L’importanza degli archivi nel contesto palestinese. Il caso di Abu Dis

Titolo Rivista: PASSATO E PRESENTE
Autori/Curatori: Lorenzo Kamel
Anno di pubblicazione: 2012 Fascicolo: 86 Lingua: Italiano
Numero pagine: 15 P. 107-121 Dimensione file: 124 KB
DOI: 10.3280/PASS2012-086008
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

The importance of archives in the Palestinian context. The case of Abu Dis. The Palestinian question is the subject of the largest number of books written about a specific region. Despite this, the traditions, habits, and expectations of most of the men and women who, for centuries, have lived in Palestine have been relegated to a secondary role. The sources produced by them and reflecting their lives have sometimes been ignored, at other times underestimated. After a long process, in this most recent historical period wide swathes of Palestinian society have shown that they want to remedy this deficit. They have started to take control of their history and are establishing archives. They are ready to concretize what Ignatieff would have called their «attempt to bring under control losses inflicted by time».

Lorenzo Kamel, L’importanza degli archivi nel contesto palestinese. Il caso di Abu Dis in "PASSATO E PRESENTE" 86/2012, pp 107-121, DOI: 10.3280/PASS2012-086008