379-396, DOI:10.3280/PU2011-003005

         


    FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche
    Acquista qui

    Informazioni sulla rivista

    Sottoscrivi il FEED
    per conoscere subito
    i contenuti dell'ultimo fascicolo di questa Rivista

    English Version

    Download credit

    Pubblicità